Coppa Italia, un pari opaco che però tiene in corsa la Folgore per il passaggio del turno

ferrari per sitoCASALGRANDESE – FOLGORE RUBIERA 0 – 0

Casalgrandese: Auregli, Vacondio, Fabbri, Morra (dal 14’st Gazzotti), Lanziner, Calzolaio, Lionetti (dal 35’st Degola), Carrozza, Notari (dal 1’st Fontanesi), Mirra (dal 1’st Barbieri), Gazzani (dal 9’st Cappellini). A disp.: Toni, Teocoli. Allenatore: Francesco Cristiani.

Folgore Rubiera: Neviani, Teggi (dal 1’st Kouadio), Blotta, Castrianni, Tognetti, Cavazzoli (dal 24’st Taglia), Spadacini, Dallari, Greco, Ferrari (dal 1’st Hoxha), Sekyere (dal 44’pt Lusoli). A disp.: Pè, Borghi, Addona. Allenatore: Ivano Vacondio.

Arbitro: Rompianesi di Modena (assistenti Boccher e Ticci di Modena).

Note: spettatori 150 circa. Ammoniti Vacondio, Lanziner e Barbieri (C), Teggi e Lusoli (F).

Nella foto: Luca Ferrari.

Una Folgore Rubiera (Prima squadra) piuttosto sottotono, specialmente per quanto riguarda il primo tempo: è quella che si è vista ieri a Villalunga, in occasione del secondo turno della Coppa Italia di Eccellenza. Un pareggio senza reti che ci può stare, nell’ambito di una sfida che si è rivelata molto avara di spunti d’interesse: nel complesso sono stati i padroni di casa a manifestare maggiori idee in chiave offensiva, anche se Auregli e Neviani di certo non si sono spellati le mani.

GRECO SalvatorePassando alla cronaca del confronto di ieri sera, al 9′ insidiosa punizione da posizione angolata di Carrozza: a ridosso della linea di porta, nessuno è pronto per ribadire a rete. Al 14′ Mirra potrebbe concretizzare un’occasionissima da centroarea, ma il numero 10 biancoblù manca l’aggancio vincente da pochi passi. Al 15′ la Folgore si fa viva con Luca Ferrari che serve bene Greco, ma quest’ultimo viene anticipato di un soffio da Auregli. Al 23′ Vacondio (della Casalgrandese, ovviamente) ci prova dal limite: la sfera finisce non di molto fuori a destra di Neviani. Al 27′ punizione dal limite molto angolata di Luca Ferrari: l’estremo biancoblù ci arriva con i pugni. Al 29′ il colpo di testa di Notari da centroarea per poco fallisce il bersaglio: sette minuti più tardi Morra, da posizione centrale fuori area, calcia a lato a sinistra del nostro guardiano. Al 38′, poi, ancora Notari non centra il bersaglio da pochi passi. Nella ripresa, i rubieresi entrano in campo con un po’ più determinazione e idee: tant’è vero che al 6′ Greco (nella foto qui sopra) ci prova da posizione angolata, ma il portiere ex Locarno non ha problemi. Al 19′ contatto sospetto in area tra Castrianni e Barbieri: l’undici di Villalunga prova a reclamare il rigore, ma per l’arbitro è tutto regolare. Da qui alla fine, nessun altro spunto offensivo d’interesse: Folgore come detto più pimpante, ma piuttosto sterile quando si tratta di trovare la via della porta.

Con questo risultato la Casalgrandese è definitivamente eliminata dalla Coppa, mentre noi rimaniamo in corsa: decisivo in tal senso sarà il confronto del 19 ottobre prossimo, al “Valeriani”, tra noi e la Bagnolese.

Ivano Vacondio“Non sono certo qui per cercare di accampare scusanti – ha evidenziato a fine partita mister Ivano Vacondio (nella foto qui a destra) – La parola per definire la nostra prestazione nel 1° tempo è solo una: inguardabile. Invece di correre sul campo, ci siamo limitati a passeggiare: inoltre, parecchi giocatori hanno mostrato un impegno decisamente inferiore alle aspettative. E’ vero che non si tratta di campionato, ma la Coppa è comunque una competizione che non deve affatto essere snobbata così tanto. Nella ripresa – ha continuato il trainer – siamo stati capaci di mostrare un altro cipiglio: ho visto una Folgore decisamente migliore rispetto ai primi 45′, ma di certo tutto questo non basterà per vincere domenica. Ad ogni modo, io resto tranquillo e ottimista: sono certo che contro la Vigor Carpaneto la nostra prova sarà di spessore decisamente più elevato”.

Francesco Cristiani, allenatore della Casalgrandese, ha comunque parole di lode per il nostro team. “Stavolta siamo stati noi ad avere più occasioni per sbloccare il risultato – ha detto il tecnico biancoblù – D’altro canto, ciò non vuole affatto dire che la Folgore abbia un organico scarso. Credo proprio che la squadra di Vacondio sarà protagonista fino in fondo della lotta per salire di categoria”.

Annunci

Un pensiero su “Coppa Italia, un pari opaco che però tiene in corsa la Folgore per il passaggio del turno

  1. gianni ha detto:

    Ottimo organico in grado di arrivare in alto ! Ma devo dire che secondo me’ , senza polemica o malizia di nessun genere , l’esperienza mi insegna che in certi momenti difficili della partita sentire i 2 tecnici uno in panchina l’altro dalla parte opposta (piu’ uno in tribuna…) urlare suggerimenti a volte contemporaneamente puo’ mandare in tilt i giocatori , specialmente i piu’ giovani !! ripeto : senza voler polemizzare e’ solo una mia opinione !! Forza FOLGORErUBIERA !!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...