Pallavicino e Folgore Rubiera non si fanno male: è 0-0

James SekyereDoveva essere la partita della vita per il Pallavicino, una battaglia come avevano detto alla vigilia, ma alla fine i locali hanno provato a vincere solo per metà. Primo tempo giocato con grande determinazione, con almeno quattro occasioni nitide, ma nella ripresa un calo evidente  – dovuto forse anche alla pressione di dover vincere, che toglie energie mentali e fisiche – ha via via affievolito il sogno di poter agguantare in classifica Rubiera. Parte subito determinata la squadra di casa, e dopo un tiro di Cambielli ben parato da Pè, lo stesso giocatore all’8′ si libera bene sulla sinistra e mette al centro per D’Urso che in scivolata da buona posizione spreca alto. Al 13′ ci prova Bergamini per Rubiera, Menta è attento e para senza problemi. Al 15′ altra occasione per i parmensi con Cardillo, che a seguito di un calcio d’angolo tutto solo a centro area impatta bene di testa ,fuori di un soffio. Al 17′ ci prova Rabitti in area,ma il tiro viene respinto dal difensore. Al 25′ Rubiera perde palla in uscita,  il tiro di Terranova  sorvola non di tanto la traversa. Al 39′ bel contropiede dei locali con Terranova, che in tuffo di testa manda alto. Al 43′ lo spartito è lo stesso: Terranova parte palla al piede verso l’area avversaria , ma trova solo l’esterno della rete. Al 45′ reagisce la Folgore con Sekyere (in foto) che si incunea in area avversaria, ma il tiro si perde alto. Al 46′ Rabitti con una punizione rasoterra dal limite impegna Menta in una parata in calcio d’angolo. La ripresa dei locali non è all’altezza delle aspettative di mister Pietranera, che vede la propria  squadra perdere man mano lucidità. E’ Rubiera che dall’inizio cerca  mettere insieme qualche buona giocata. Al 1′ Rabitti su punizione trova l’esterno della rete. Al 3′ Tognetti in area non trova il tempo giusto dell’impatto col pallone. Al 16′ Si fa vedere in avanti Bonomi,la cui conclusione al volo si perde lontano. Al 25′ è bravo il difensore rubierese Maletti ad anticipare Cambielli pronto per il tiro da pochi metri. La partita si avvia verso la conclusione con i locali che non riescono più ad imbastire azioni degne di nota, e Rubiera che mantiene supremazia territoriale ma  non sa o  non vuole provare ad assestare  il  colpo risolutivo; è prevalsa alla fine per i reggiani   più la paura di perdere che la volontà di vincere. Per il Pallavicino il punto equivale di fatto – visto anche  il calendario – a dover disputare i playout; Rubiera rimane ancora padrona del proprio  destino, ma nello scontro diretto con l’Axys di domenica prossima – vista  la vittoria  e il calendario della Meletolese  –  ci dovrà essere una squadra determinata a vincere, altrimenti i playout potrebbero diventare un’amara realtà. Ultima nota per l’arbitro Bracconi di Brescia: migliore in campo, ben coadiuvato dai collaboratori,  ha diretto con autorevolezza e personalità, dimostrando che quando un arbitro è all’altezza le discussioni in campo e in tribuna svaniscono come neve al sole.
Nella sezione Il campionato potrete trovare i risultati della 32° giornata e la classifica aggiornata.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...