Il nuovo allenatore della Folgore Vacondio alla Gazzetta di Reggio: “Riparto da un ottimo quarto posto”

Ivano VacondioDa martedì Ivano Vacondio (in foto) è il nuovo allenatore della prima squadra della Folgore Rubiera, prendendo il posto di Alessandro Semeraro e Nicola Valentini. La Gazzetta di Reggio ha intervistato il neo-tecnico rubierese, che vuole “ripartire da un ottimo quarto posto, anche se sarà molto difficile da ripetere”. Un saluto anche al predecessore Semeraro: “Non lo conosco personalmente, ma ne approfitto per fargli i complimenti, perché lui ha svolto un lavoro a dir poco straordinario”. Anche noi ci accodiamo ai complimenti si mister Vacondio.
L”intervista completa.

La stagione agonistica 2015/2016 è appena terminata, ma la Folgore Rubiera sta già lavorando a pieno regime in chiave futura.
Il primo tassello è quello relativo all’allenatore, e il club del diesse Tagliavini ha effettuato una scelta di sicura affidabilità: nel prossimo campionato di Eccellenza, la squadra sarà guidata nientemeno che da Ivano Vacondio.
Tecnico di lungo corso e autentico profeta del calcio dilettantistico, il suo rappresenta un gradito ritorno per tutto l’ambiente: quando la società si chiamava ancora “Rubierese”, Vacondio si è distinto sia come giocatore (a metà degli anni ’70) sia come allenatore (dal 1989 fino al ’94). Una sceltà di cuore e di qualità, senza dubbio.
Lei, mister, alla Folgore è davvero di casa: logico pensare che abbia accettato di slancio la proposta biancorossoblù…
“Non proprio: anzi, ho ponderato a lungo la mia decisione. Prima di dare una risposta definitiva, volevo essere certo di riuscire a conciliare lavoro e calcio. Mi dispiace soltanto di lasciare il ruolo di commentatore televisivo a Teletricolore, ma pazienza: a qualcosa bisogna pur rinunciare…”.
Il suo ritorno significa che c’è qualche sogno di gloria in ottica promozione?
“Piano con i proclami: intanto dobbiamo ripartire dal 4° posto ottenuto quest’anno, piazzamento che sarà tutt’altro che facile da ripetere. Non conosco il mio predecessore Alessandro Semeraro: comunque sia ne approfitto per fargli i complimenti, perché lui ha svolto un lavoro a dir poco straordinario”.
Ho capito, dunque niente proclami. Cambiando argomento, Sasà Greco resterà?
“Come sapete io e Sasà siamo grandi amici, dentro e fuori dal campo: è un giocatore che in Eccellenza costituisce ancora una garanzia, e lo stesso vale anche per altri elementi dell’attuale gruppo come ad esempio Sekyere o Dallari. Ad ogni modo, io non ho chiesto niente né voglio imporre la mia volontà: l’ultima parola sta ai giocatori, ma pure alla dirigenza e ai suoi mezzi finanziari. In questo caso i denari da spendere non sono miei, e per i soldi degli altri ci vuole rispetto…”.
Lei sarà coadiuvato dal suo consueto staff tecnico anche in questa avventura?
“Sì: Mathew Leke sarà il viceallenatore, Gabriele Iotti preparatore atletico e Mariano Zanni osservatore”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...