Folgore, annullata l’amichevole con la Reggiana: venerdì sera test al “Valeriani” contro la Rubierese. Judmir Hoxha: “Anche se abbiamo conquistato gli spareggi con largo anticipo, nei play off non peccheremo affatto di rilassatezza. Io fin qui sono contento, peccato solo per non aver raggiunto quota 10 gol: cercherò di rimediare contro il Sasso Marconi…”

judmir-hoxhaLa prima squadra della Folgore Rubiera prosegue il proprio cammino verso i play off per la promozione in serie D: intanto, c’è da registrare una variazione per quanto riguarda l’agenda dei nostri beniamini. Il test contro la Reggiana previsto per domani a Rubiera è stato purtroppo annullato: in compenso venerdì sera (ore 20.30) il “Valeriani” ospiterà un’amichevole quasi “in famiglia” contro la Rubierese. Tra l’altro, di recente la formazione di Tirelli ha vinto i play off di Seconda Categoria: le speranze di salire in Prima non mancano, ma per l’ufficialità bisognerà attendere fino a luglio.
Per quel che riguarda la Folgore, Judmir Hoxha (nella foto) analizza la stagione senza nutrire alcun rimpianto: “Credo che il secondo posto sia il massimo a cui potessimo aspirare – spiega l’attaccante di origine albanese – La qualità del lavoro che abbiamo svolto è sotto gli occhi di tutti, e non a caso abbiamo saputo tenere sotto scacco perfino la fuoriserie Carpaneto: ad ogni modo i piacentini hanno legittimato la promozione diretta, rivelandosi autentici dominatori del campionato”.

La Folgore è sicura del 2° posto fin dai primi di aprile: non temi che la rilassatezza delle ultime settimane possa rivelarsi pericolosa in vista della semifinale play off con il Sasso Marconi, in programma per il 21 e 28 maggio?
“A essere sincero, il termine “rilassatezza” non mi sembra affatto il più appropriato per descrivere la nostra attuale situazione. E’ vero che gli impegni dell’ultimo mese e mezzo sono stati piuttosto blandi sotto l’aspetto della posta in palio: tuttavia, posso garantire che gli allenamenti stanno continuando con grande intensità sia sotto l’aspetto fisico sia dal punto di vista psicologico. Del resto mister Vacondio è anche un abile motivatore, molto bravo nel tenere sempre elevato il morale del gruppo”.
SEKYERE JamesCome si presenta l’infermeria?
“Addona ha ormai risolto il problema legato alla frattura dello scafoide, e quindi con il Sasso Marconi non avrà problemi nell’essere a disposizione: discorso differente invece per quel che riguarda Ferrari, in ripresa ma non ancora al 100%. Speriamo davvero di poter recuperare Luca in tempo per la sfida del 21: sapete tutti quanto lui sia rilevante nel nostro assetto di squadra”.
E Sekyere (nella foto qui a destra)?
“Purtroppo la stagione di James è terminata anzitempo: comunque sia la notizia positiva è data dall’intervento al ginocchio, riuscito perfettamente. Non resta che formulargli i migliori auguri di pronta guarigione, a nome mio personale e ovviamente dell’intero organico”.
Chi o che cosa temi principalmente del Sasso Marconi? E su che cosa cercherete di puntare per sorprendere i bolognesi?
“Il Sasso Marconi è squadra che stiamo studiando nel dettaglio già da svariati giorni: ritengo che Noselli (nella foto qui in basso) sia tra i loro giocatori di maggior spessore, senza ovviamente dimenticare Cortese. Grande rispetto quindi per i bolognesi, ma nessun timore reverenziale: possiamo farcela, e giocheremo entrambe le sfide con il conforto dell’ottimo lavoro che abbiamo svolto fino qui”.
nosellialessandro-attaccanteE in un’eventuale finale, quale avversaria preferiresti? I nomi in ballottaggio sono quelli di Baldaccio Bruni Anghiari (Toscana), Zenith Audax (Toscana) e Aprilia (Lazio)…
“Una cosa alla volta: pensiamo intanto alla semifinale, che non sarà affatto una passeggiata”.
Intanto, sei contento della tua annata a livello personale?
“Nel complesso sono soddisfatto, anche perchè qui a Rubiera si è venuto a creare un gruppo davvero molto unito sia dentro sia fuori dal campo. Dal punto di vista delle cifre, l’unico piccolo rammarico da parte mia è quello di non essere riuscito a raggiungere quota 10 gol: pazienza, vorrà dire che cercherò di centrare l’obiettivo nei play off…”.
Tra l’altro, la famiglia Hoxha è sempre più protagonista nel mondo del calcio dilettantistico: domenica scorsa, tuo fratello Elidon ha rivestito un ruolo di primo piano nella finale play out che ha consegnato all’Arcetana la permanenza in Promozione…
“Io ero presente, ed Elidon ha saputo sfoderare una tra le sue prove migliori: lui è ancora molto giovane e ovviamente deve migliorare tanto, ma credo che sia davvero sulla buona strada”. 
La foto di Alessandro Noselli è tratta da http://www.sassomarconi1924.it .
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...