Prima squadra, uno sguardo sugli avversari. Pianesani (San Felice): “La Folgore ha un organico stellare, alla fine si collocherà tra le prime tre”

staff-700x518La Prima squadra della Folgore Rubiera si sta preparando al turno infrasettimanale: una sfida, quella di domani sera, che presenta ben più di un’insidia. A partire dalle ore 20.30, i nostri beniamini saranno di scena al “Comunale” di San Felice sul Panaro: l’avversaria sarà la locale formazione modenese, che proviene dalla sconfitta casalinga di misura contro la Vigor Carpaneto. “Al momento la Folgore si trova a centroclassifica proprio come noi – evidenzia il vicepresidente giallorosso Paolo Pianesani – Tuttavia, credo che il vostro attuale piazzamento non corrisponda al reale valore della squadra. Avete un organico di prim’ordine, che ha tutte le potenzialità necessarie per puntare al salto di categoria. Di conseguenza, da parte nostra servirà un impegno al 120% e un’elevatissima dose di carattere”.

Nella foto: lo staff del San Felice, pronto alla battaglia di domani sera. Da sinistra Borra, Reggiani, mister Galantini, Marchesini, il vicepresidente Pianesani e Bellodi (immagine tratta da http://www.ussanfelice.it)

Innanzitutto, Pianesani, come sta questo San Felice? Siete contenti per i risultati che avete ottenuto fin qui?

“Certo che sì: non va dimenticato che per noi questo è una sorta di “anno zero”, perchè come sapete in estate ci sono stati molti cambiamenti in primo luogo a livello societario. A un certo punto, sembrava che il calcio a San Felice sul Panaro fosse destinato a estinguersi: invece la società ha saputo rinnovarsi e coinvolgere nuove figure, che hanno dato vita a un piano quadriennale di grande interesse. Colgo l’occasione per ringraziare dirigenti e sponsor: tutti qui a San Felice stanno portando avanti un lavoro straordinario. L’obiettivo è quello di puntare a consolidare sempre più la nostra presenza in questa categoria: al momento la serie D è un obiettivo inavvicinabile, e mantenere l’Eccellenza senza troppi patemi sarebbe già un grandissimo risultato”.


La sconfitta col Carpaneto vi ha puniti oltremisura?

“A mio parere, un pareggio sarebbe stato tutt’altro che scandaloso. Pur avendo obiettivi e un assetto di squadra ben diversi da quelli della formazione piacentina, abbiamo tenuto testa agli avversari in modo più che egregio: ci siamo dimostrati pimpanti e propositivi, contro una vera corazzata. Peraltro, il Carpaneto ha saputo farci gol soltanto dal dischetto: si potrebbe anche recriminare per un rigore che a noi non è stato concesso, ma credo che in fin dei conti non sia il caso di rimuginare troppo. Ci teniamo stretta la buona prestazione, senz’altro di buon auspicio in vista del match con la Folgore”.

La squadra ascolta Vacondio con la massima attenzioneA proposito: come vi presenterete domani sera?

“Il nostro mister Maurizio Galantini non dovrebbe avere problemi legati alle assenze: al momento non sono previsti forfait per infortunio, e Barbalato rientrerà dalla squalifica che gli ha fatto saltare la partita di domenica”.

A tuo parere, quali sono i maggiori punti di forza della Folgore Rubiera?

“Avete fatto le cose in grande, e per rendersene conto basta vedere i nomi del vostro organico. Come detto, il vostro attuale piazzamento non deve ingannare: avete tutte le carte in regola per puntare fino in fondo alla serie D, proprio come Carpaneto, Rolo e Nibbiano/Valtidone. Non va inoltre dimenticato il ruolo di Ivano Vacondio: il tecnico della Folgore ha grandissima esperienza, ed è abituato a conquistare traguardi di rilievo. Dunque, per piazzare un buon risultato noi dovremo veramente fare gli straordinari… E tra l’altro il calendario non ci aiuta proprio, perchè domenica saremo impegnati sul difficilissimo campo del Nibbiano. Comunque sia nutriamo rispetto per tutti, ma nessun timore reverenziale”.

Salvatore GrecoC’è un giocatore in particolare che toglieresti alla Folgore per portarlo a San Felice?

“Se potessi, senza dubbio Sasà Greco: è un attaccante che sa sempre approfittare dei momenti giusti per trovare la via del gol, e uno come lui farebbe comodo sia a noi sia a qualsiasi altra squadra del girone. Ad ogni modo, tengo a sottolineare di essere molto contento del nostro organico: tra l’altro disponiamo di molti giovani che stanno dimostrando grinta e buone qualità tecniche, e ultimamente abbiamo fatto debuttare addirittura dei classe 2000… In poche parole, è un San Felice futuribile che fa grande affidamento sulla linea verde”.

Nella foto al centro: l’organico della Folgore Rubiera mentre ascolta le indicazioni del mister. Nella foto qui in basso: Sasà Greco, fin qui 3 gol in tre partite per lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...