Prima squadra, la cinquina è di nuovo servita: successo pirotecnico a San Michele. Vacondio: “Sono molto contento, anche se non è questo il genere di partite che preferisco”

GRECO SalvatoreSAN MICHELESE – FOLGORE RUBIERA 3 – 5

RETI: 5’pt Caselli (S), 11’pt Greco (F), 5’st Lusoli (F), 36’st Habib (S), 38’st Greco (F), 44’st Kouadio (F), 45’st Zagnoni (S), 49’st Hoxha (F).
SAN MICHELESE: Lettieri, Galanti (dal 38’st Pellesi), Bursi, Fornaciari (dal 10’st Zocchi), Valmori, Zagnoni, Caselli, Rinieri, Habib, Casta, Vandelli (dal 22’st Bellucci). A disp.: Righi, Meglioli, Achiq, Pioppi. All.: Enrico Frigieri.
FOLGORE RUBIERA: Pè, Teggi, Blotta, Bassoli (dal 22’st Koridze), Castrianni, Tognetti, Lusoli, Dallari, Greco (dal 44’st Kouadio), Luca Ferrari (dal 32’st Agrillo), Hoxha. A disp.: Burani, Maletti, Taglia, Sekyere. All.: Ivano Vacondio.
ARBITRO: Stefano Grassi di Forlì (assistenti Francesco Facchini di Bologna e Beatrice Toschi di Imola).
NOTE: ammoniti Habib e Vandelli (S), Bassoli, Lusoli, Dallari e Luca Ferrari (F). Espulsi al 20’pt mister Vacondio (F) per essere entrato sul terreno di gioco e Sekyere (F) per proteste.
Nella foto: Sasà Greco, autore di una favolosa doppietta.

luca-bassoliSignore e signori, la seconda cinquina è servita: dopo il 5-2 rifilato una settimana fa alla Casalgrandese, oggi la Folgore Rubiera ha saputo imporsi con un punteggio molto simile. Sul sintetico di San Michele è finita 3-5 per i nostri beniamini, che così hanno colto il 7° successo negli ultimi 8 incontri. Sfida caratterizzata dai colpi di scena: parecchie reti sono giunti nei minuti conclusivi, e il risultato è rimasto in bilico fino al guizzo di Judmir Hoxha in pieno recupero. Davvero una sagra del gol allo “Zanti”, che comunque si è conclusa col meritato successo da parte dei nostri beniamini: come già successo tante altre volte in questo campionato, la Folgore ha saputo mantenere la giusta dose di lucidità anche nei momenti più delicati del confronto. Nella positività generale della compagine ospite, una nota particolare va senza dubbio spesa per l’intramontabile Sasà Greco: il bomber rubierese si è rivelato il migliore in campo, e la sua doppietta rappresenta la vera e propria “ciliegina sulla torta” della sua ottima prestazione. Da segnalare anche la notevole prova del giovanissimo Luca Bassoli (nella foto qui sopra), che oggi ha debuttato come titolare in campionato: per lui non sono mancati gli applausi, così come le congratulazioni da parte del mister. E poi, Kouadio: Jean Marc è andato in gol sùbito dopo essere entrato in campo, realizzando una rete che poi ha finito per pesare parecchio a favore della Folgore.
E allora, sentiamo proprio mister Ivano Vacondio (nella foto qui sotto): “Credo che sulla vittoria non ci sia nulla da dire – evidenzia il tecnico della Folgore – perchè si tratta di un’affermazione pienamente legittimata da ciò che abbiamo mostrato in campo. E’ un successo ottenuto su un campo decisamente Ivano Vacondiodifficile: peraltro questi tre punti ci permettono di rafforzare in modo ulteriore il 2° posto, visto che ora siamo a ben 9 punti di distanza dalla stessa San Michelese. Tutto ciò sempre aspettando la sentenza relativa al caso-Carpaneto, sulla quale io resto molto fiducioso: un verdetto favorevole alla Folgore ci riporterebbe ancora più in lizza anche per la vetta. Dunque non sono affatto qui a lamentarmi, ci mancherebbe altro: d’altronde – aggiunge il trainer rubierese – non è certo questo il tipo di partite che preferisco. Avrei preferito vincere 1-0 o 2-0, piuttosto che soffrire fino all’ultimo con questa altalena di gol. La fase offensiva ha funzionato ancora una volta al meglio, trainata da un Greco in giornata di grazia: molto bene anche Kouadio, autore di un gol davvero bello da vedere. Nel contempo, resta qualcosina da dover sistemare in chiave difensiva: senza nulla togliere ai meriti della nostra retroguardia, 5 gol subìti nelle ultime due partite sono un po’ troppi per i nostri standard”. Vacondio torna pure sull’episodio dell’espulsione: “A essere sincero più che espulso sono stato allontanato – sottolinea l’allenatore – ma in Eccellenza non c’è differenza tra i due concetti. A San Michele c’è pochissima distanza tra le panchine e la linea che demarca il campo: così ho commesso l’errore di sconfinare in campo per qualche centimetro, nonostante i richiami che il segnalinee mi aveva rivolto prima del provvedimento arbitrale. Pazienza – aggiunge  Vacondio con la sua consueta punta di ironia – ho potuto passeggiare dietro la rete, stemperando un po’ la tensione… Mi dispiace solo per Sekyere, che nel tentativo di difendermi ha rimediato un cartellino rosso”.
Domenica prossima si torna al Valeriani: la Folgore affronterà il Luzzara, in occasione della 23esima giornata di Eccellenza.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...