Prima squadra, Koridze è già un trascinatore: “I tre punti col Nibbiano sono davvero meritati, ancora una volta ci siamo comportati da grande squadra”. Ora Nika è atteso dalla Nazionale U21 georgiana: “Tornerò a Rubiera a metà novembre”

nika-koridze-con-la-maglia-della-reggianaNikusha Koridze, meglio conosciuto come “Nika(nella foto), ha già saputo guadagnarsi uno spazio di tutto rispetto all’interno della Folgore Rubiera: chi ha visto la partita di ieri ha senz’altro avuto modo di accorgersene. La Prima squadra ha centrato un successo di notevole importanza contro il Nibbiano Valtidone, e il centrocampista offensivo di origine georgiana ha fornito un contributo di ottimo spessore: l’unico peccato è che adesso mister Vacondio dovrà farne a meno per qualche tempo… Ma andiamo con ordine: “Il successo sul Nibbiano è pienamente meritato – esordisce l’ex granata – Sul piano del gioco, siamo stati capaci di mettere in campo una dose di vivacità e inventiva ben superiore rispetto agli avversari. Inoltre, credo che vada sottolineata la nostra determinazione di ferro: abbiamo mantenuto una concentrazione elevata e costante dal 1′ fino al 95′, senza incappare in pericolosi cali di tensione. A dire il vero, era accaduto lo stesso pure contro Axys e Cittadella: tuttavia, stavolta è finalmente arrivata una vittoria che rende giustizia alla qualità che stiamo mostrando”.

E dunque, Nika, la Folgore ha confermato le proprie caratteristiche da grande squadra…
“Provenivamo da due pareggi piuttosto amari, che avrebbero potuto abbattere il morale di chiunque ma non il nostro. Se avessimo perso, ci saremmo allontanati dalla zona promozione in modo troppo marcato: invece rieccoci qui, galvanizzati da questo splendido successo e sempre più pronti a lasciare il segno nell’alta classifica di Eccellenza”.
Volendo trovare il classico “pelo nell’uovo”, va detto che al 94′ Sasà Greco ha spazzato via sulla linea il pallone che avrebbe consegnato l’1-1 ai piacentini: ciò significa che la partita andava chiusa prima, come sottolineato da mister Vacondio?
“In effetti sì, sul finale potevamo soffrire meno: del resto, se fossimo arrivati a metà del 2° tempo sul 2-0 o 3-0 per noi, credo che nessuno avrebbe avuto nulla da dire. Ad ogni modo, pazienza: quel che conta è essere tornati alla vittoria, grazie al sensibile contributo di ciascuno di noi. Nella Folgore vista ieri, ritengo che sia impossibile trovare qualcuno al di sotto della sufficienza. Poi, il Nibbiano Valtidone non è affatto una squadretta: anche se ieri loro non sono stati così appariscenti, credo proprio che abbiano i numeri per lottare fino in fondo in ottica 1° – 2° posto. Dunque, alla luce di questo aspetto, i tre punti che abbiamo colto assumono un valore ancora superiore”.
koridze-in-azioneQuanto a te personalmente, si ha l’impressione che tu ti stia trovando molto bene a Rubiera…
“Certo che sì: fin qui il mister mi ha concesso grande fiducia, e ciò rappresenta un ulteriore incentivo a cercare di migliorarmi sempre più. Colgo l’occasione per ringraziare veramente tutti: staff tecnico, società e compagni di squadra. Poi, all’interno del gruppo c’è davvero un ambiente fantastico: so che può sembrare una frase fatta, ma posso garantire che è davvero così. Lo spirito di squadra è tra le marce in più a nostra disposizione”.
Mercoledì sarai a disposizione per la sfida di Coppa a San Michele, ma dopo ti assenterai per qualche tempo: è vero che ti attende un impegno internazionale?
“Innanzitutto, ci terrei a sottolineare che per noi la Coppa Italia non costituisce affatto un appuntamento da prendere sottogamba: vincere aiuta a vincere, e un successo a San Michele ci darebbe nuovo slancio pure in chiave campionato. Per quel che mi riguarda, giovedì partirò alla volta di Tbilisi, la capitale della Georgia: resterò là una quindicina di giorni, per svolgere uno stage di allenamento e due test con la Nazionale Under 21 del mio Paese d’origine. Il lavoro che svolgeremo questo mese è di basilare importanza in vista degli Europei di categoria, a cui noi prenderemo parte: l’esperienza che sto svolgendo alla Folgore mi tornerà molto utile per svolgerlo al meglio. Il calendario delle amichevoli è ancora da definire: le partite dovrebbero comunque svolgersi il 10 e il 14 novembre. Io tornerò a Rubiera in tempo per il confronto del 20 novembre, quando saremo in trasferta a Rolo: salterò quindi le partite contro Carpineti e Salsomaggiore”.
ferrari per sitoIn compenso a Carpineti dovrebbero ritornare Luca Ferrari (nella foto qui a sinistra) e Jean Marc Kouadio…
“Disponiamo di un organico con parecchie soluzioni, e fin qui abbiamo fronteggiato le assenze con efficacia più che discreta. Ad ogni modo il loro ritorno è senza dubbio una notizia molto positiva, specie considerando la complessità del match che attende la Folgore: la classifica non deve ingannare, perchè dovremo fare i conti con un Carpineti coriaceo e quanto mai assetato di punti-salvezza”.
 
Allora, Nika, buona trasferta e arrivederci a metà novembre…
“Grazie, e al mio ritorno confido di vedere la Folgore ancora più in alto in classifica!”
Nella foto a centropagina: Nika Koridze in azione con la maglia della Folgore Rubiera.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...