Jacopo Burani: “Il bilancio del mio debutto in Eccellenza è positivo, ma so bene che si tratta solo di un punto di partenza”. Sugli spareggi per la serie D: “Sto vedendo una Folgore tenace e motivata, senza essere prigioniera di assilli o fissazioni”. Juniores di scena da domani nel Torneo Cavazzoli: “Una vera occasione di riscatto, il 3° posto al Valsecchia autorizza all’ottimismo”

jacopo-buraniPartito come punto di riferimento per la Folgore Rubiera Juniores, Jacopo Burani (nella foto) ha saputo guadagnarsi a pieno titolo la promozione in Prima squadra: non a caso il portiere di scuola Reggio Calcio ha difeso la nostra porta nelle ultime due partite di Eccellenza, quelle contro Fidentina e Fiorano. In entrambe le occasioni, i nostri beniamini hanno giocato con il conforto del 2° posto già conquistato matematicamente: ad ogni modo questi appuntamenti sono stati molto utili per arricchire il bagaglio di esperienze di Burani, e anche per dare un po’ di meritato riposo al guardiano titolare Maurizio Pè.
E dunque, Burani, che effetto ti ha fatto questo debutto in Eccellenza? In te ha prevalso l’entusiasmo o la tensione?
“All’inizio ero molto teso, inutile nasconderlo: in autunno avevo già giocato in Coppa, ma il clima campionato è tutta un’altra cosa. Un po’ di nervosismo era pressochè inevitabile: ad ogni modo, ben presto le paure hanno lasciato spazio a una progressiva sicurezza. Così sono riuscito a immergermi senza traumi nella dimensione dell’Eccellenza, e per questo devo ringraziare pure i miei compagni di squadra”.

maurizio-pe-sugli-scudi-nelle-file-della-folgore-rubieraQual è stato il commento da parte del tuo collega Pè (nella foto qui a destra)? Lui è rimasto soddisfatto delle prove che hai fornito?
“Sì: le sue impressioni sono state positive, e i suoi consigli tecnici si sono rivelati quanto mai preziosi. A tal proposito devo menzionare anche l’allenatore dei portieri Daniele Fontana: lavorare con lui e con Maurizio rappresenta un’opportunità di crescita costante, che non voglio affatto lasciarmi sfuggire. Infatti, adesso è assolutamente vietato montarsi la testa: il debutto in Eccellenza rappresenta soltanto un punto di partenza, e non certo una meta”. 
Come sta la Prima squadra dal punto di vista mentale? Che Folgore vedremo il 21 maggio prossimo, nel primo spareggio play off contro il Sasso Marconi?
“Sto vedendo un gruppo coriaceo e motivato. Chi pensa che vi siano rimpianti per aver fallito la promozione diretta si sbaglia, e anche di grosso: la Vigor Carpaneto si è rivelata di un altro pianeta, e noi abbiamo comunque raggiunto un eccellente obiettivo. Gli spareggi nazionali sono già un traguardo storico per il club, e ovviamente la nostra intenzione non è quella di fermarci qui: mister Vacondio sta lavorando abilmente pure sul piano psicologico, trasmettendoci tenacia senza però alcun assillo o fissazione. Quanto ai pronostici, io preferisco evitare di sbilanciarmi: confronti come quelli che ci attendono sono sempre da 1X2. Ad ogni modo, sono convinto che questa Folgore abbia le carte in regola per farsi rispettare fino in fondo”.
CAVALLETTI RobertoUna parola sulla squadra Juniores, visto che tu sei partito proprio da lì: il campionato Figc è stato piuttosto amaro, non trovi?
“In effetti sì: potevamo e dovevamo fare meglio, specie considerando che a fine novembre eravamo in vetta alla classifica. Purtroppo nel corso delle settimane siamo stati ostacolati da vari problemi, legati principalmente alle parecchie assenze: comunque sia, ora sta arrivando un’occasione di riscatto che la Folgore non può affatto buttare al vento”.
Ti riferisci al Torneo Cavazzoli, che per noi inizierà domani sera (venerdì 5 maggio) alle ore 20.30: ricordiamo che al “Valeriani” arriverà la Correggese, in occasione della prima giornata del girone F. Che prospettive intravedi?
“Io domani non sarò tra i convocati: nelle prossime partite sarà mister Cavalletti (nella foto qui sopra) a valutare di volta in volta se coinvolgermi o meno, anche e soprattutto in base a quelle che saranno le necessità della squadra. Il 3° posto maturato al recente Torneo Valsecchia fa senza dubbio ben sperare: inoltre nel “Cavazzoli” arriveranno innesti dalla Prima squadra, che di certo potranno aiutare la nostra Juniores a compiere un ulteriore salto di qualità”.
Per quanto riguarda nel dettaglio il “Cavazzoli”, il girone F ha preso il via martedì a Cavriago con il confronto tra Montecchio e Santos: la formazione giallorossa della Val d’Enza ha prevalso per 2-1. Dopo la sfida di domani, il programma proseguirà così:
Giovedì 11 maggio, ore 21: Santos-Folgore Rubiera (stadio “Valeriani” di Rubiera) e Correggese-Montecchio (stadio “F.lli Campari” di Bagnolo).
Giovedì 18 maggio, ore 21: Montecchio-Folgore Rubiera (stadio “Valeriani”) e Santos-Correggese (campo comunale di via Campioli, Reggio Emilia).
Ad accedere agli ottavi di finale saranno le prime due classificate.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...