Prima squadra, Folgore volenterosa ma bloccata sullo 0-0 a Colorno

CASTRIANNI DarioCOLORNO – FOLGORE RUBIERA 0 – 0
COLORNO: Spaggiari, Messineo G., Byulger (dal 29’st Bovi N.), Fabris, Caraffini, Conti (dal 29’st Scaramuzza), Cocconi, Mariniello, Daolio, Bovi M. (dal 17’pt Zuelli), Lungu. A disp.: Mambriani, Messineo D., Monica, Traorè. All.: Roberto Voltolini.

FOLGORE RUBIERA: Pè, Castrianni, Blotta, Cavazzoli, Addona, Tognetti, Lusoli, Sekyere (dal 23’st Dallari), Greco, Kouadio (dal 3’st Koridze), Hoxha. A disp.: Neviani, Teggi, Taglia, Spadacini, Agrillo. All.: Ivano Vacondio.

ARBITRO: Luca Vegezzi di Piacenza (assistenti Matteo Panizzi e Sara Canale di Parma).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Conti e Zuelli (C), Blotta e Tognetti (F). Espulso al 26’st Cavazzoli (F) per doppia ammonizione.
Nella foto: Dario Castrianni, difensore della Folgore Rubiera.

Come spesso sta accadendo in questo campionato di Eccellenza, il pronostico della vigilia è stato smentito: sulla carta la Folgore Rubiera partiva favorita contro la cenerentola Colorno, e invece i ducali sono riusciti a imporre lo 0-0 ai nostri beniamini. Nel complesso, il risultato emerso oggi al “Comunale” rispecchia bene ciò che si è visto in campo: la gara è stata disputata su buoni ritmi, ma non ha regalato molti spunti d’interesse in chiave offensiva. Per quanto riguarda la compagine di casa, il sussulto principale è arrivato al 35′ del secondo tempo: nella circostanza Zuelli ha sferrato una pregevole conclusione da fuori area, con Blotta (nella foto in basso) che si è dimostrato prontissimo nel salvare a ridosso della linea di porta.
blottaLa Folgore ha invece sviluppato pericolosità soprattutto su calci d’angolo e in seguito a calci di punizione: sempre attivo in avanti Greco, che tuttavia stavolta non è riuscito a incrementare il suo già considerevole bottino offensivo. Da segnalare l’uscita di Mattia Bovi al 17′ del primo tempo, causata da un infortunio all’adduttore: al 3′ della ripresa Vacondio ha poi tolto Kouadio a causa di una contrattura, che comunque non rappresenta un problema grave.
“Sicuramente abbiamo un po’ risentito delle fatiche di questa settimana – esordisce il tecnico rubierese Ivano Vacondio – Inoltre non va certo scordata l’assenza di Luca Ferrari, giocatore che per noi ha un’importanza basilare. Ad ogni modo, sarei ingeneroso se dicessi che oggi la Folgore non mi è piaciuta: i ragazzi sono stati capaci di sviluppare una buona prova, contro una squadra che vale ben di più rispetto a quel che dice l’attuale classifica. Ho visto un Colorno coriaceo, tenace e ben organizzato: credo proprio che non incontrerà problemi nel salvarsi. Quanto a noi, non dobbiamo affatto fare drammi per questo pareggio: anche se oggi i parmensi ci hanno creato qualche grattacapo, questa Folgore ha una sua personalità ben precisa che sta continuando a emergere in modo visibile. Adesso, proiettiamoci con rinnovata convinzione verso la sfida casalinga di domenica contro l’Axys Valsa”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...