Prima squadra, ora il 2° posto è una certezza matematica. Vacondio: “A Salso una vittoria che ci sta tutta, la nostra superiorità è stata netta”. In teoria ci sarebbe ancora spazio per assaltare la vetta, ma il mister taglia corto: “Il Carpaneto sta disputando un altro campionato”

a-destra-agrillo-in-azioneSALSOMAGGIORE – FOLGORE RUBIERA 1 – 4
RETI: 2’pt rig. Agrillo (F), 36’pt Agrillo (F), 45’pt Bonati (S), 11’st Luca Ferrari (F), 45’st Koridze (F).
SALSOMAGGIORE: Bonafini, Compaore I., Morigoni, Bonati C., Pedretti, Faye, Barani, Tortora (dal 25’st Graneli), Faelli, Rovelli (dal 20’st Carpi), Di Mauro. A disp.: Ralli, Frigieri, Scaccaglia, Compaore A., Bagatti. All.: Simone Bertani.
FOLGORE RUBIERA: Pè, Maletti, Blotta, Castrianni (dal 25’st Tognetti), Addona, Hoxha, Agrillo, Dallari, Sekyere (dal 40’st Taglia), Luca Ferrari (dal 35’st Kouadio), Koridze. A disp.: Burani, Bassoli, Amrani, Amdouni. All.: Ivano Vacondio.
ARBITRO: Cortese di Bologna (assistenti Amoroso di Piacenza e Tambone di Bologna).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Bonati, Faye, Issouf Compaore, Tortora e Morigoni (S), Maletti, Castrianni e Agrillo (F).
Nella foto: a destra, Fabio Agrillo in azione.

koridze-in-azioneOra c’è anche la certezza della matematica: nessuno può più toccare il secondo posto della Folgore Rubiera. Con il largo successo ottenuto oggi al “Francani” di Salsomaggiore Terme, la compagine di Vacondio ha finalmente centrato l’obiettivo che comunque era nell’aria da parecchio tempo: le contemporanee sconfitte di San Michelese e Fiorano hanno fatto il resto, allontanando in modo definitivo sia i sassolesi sia la formazione biancorossa modenese.
Il risultato rispecchia in pieno ciò che si è visto sul terreno di gioco: netta la superiorità da parte della Folgore. Tra l’altro, i nostri beniamini sono riusciti a confermare l’imbattibilità esterna che li contraddistingue fin da inizio campionato: in più, i rubieresi sono riusciti a prendersi una sana rivincita dal rovescio della partita di andata, quando il Salso espugnò il “Valeriani” col netto punteggio di 0-3. Sugli scudi Fabio Agrillo, in gol con una doppietta che ha tagliato le gambe agli avversari: a onor del vero i termali hanno comunque continuato a crederci, e il gol di Bonati in seguito a una palla inattiva ha in parte ravvivato le speranze dei padroni di casa. Tuttavia, nella ripresa la Folgore ha continuato a dettare legge in modo ancora più visibile: le reti di Luca Ferrari e Nika Koridze (nella foto sopra), oggi entrambi in ottima forma, hanno completato l’opera vittoriosa.
Considerando le pesanti assenze che la Folgore ha dovuto affrontare, questo successo assume ancora più valore: va infatti ricordato che Greco era assente per squalifica, mentre Teggi, Cavazzoli e Lusoli erano fermi a causa dei rispettivi infortuni. In compenso c’è da registrare il felice rientro di James Sekyere, che oggi è tornato in campo dopo avere risolto i problemi alla gamba.
ivano vacondio“Risultato che non fa una piega – evidenzia mister Ivano Vacondio (nella foto qui a sinistra) – L’1-4 finale fotografa in modo efficace la nostra superiorità. L’unico momento in cui mi sono sentito “tradito” dai miei giocatori è rappresentato dalla rete del Salso: i parmensi ci hanno infilzati su palla inattiva, nonostante la grande attenzione che in settimana abbiamo rivolto sulle combinazioni difensive. Un gol che non dovevamo prendere”. Ad ogni modo, il punto messo a segno dai padroni di casa non toglie nulla alla qualità di ciò che la Folgore ha saputo fare: “In particolare sono contento per Nika Koridze, oggi di nuovo in gol – prosegue l’allenatore rubierese – Lui è un giovane di grande prospettiva, che di sicuro potrà dare un contributo sempre crescente alle nostre prestazioni. Per il resto a fine partita abbiamo festeggiato, e ne abbiamo tutte le ragioni. Fin qui siamo stati capaci di compiere un cammino più che egregio, e questo 2° posto rappresenta un meritatissimo premi agli sforzi che abbiamo messo in campo fin qui”. In teoria la Folgore sarebbe ancora in corsa addirittura per il 1° posto, visto che oggi il Carpaneto ha rallentato la marcia pareggiando a Rolo: tuttavia Vacondio taglia corto sull’argomento, affermando che “la Vigor ormai disputa un altro campionato rispetto all’Eccellenza”. Piuttosto, viene sponaneo chiedersi come la Folgore affronterà le quattro partite che ancora rimangono da qui alla fine della stagione regolare: “Il mio compito sarà quello di mantenere alta la soglia di concentrazione e impegno – spiega Vacondio – perchè un eccessivo rilassamento potrebbe rivelarsi pericoloso. Inoltre nelle prossime 4 domeniche avremo il problema dell’assenza di Manuel Cavazzoli, che starà a Londra 30 giorni: lui tornerà a disposizione per gli spareggi, e vedremo quali saranno le sue condizioni fisiche dopo la trasferta britannica”. 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...