Eccellenza: Folgore Rubiera – Rolo 0-0

DSC_7521Termina 0-0, e con pochissime emozione, il match della 20esima giornata tra Folgore Rubiera e Rolo. Inoperosi i due portieri, in una partita con molti falli e giocata soprattutto a centrocampo. Ai punti, la Folgore avrebbe meritato qualcosa di più, soprattuto se si pensa alla clamorosa occasione capitata sui piedi di capitan Greco, che nella ripresa spara alto a pochi passi dalla porta.
Nella pagina FOTOGALLERY potete trovare alcuni scatti del match.
Il report del match.

Folgore Rubiera: Pè, Maletti, Saetti Baraldi, Cavazzoli, Tognetti, Dallari, Bergamini, Teggi, Greco, Hoxha, Spadacini. A disp: Scalabrini, Aieta, Dabre, Neri, Costi, Rossi, Nicolini. All: Semeraro.
Rolo: Accialini, Ziliani, Casarano, Visioni, Negli, Nobile (26′ st Rizvani), Pilia, Faraci, Arrascue (26′ st Sanna), Sarnelli, Pedrazzoli (34′ st Bellesia). A disp: Mantovani, Martini, Vignocchi, Rinaldi. All:Ferraboschi.
Arbitro: Negrelli di Finale Emilia, Aguiari e Crepaldi di Ferrara.
Note: spettatori 150 circa. Ammoniti: Teggi(F); Casarano(R).

Partita giocata con grande intensità dalla Folgore Rubiera contro il Rolo secondo in classifica, ma alla fine hanno prevalso le difese, non consentendo agli attaccanti grandi occasioni. La Folgore complessivamente ha spinto di più e ha avuto più conclusioni per cercare di vincerla, anche se al 94′ ha  rischiato di perderla sull’occasione di Pilia. Si parte e all’8′  Greco in area non riesce ad impattare bene il pallone dopo un calcio d’angolo. Al 26′ bella azione di Hoxha – bello, continuo e intenso il suo duello con Visioli –  che verticalizza per Greco, il cui tiro sul primo palo trova Accialini pronto alla deviazione in angolo. Al 45′ Pedrazzoli prova la conclusione su punizione dal limite, respinta dalla barriera. Prima parte della partita giocata con intensità e agonismo, ma senza sussulti.
Nella  ripresa al 2′  bella azione di Greco in area, ma il suo diagonale finisce a lato. Al 14′ ci prova Spadacini a scaldare il pubblico con una semirovesciata che però finisce alta. Al 19′ l’occasione più limpida della partita se la trova Greco in area, ma il tiro finisce alto. Al 21′ è Spadacini che non aggancia da pochi metri su suggerimento di Hoxha. Al 24′ Greco ci prova da lontano, Accialini non si fa sorprendere e para il tiro centrale. Al 26′ Ferraboschi prova a cambiare qualcosa, inserendo Sanna e Rizvani, e al 34′ Bellesia. Al 35′ Hoxha non impensierisce Accialini con un tiro da limite. Al 38′ un cross di Pilia dal fondo viene bloccato a terra da Pe. Al 49′ Pilia viene imbeccato perfettamente da solo in area, ma si allunga la palla e il tiro da posizione più defilata finisce alto. Ma come detto da Ferraboschi nel dopopartita, Rubiera è una squadra forte, e vincere qui non è facile. Per la Folgore – assenti per squalifica e infortuni anche oggi parecchi giocatori – un punto più che meritato insieme ad una buona prestazione, in vista del  prossimo proibitivo impegno a Castelvetro contro la capolista. Tutti i nostri giocatori hanno dato il massimo, e sono stati autori di una prova corale più che positiva, ma se una citazione va fatta la riserviamo  ai nostri giovani: Maletti, Teggi e Cavazzoli.
Al termine del match, mister Semeraro è soddisfatto: “C’è un po’ di rammarico per non essere riusciti a finalizzare al meglio alcune occasioni avute, e se c’è stata una squadra che poteva vincere era la nostra. Dopo la sconfitta immeritata di Luzzara, devo fare i complimenti ai miei giocatori, tenendo conto che anche oggi avevamo fuori cinque elementi. Non ho fatto nessun cambio perchè la squadra era equilibrata, compatta, e avevo paura che con le sostituzioni, modificando gli equilibri, si perdesse qualcosa”.
Contento a metà anche il mister del Rolo Ferraboschi: “Partita difficile, complicata, risultato giusto, bisogna dar merito anche agli avversari, che hanno una squadra compatta, pericolosa davanti. Ci hanno concesso poco, creandoci qualche difficoltà. Ho provato a cambiare qualcosa nel secondo tempo nelle uscite, spostando più avanti il baricentro, e devo dire che comunque sono soddisfatto della prestazione. Quando non riesci a fare quello che vuoi, è importante anche portare a casa il punto, e questo è un punto importante, e lo tengo ben stretto. Questo è un campo difficile, contro una squadra che poteva avere otto – nove punti in più. Le partite saranno tutte difficili, e avrei fatto la firma ad essere alla terza di ritorno a quattro punti dal Castelvetro. Noi oggi avevamo due risultati a disposizione, e va bene così”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...