Prima squadra, la seconda fase della Coppa parte col piede sbagliato

Marco NevianiSAN MICHELESE – FOLGORE RUBIERA 3 – 0

RETI: 41’pt Casta, 10’st Valmori, 40’st Bellucci.

SAN MICHELESE: Lettieri, Mazzoni, Bursi (dal 14’st Bergonzini), Fornaciari, Valmori (dal 38’st Meglioli), Zagnoni, Bellucci (dal 41’st Calzolari), Rinieri (dal 21’st Galanti), Pioppi, Casta (dall’ 11’st Puglisi), Achiq. A disp.: Della Corte, Habib. Allenatore: Enrico Frigieri.

FOLGORE RUBIERA: Neviani (dal 29’st Burani), Teggi, Blotta (dal 14’st Amdouni), Cavazzoli, Agrillo, Castrianni, Sekyere, Bassoli, Kouadio (dal 4’st Dallari), Spadacini, Pavarotti (dal 21’st Amrani). A disp.: Hoxha. Allenatore: Ivano Vacondio.

ARBITRO: Giuseppe Cavallo di Bologna (assistenti Francesco Rizzo di Bologna e Christian Alzapiedi di Parma).

NOTE: spettatori 120 circa. Ammoniti Fornaciari e Pioppi (S). Espulso al 36’st Amdouni (F) per doppia ammonizione. Al 29′ della ripresa il portiere Neviani (F) ha dovuto abbandonare la partita in seguito a un contrasto di gioco, che gli ha procurato una sublussazione alla spalla. Mercoledì 16 novembre, a Rubiera, il triangolare di Coppa continuerà con Folgore-Cittadella Vis San Paolo.

Nella foto: il portiere della Folgore Rubiera Marco Neviani.

Una Folgore Rubiera in formazione decisamente inedita ha dunque pagato dazio sul sintetico “Zanti” di San Michele. A dire il vero, il successo dei sassolesi rispecchia ciò che si è visto in campo: la compagine di casa ha mostrato molto più brio ed energia, mentre i nostri beniamini sono stati protagonisti di una serata decisamente sbiadita. Per quanto riguarda i gol, al 41′ Casta sblocca la situazione approfittando di una corta respinta di Neviani: il numero 10 biancoverde va in gol da posizione angolata nell’area piccola. Il 2-0 giunge nella ripresa: al 10′ Casta su corner serve Valmori, e quest’ultimo trova lo spunto vincente con un indovinato colpo di testa. Il 3-0 giunge poi nei minuti conclusivi con Bellucci, autore di una fiondata in diagonale che non dà scampo a Burani. Folgore quasi non pervenuta in chiave offensiva: l’unico tentativo è giunto nel 2° tempo con Spadacini, che per poco non ha inquadrato lo specchio della porta.

“Evidentemente non è andata come speravo – evidenzia il trainer rubierese Ivano Vacondio – Anche se ci siamo presentati con un undici ricco di giovani leve, pensavo davvero che si potesse fare di più soprattutto sul piano del gioco. Come se non bastasse, ci si è messo pure l’infortunio a Neviani: tra l’altro, lui fino a quel punto si era espresso su buoni livelli con un paio di pregevoli interventi. La sublussazione alla spalla rappresenta un problema ben poco simpatico per un portiere: ora attendiamo di conoscere i tempi di recupero, e speriamo davvero che siano brevi”. Comunque sia, il ko in terra sassolese non scalfisce il morale della Folgore: Vacondio assicura che la squadra si sta preparando “con entusiasmo e attenzione per la trasferta di domenica a Carpineti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...