Juniores, Giorgio Ruggerini: “Pronti a mettere in campo grinta e autostima contro la corazzata Scandianese. Lusvardi forfait pesante, ma non possiamo spaventarci”

giorgio ruggerini per sitoAnche il Campionato Juniores regionale è ai nastri di partenza. Il turno inaugurale è previsto per sabato prossimo: la Folgore Rubiera si presenta con il compito di onorare un blasone prestigioso e nel contempo “ingombrante”. “Le amichevoli non ci hanno consegnato grandi risultati – evidenzia il nostro attaccante Giorgio Ruggerini (nella foto qui a sinistra) – Tuttavia, guai a farsi prendere da eccessivi e inutili sconforti. Abbiamo infatti parecchi motivi per essere ottimisti: innanzitutto possiamo contare su un gruppo di grande valore, composto da ragazzi volenterosi e di talento. Tutto ciò senza dimenticare l’esperta guida di Roberto Cavalletti, che rappresenta un vero e proprio valore aggiunto per la squadra: parlo a ragion veduta, perchè conosco il mister da parecchi anni”. Nella scorsa stagione Giorgio ha vestito la maglia della Scandianese, e dunque sabato tornerà su quel campo da avversario: “Per me sarà una partita senza dubbio particolare, anche perchè sono rimasto in ottimi rapporti con tutto l’ambiente rossoblù. Ad ogni modo, per iniziare col piede giusto la Folgore ha bisogno di grinta e coraggio: sono quindi pronto a garantire il massimo impegno per sbancare il terreno boiardesco”.

Ruggerini, parliamo innanzitutto del precampionato: purtroppo il Memorial “Corrado Chiari” di Bibbiano ha portato due sconfitte, maturate contro Casalgrandese e Brescello…

“Nonostante i risultati negativi, le nostre prove non sono affatto state disprezzabili. Eravamo proprio nelle primissime fasi della preparazione, e dunque dovevamo ancora conoscerci bene come gruppo: del resto questa Folgore è in buona parte rinnovata rispetto al 2015/2016, e dunque è normale non essere sùbito al 100%. Ad ogni modo, la partita col Brescello ha evidenziato notevoli miglioramenti rispetto al precedente match con la Casalgrandese: con i canarini siamo stati capaci di sviluppare manovre di gioco più convincenti, e abbiamo attuato con maggiore efficacia gli schemi provati nei giorni precedenti. Dunque, stiamo emergendo sempre meglio: sono certo che sabato inizieremo a vedere la vera Folgore Rubiera”.

squadra 2Al momento, quali sono i maggiori punti di forza della Folgore? E viceversa, su quali aspetti dovreste migliorare con più urgenza?

“Un primo punto di forza risiede senz’altro nelle potenzialità tecniche e agonistiche che ci caratterizzano: possiamo fare affidamento su ragazzi dotati di buon talento, e che peraltro non si risparmiano mai in quanto a impegno e carattere. Basti pensare che molte delle nostre rivali hanno in organico dei classe ’97: la Folgore ha un’età media più bassa, ma questo non sembra affatto spaventare il nostro gruppo. Inoltre, non va dimenticato il ruolo di mister Cavalletti: lo conosco da parecchio tempo, da prima che mi trasferissi alla Reggiana. Posso garantire che si tratta di un tecnico brillante, dotato di competenza e di sana inventiva. Passando invece a parlare degli aspetti da migliorare, ritengo che i nostri classe ’99 debbano compiere un ulteriore salto di qualità sotto l’aspetto dell’approccio mentale alle partite”.

Sarebbe a dire?

“Nel campionato Juniores regionale non si deve mollare mai, nemmeno quando la vittoria sembra in cassaforte o quando le sfide paiono ormai compromesse a favore degli avversari. Nell’imminente stagione agonistica dovremo affrontare tante avversarie con organici di ottimo livello: di conseguenza nessuno ci regalerà niente, specie considerando che la Folgore è vicecampione regionale in carica. Tutta la squadra della Folgore ha dunque il compito di essere pronta anche e soprattutto dal punto di vista mentale. Ad ogni modo, con questo non ho la benchè minima intenzione di criticare i nostri ’99: loro sono comunque bravissimi, e noi ’98 siamo qui pure per aiutarli a crescere ancora”.

Sabato parte il campionato: che effetto ti farà tornare da avversario sul campo della Scandianese?

“Per me sarà una partita speciale, inutile negarlo: del resto sono rimasto in eccellenti rapporti con tutto l’ambiente rossoblù. D’altro canto, ora il mio interesse primario è quello di fare bene con la maglia della Folgore: sabato dovremo essere al 120%, perchè ritengo che la Scandianese sia tra le maggiori favorite per l’accesso alla fase successiva. Ritengo che dovremo innanzitutto mettere in campo una grandiosa dose di grinta: ci serve una convinta autostima, e sono certo che la manifesteremo. Così facendo, apriremo con decisione la strada per iniziare il torneo con un risultato positivo”.

andrea lusvardiCome vi presenterete? Qualche assenza?

“Purtroppo saremo privi di capitan Lusvardi, che si è rotto la caviglia in allenamento: i tempi di recupero non sono ancora ben definiti, ma sappiamo già che mancherà per qualche tempo. Ovviamente si tratta di un forfait pesante, però guai a spaventarsi: se vogliamo davvero essere protagonisti del girone C, dobbiamo essere pronti a far fronte a qualsiasi tipo di problema”.

A tuo parere, quali sono le formazioni più accreditate per accedere alla seconda fase?

“Della Scandianese ho già detto: aggiungerei inoltre la Casalgrandese, che ha allestito una rosa di tutto rispetto anche se se ne parla poco. E poi, immancabilmente, la Folgore Rubiera: sarà dura, ma abbiamo i numeri per provare fino in fondo a ritrovare i fasti dello scorso anno. Intanto ringrazio la società, che mi ha permesso di “ritornare a casa” in modo così gratificante: anni fa, infatti, Rubiera è stata il mio “trampolino di lancio” per poi approdare in club professionistici come Reggiana e Carpi. Qui mi sto già trovando benissimo, e l’ambientamento col gruppo è stato perfetto: ora, non resta che dare la parola al rettangolo verde…”.

Nella foto al centro: il gruppo della Folgore Rubiera Juniores 2016/2017. Nell’immagine in basso: Andrea Lusvardi, grande assente del match di sabato prossimo contro la Scandianese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...