Trasferta a Formigine per una Folgore Juniores ai minimi termini. Mister Cavalletti: “Oggi affronteremo la peggiore avversaria che ci potesse capitare adesso. Periodo molto difficile, ma l’accesso alla seconda fase regionale resta un nostro preciso obiettivo”

Strozzi e CavallettiUna prova d’appello da non fallire, per nessun motivo: è la trasferta che oggi vedrà protagonista la Folgore Rubiera Juniores, di scena sull’ostico terreno del “Pincelli” di Formigine. In terra modenese si giocherà a partire dalle ore 15: il confronto, valevole per la 18° giornata del campionato regionale di categoria, sarà arbitrato dal sig. Domenico Scialpi di Bologna. Come è noto, i nostri beniamini non si presentano con credenziali così incoraggianti: è vero che la Folgore occupa ancora il 2° posto in classifica, ma sabato scorso ha incassato una durissima sconfitta (6-1) sul campo dell’allora fanalino di coda Castelnuovo Rangone.

“Il periodo è difficile, inutile negarlo – evidenzia il tecnico rubierese Roberto Cavalletti – Le Feste di Natale purtroppo non ci hanno giovato, a causa di una serie di motivi ben precisi. Innanzitutto, durante la sosta del torneo non siamo riusciti ad allenarci con continuità: alcuni giocatori erano in vacanza, mentre altri hanno lavorato con la Prima squadra. Dunque abbiamo svolto poche sedute, e sempre a ranghi incompleti: una preparazione invernale che ha lasciato parecchio a desiderare, e a Castelnuovo Rangone i miei timori della vigilia hanno trovato una conferma fin troppo puntuale”.

Nella foto: il mister della Folgore Rubiera Juniores Roberto Cavalletti (a destra) con il suo vice Tirelli.

Ad ogni modo, mister, il 6-1 è un risultato che supera ogni pronostico più nefasto…

“Va anche detto che avevamo i giocatori contati: ci siamo presentati giusto in 14. Peraltro, quattro giocatori hanno salutato il nostro gruppo unendosi ormai stabilmente all’organico di Eccellenza: si tratta di Bassoli, Amrani, Amdouni e Burani. Intendiamoci, ben venga: io sono contentissimo per il loro salto di qualità, e non è affatto una frase retorica. La Juniores, infatti, ha anche il preciso compito di essere una fucina di giovani talenti per la Prima squadra. Quanto a noi, non prevedo nuovi ingressi in rosa: continueremo a lottare con il team che attualmente abbiamo. Un insieme non certo numeroso, ma comunque in grado di provare a riprendere il cammino vincente che ha intrapreso il nostro autunno”.

giorgio-ruggeriniOltre al danno, anche la beffa: tu a Castelnuovo Rangone sei stato espulso, rimediando così una squalifica che terminerà solo il 1° febbraio. Nella fattispecie, che cosa è successo?

“Niente di che: io non ho offeso nessuno, nè tantomeno l’arbitro. Durante il 1° tempo Giorgio Ruggerini (nella foto qui a destra) ha subìto un pesantissimo fallo in area di rigore, con l’avversario che gli ha quasi portato via la gamba: il direttore di gara non ha preso alcun tipo di provvedimento, e così nell’intervallo gli ho chiesto con educazione e tranquillità il perchè della sua decisione. In tutta risposta, lui mi ha ordinato di non tornare in campo espellendomi all’istante: un provvedimento che mi ha lasciato sbalordito, proprio perchè non avevo alcuna volontà di ribellarmi o di insultare. La mia assenza dalla panchina rappresenta di certo un ulteriore problema, ma pazienza: in questo momento siamo abituati agli ostacoli”.

gianni-ruggeriniCome vi presenterete oggi a Formigine?

“Il Formigine è la peggiore avversaria che adesso ci potesse capitare: loro vorranno riscattarsi immediatamente dal ko di sabato scorso a Scandiano, e inoltre in caso di vittoria ci scavalcherebbero in classifica. Per contro, noi ci presenteremo di nuovo ai minimi termini: saremo in 14, forse addirittura solo in 13. Mancheranno ovviamente i quattro ragazzi saliti in Prima squadra, con Amrani che peraltro ha problemi a una gamba: inoltre dovremo fare a meno dell’influenzato Zannoni. Gianni Ruggerini (nella foto qui a sinistra) sarà a referto, ma le sue condizioni fisiche sono ancora precarie: dunque, ben difficilmente potrà scendere in campo”.

A questo punto, gli obiettivi stagionali si ridimensionano?

“Non vedo perchè dovremmo abbassare il tiro. Se il campionato finisse oggi, noi saremmo qualificati alla seconda fase regionale: siamo del tutto consapevoli delle difficoltà che incontreremo da qui in avanti, ma guai a essere rinunciatari. Il passaggio del turno è un obiettivo che continueremo a inseguire fino in fondo”.

Oggi si giocheranno pure Maranello-Fiorano, Albinea-Castellarano, Casalgrandese-Arcetana, San Michelese-Scandianese e Rosselli Mutina-Castelnuovo Rangone: Vignolese-Carpineti è invece il posticipo di martedì 17.

Classifica del campionato Juniores regionale (girone C): Arcetana 33 punti; Folgore Rubiera 30; Castellarano e San Michelese 29; Formigine, Vignolese e Scandianese 28; Casalgrandese 25; Fiorano 21; Rosselli Mutina 19; Albinea 18; Maranello 16; Castelnuovo Rangone 13; Carpineti 12.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...