Eccellenza: Folgore Rubiera – Pallavicino 1-1

DSC_4344Si spartiscono equamente la posta in palio la Folgore Rubiera e il Pallavicino nella 15esima giornata del campionato di Eccellenza – girone A. Decisivi due rigori, uno per parte, trasformati da Greco (11°esima rete stagionale) e Cerati per gli ospiti. In emergenza infortuni, la Folgore ha schierato in campo ben sei giocatori nati dopo il 1994, rischiando di fare il colpo grosso, facendosi recuperare solo a 5 minuti dal termine.
Il report del match.

Folgore Rubiera: Pè M., Maletti, Teggi, Cavazzoli, Rossi, Owusu, Franceschini (15′ pt Borghi), Pè S., Greco, Sekyere, Hoxha. A disp: Scalabrini, Aieta, Loschi, Dabre, Costi, Di Mattia. All: Semeraro.
Pallavicino: Menta, Mazza, Bertelli, Mancastroppa (30′ st Pellegrini), Cremona (16′ st Corbari), Arata, Nadotti, Cerati, Lucev, Cossetti (45′ st Di Mauro), Cambielli. A disp: Bozzetti, Palas, Testa, Eva. All: Barbieri
Arbitro: Sig. Cortese di Bologna
Reti: 18′ st Greco (F) rig; 40′ st Cerati (P) rig.
Note: Spettatori 120 circa. Ammoniti: Sekyere e Borghi (Folgore); Mancastroppa, Arata e Cerati (Pallavicino).

Continua il periodo di difficoltà della Folgore che incerottata e delusa dopo la sconfitta in settimana in Coppa viene raggiunta dal Pallavicino del nuovo allenatore Barbieri a cinque minuti dalla fine con un rigore molto generoso. Gli ospiti nel primo tempo non hanno costruito azioni degne di nota, e dopo i primi 15/20 minuti di un buon  possesso palla hanno arretrato il baricentro, pensando solo a non subire. La Folgore, con quattro difensori under e Cavazzoli nell’inedito ruolo di centrale (se l’è cavata molto bene, così come bene hanno fatto gli altri) piano piano ha trovato un po’ di sicurezza, e ha costruito le occasioni più pericolose. Al 9′ è Greco che si fa vedere in avanti col primo tiro della partita, controllato in sicurezza da Menta. Al 15′ Franceschini si aggiunge alla lunga lista degli indisponibili ed esce per infortunio, sostituito da Borghi, autore di una buona prestazione. Al 30′ il giovane Rossi serve Greco in profondità, il cui tiro sul primo palo è ben parato da Menta. Al 34′ Hoxha si libera sulla destra e va al tiro, sulla traiettoria c’è Greco a cui non riesce – vista la velocità della palla – il tap in decisivo. Hoxha continua ad imperversare tra le fila della difesa ospite, ma la Folgore non riesce a trovare la giocata per sbloccare l’incontro.
La ripresa vede gli ospiti più intraprendenti, anche se con conclusioni che non impensieriscono più di tanto Pè; al 12′ bravo Rossi ad anticipare di un soffio Cerati solo davanti al nostro portiere. Al 18′ Borghi scende sulla sinistra, e con bel pallonetto serve Greco a centro area, che si gira e tira di prima intenzione, trovando il braccio di Mancastroppa e il conseguente rigore assegnato da Cortese, che lo stesso capitano trasforma. Per gli ospiti proteste con l’arbitro. Al 24′ azione personale di Owusu, ma il tiro esce a lato. La Folgore costruisce altre occasioni pericolose con Borghi, Greco e Hoxha: quest’ultimo al 35′ viene trattenuto vistosamente in area per i pantaloncini, ma non cade, e concedendo l’arbitro il vantaggio l’azione sfuma. Al 39′ traversone dalla destra di Nadotti sul secondo palo, la palla è alta e finisce sul fondo, ma l’arbitro vede un’azione irregolare di Sekyere che avrebbe ostacolato Pellegrini nel tentativo di colpire di testa. Grandi proteste anche in questa occasione, ma il rigore è assegnato, e la trasformazione è di Cerati. Al 46′ il nuovo entrato Di Mauro entra in area, ma il tiro finisce sull’esterno della rete. Subito dopo Corbari stacca di testa da buona posizione, con Pè che vola  e blocca il pallone. All’ultimo secondo Sekyere viene lanciato in profondità e anticipato di un soffio fuori area da Menta, che vince il rimpallo e libera.
Il Pallavicino porta a casa un punto che sembrava quasi insperato, visto l’andamento del secondo tempo;la Folgore ha sicuramente fatto  di più sul piano della costruzione del gioco e delle occasioni, e avrebbe meritato la vittoria, anche se le molte assenze continuano a condizionare pesantemente questa parte finale del girone di andata.
Mister Semeraro anche oggi non in panchina, e senza di lui la squadra non vince, è imbufalito: ”Non ho più voglia di commentare le gare, visto i rigori inesistenti contro che ci tolgono punti importanti. L’arbitraggio è stato vergognoso. Il Pallavicino nel primo tempo non ha mai tirato in porta. I miei ragazzi meritavano la vittoria. Siamo stufi, non ho altro da aggiungere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...