Sasà Greco a Solo Dilettanti: “Grande traguardo i 300 gol. Finché il fisico tiene, non penso a smettere”

DSC_8182Dopo il grande traguardo dei 300 gol in carriera tra Serie D ed Eccellenza, il nostro capitano Sasà Greco si racconta al giornalista Guido Sani sulle pagine del suo “Solo Dilettanti” (per vedere tutti i numeri gratuitamente, www.solodilettanti.it). Si parla, ovviamente, dei suoi 300 gol, con qualche aneddoto particolare, ma anche del suo immediato futuro.
L’intervista completa.

Sasà Greco, innanzitutto complimenti. Però nessuno si aspettava che tu arrivassi a quota 300 gol proprio domenica scorsa ed in una trasferta ostica come quella con la Vigor Carpaneto. E invece hai segnato addirittura una tripletta.
“Il problema e che non me l’aspettavo nemmeno io e non avevo preparato nessuna maglietta celebrativa. Per farla aspettavo di essere a meno due e sono rimasto fregato, ma comunque va benissimo anche così”.
Festeggerai domenica prossima a Rubiera nella partita interna con il Fidenza?
“Vedremo se la società ha intenzione di fare qualcosa, ma ormai è andata ed era bello farlo quando ho messo dentro il gol numero 300. E pensare che non ho nemmeno festeggiato i 200 perché io non ci tenevo dietro, poi qualcuno me lo ha fatto notare ed ho fatto i conti”.
Ce lo racconti?
“Ho rubato palla da un difensore e sono arrivato davanti al portiere e l’ho messa dentro”.
Cosa ha provato in quel momento?
“Una bella sensazione, quella di quando raggiungi un traguardo che insegui dai 18 anni e lo raggiungi alla soglia dei 36 che compirò il prossimo 27 aprile. Un obiettivo che vale venti anni di calcio giocato”.
Quali gol hai messo nel conto totale?
“Solo quelli fatti in campionato e ovviamente nelle gare di spareggio e che a volerla dire tutto avrebbe anche un valore maggiore”.
Segnati in quali categorie?
“Serie D ed Eccellenza. E averli segnati solo in queste due categorie, che ritengo molto importanti, è una particolarità non da tutti, visto che molti conteggiano anche quelli messi a segni in categorie inferiori”.
Avrai vinto anche delle classifiche da capocannoniere.
“Una volta in Serie D più una da secondo, e cinque in Eccellenza e anche qui con l’aggiunta di un secondo posto. Il massimo che ho raggiunto è stato sempre con la maglia della Bagnolese, 29 reti in Eccellenza e 26 in Serie D”.
Il gol più importante?
“Quello segnato in Eccellenza con la Bagnolese nello spareggio con la Pavullese che valeva la Serie D. Abbiamo vinto 1 a 0 con la mia rete”.
E il più bello?
“Sempre con la Bagnolese in Eccellenza contro al Casalese. Eravamo sul 1 a 1 ed ho tirato da centrocampo segnando il gol che è valso la vittoria’. Il prossimo traguardo? ‘Vivo alla giornata e fino a quando il fisico tiene e ne ho voglia continuerò a giocare”.

Solo Dilettanti – numero 263

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...