Eccellenza, la Folgore Rubiera piega un Luzzara comunque volenteroso: per i nostri beniamini è l’ottavo successo nelle ultime nove partite. Vacondio: “Vittoria meritata, ma sul piano del gioco possiamo e dobbiamo fare meglio”

Salvatore GrecoFOLGORE RUBIERA – LUZZARA 3 – 2
RETI: 39’pt Greco (F), 4’st Ouaden (L), 11’st Guastalla (L), 26’st e 43’st Lusoli (F).
FOLGORE RUBIERA: Pè, Castrianni (dal 23’st Kouadio), Blotta, Cavazzoli (dal 18’st Koridze), Addona, Tognetti, Lusoli, Bassoli (dal 32’st Taglia), Greco, Luca Ferrari, Hoxha. A disp.: Burani, Teggi, Amdouni, Maletti. All.: Emilio Cerlini (Ivano Vacondio squalificato).
LUZZARA: Fava, Meneghinello D., Azzi, Rossi, Zendeli, Daolio, Opoku, Michelini, Ouaden, Zuelli (dal 9’st Guastalla), Giarruffo (dal 26’st Curini). A disp.: Fantini, Nese, Vogli, Ravarani, Zappulla. All.: Stefano Dall’Asta.
ARBITRO: Sangiorgi di Imola (assistenti Amoroso di Piacenza e Fabbri di Bologna).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Cavazzoli e Lusoli (F), Damiano Meneghinello, Azzi, Rossi e Curini. Espulso al 24’st Rossi (L) per intervento sulla fascia ai danni di Hoxha. Terreno di gioco pesante, soprattutto nella ripresa.
Nella foto: Sasà Greco, inossidabile bomber della Folgore Rubiera.

La lunga striscia positiva della Folgore Rubiera non accenna affatto a interrompersi: con il successo odierno nei confronti del pur generoso Luzzara, i nostri beniamini hanno ottenuto l’ottavo successo negli ultimi 9 confronti. Inoltre, Greco e soci non perdono dal 13 novembre scorso: numeri che al momento collocano saldamente la squadra di Vacondio al 2° posto in Eccellenza, e la lotta per la vetta non può ancora dirsi conclusa…
Intanto, oggi al “Valeriani” la Folgore ha saputo ancora una volta legittimare il proprio successo. Il primo tempo è stato letteralmente dominato dai padroni di casa: all’intervallo i rubieresi conducevano per 1-0, ma il vantaggio avrebbe benissimo potuto essere ben più largo. A inizio ripresa, nel primo quarto d’ora i locali hanno invece sofferto l’imperioso ritorno del Luzzara: i volenterosi rossoblù sono addirittura riusciti a portarsi in vantaggio, ma poi la Folgore ha trovato quelle giuste doti sia tecniche sia caratteriali per rimettersi in carreggiata e aggiudicarsi l’intera posta in palio.
luca-bassoliPer quanto riguarda gli schieramenti di partenza, tutto come previsto o quasi nelle file della Folgore. Mister Vacondio (oggi squalificato) ha confermato la fiducia a Bassoli (nella foto qui a destra) fin dal 1° minuto: Addona ce l’ha fatta in extremis a scendere in campo nonostante i problemi al polpaccio, ma d’altro canto Agrillo ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un attacco influenzale dell’ultimo minuto. Fuori gli squalificati Sekyere e Dallari. Nel Luzzara, out l’infortunato Toniato e i tre giocatori bloccati dal Giudice Sportivo, ossia Zogu, Parmiggiani e Nunziata.
Venendo nel dettaglio ai cenni di cronaca, già al 3′ Luca Ferrari conclude a botta sicura da pochi passi: la difesa luzzarese riesce tuttavia a deviare la sfera di poco fuori. All’ 8′ Opoku elude la sorveglianza di Castrianni, ed effettua un insidioso tentativo da posizione ravvicinata molto angolata: la sfera termina non di molto a lato, a sinistra di Pè. Due minuti più tardi, Meneghinello si rende autore di una gran punizione dalla distanza: buon tentativo, ma il pallone non inquadra lo specchio della porta per un soffio. Al 18′ l’inesauribile Luca Ferrari serve bene Lusoli, e quest’ultimo tira da posizione angolata in area: Rossi si oppone con le mani, e l’arbitro non incontra alcuna esitazione nell’indicare il dischetto del rigore. Dagli undici metri è Greco a incaricarsi della battuta, ma Fava si oppone intervenendo con maestria. Poco dopo, ancora Luca Ferrari si rende pericoloso con una gran punizione da posizione angolata: Fava è costretto a uscire con i pugni per sventare la minaccia. Al 35′ Blotta serve col contagiri Hoxha, e quest’ultimo si trova ad avere un’ottima occasione a tu per tu col portiere: tuttavia, anche stavolta l’estremo rossoblù interviene con prontezza e ferrari per sitoanticipa l’attaccante di origine albanese. Al 39′, Folgore in vantaggio: Hoxha lascia partire un gran cross a beneficio di Luca Ferrari (nella foto qui a sinistra), che impegna Fava da pochi passi. Sulla respinta del portiere, Greco è il più lesto di tutti nel realizzare da posizione ravvicinata: Sasà si fa così perdonare dal rigore sbagliato in precedenza. Al 44′ altra buona occasione per Hoxha, ben pescato da Luca Ferrari: il numero 11 rubierese è indisturbato e conclude da pochi passi, ma Fava abbassa la saracinesca ancora una volta.
La ripresa, come detto, si apre sotto il segno del Luzzara: tant’è vero che al 4′ Ouaden lascia partire un diagonale non velocissimo ma insidioso dal limite dell’area, con palla che va ad insaccarsi in modo millimetrico a sinistra di Maurizio Pè. Il pareggio ridà smalto alla formazione zavattiniana: al 7′ Meneghinello su punizione serve Zuelli, e quest’ultimo “cicca” clamorosamente il pallone lasciando così sfumare un’ottima opportunità dal limite dell’area. Il vantaggio ospite non è tuttavia lontano, e giunge al minuto numero 11: nella circostanza il neoentrato Guastalla scarta in maniera disarmante una serie di avversari, e conclude da centroarea trafiggendo Pè con grande freddezza. Uno a due per il Luzzara, risultato che sembrava impensabile al termine del 1° tempo. I rossoblù piazzano una nuova incursione al 21′, con Zendeli che calcia di poco fuori dalla distanza: da lì in avanti la Folgore riprende però le redini del gioco, ribaltando le sorti del confronto. Al Leonardo Lusoli dopo la partita di ieri26′ gran gol di Leonardo Lusoli (nella foto qui a destra) da posizione ravvicinata, con l’ex Bagnolese che risolve efficacemente una complessa mischia nell’area avversaria. Sono tuttavia da registrare le proteste ospiti nei confronti dell’arbitro: secondo il Luzzara il sig. Sangiorgi avrebbe tardato a permettere l’ingresso in campo di Curini, entrato per sostituire Giarruffo. Nella fattispecie il direttore di gara autorizza il giocatore a entrare, giusto poco prima dell’azione che ha determinato il gol: Curini parte dunque dalla metà campo, ma senza riuscire a giungere in tempo all’interno dell’area per cercare di evitare la rete di Lusoli. Al 36′, Koridze viene bloccato in piena area dalla difesa luzzarese: sembrerebbe rigore, ma il direttore di gara non è per niente dello stesso avviso. Al 43′, la Folgore si aggiudica i tre punti con un vero colpo di genio: a orchestrare l’azione del 3-2 è Kouadio, autore di un eccellente cross a beneficio di Lusoli. Quest’ultimo raccoglie la sfera a posizione angolatissima, e conclude a rete direttamente dalla linea di fondo: sembra un tiro velleitario e tardivo, ma invece la sfera termina in fondo al sacco a destra di Fava. Nota doverosa: al 32′ si è rivisto in campo Alessandro Taglia, che ha risolto i recenti problemi dovuti alla situazione del flessore.
ivano vacondioIl tecnico rubierese Ivano Vacondio (nella foto qui a destra) è ovviamente soddisfatto, ma il suo carattere molto esigente non si smentisce nemmeno in questa occasione. “La vittoria ci sta davvero tutta – esordisce il trainer di casa – ma ciò non significa che la Folgore abbia giocato bene. Ci siamo resi artefici di una prova piuttosto sottotono, dovuta anche alla giornata piuttosto opaca da parte di alcuni nostri giocatori-cardine. Ad ogni modo, come ho già affermato in tante altre occasioni, le grandi squadre si riconoscono anche dal fatto di saper vincere pur non esprimendosi al meglio: oggi è stato uno di questi casi”.
Di diverso avviso l’allenatore del Luzzara: “La Folgore è una signora squadra – afferma Stefano Dall’Asta – e di certo merita in pieno la sua attuale posizione di classifica. D’altro canto, il pareggio avrebbe fotografato molto meglio l’andamento del confronto: nel 1° tempo abbiamo sofferto, ma durante la ripresa è stato il Luzzara a destare le impressioni migliori. Purtroppo, oltre che dagli episodi, siamo stati puniti pure da alcuni discutibili provvedimenti arbitrali: penso ad esempio all’espulsione di Rossi, o al tardivo ingresso di Curini in occasione del 2-2″.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...