Prima squadra verso la semifinale play off di ritorno: in campo domenica dalle ore 16. Tognetti: “Ora sto bene, il flessore non si è lesionato e a Sasso Marconi conto di esserci. Al Valeriani avremmo meritato di vincere: lo 0-0 non ci rende giustizia, però il livello della nostra prova testimonia che la finale è un obiettivo raggiungibile. In questo secondo round saremo privi di Agrillo e Sekyere, ma in compenso dovrebbe tornare Blotta”

TOGNETTI FrancescoSettimana cruciale per la Folgore Rubiera: ci riferiamo in questo caso alla Prima squadra, che domenica prossima sarà di scena in terra bolognese per la semifinale play off di ritorno. La sfida si giocherà al “Carbonchi” di Sasso Marconi, sempre con inizio alle ore 16: si riparte dallo 0-0 del confronto di andata, disputato la scorsa domenica al “Valeriani”. I nostri beniamini accederanno alla finalissima ovviamente con una vittoria, ma anche con un pareggio a condizione di segnare almeno un gol: lo 0-0 porterebbe invece alla disputa dei supplementari e degli eventuali rigori, mentre il successo felsineo qualificherebbe ovviamente i gialloblù appenninici.
“Ci stiamo avvicinando a questo appuntamento con tenacia e motivato ottimismo – spiega il difensore della Folgore Francesco Tognetti (nella foto) Anche se purtroppo a Rubiera non siamo riusciti a trovare la via del gol, la prova che abbiamo fornito nel 1° round contro il Sasso Marconi autorizza davvero a ben sperare”.

CASTRIANNI DarioTognetti, la prima domanda è pressochè d’obbligo: come stai? Domenica sei stato sostituito da Castrianni (nella foto qui a destra) all’ 11′ del secondo tempo, e tu stesso hai chiesto il cambio…
“Nulla di grave, almeno per il momento: ho accusato un indurimento al flessore, e dunque ho pensato che fosse opportuno scendere soprattutto a livello precauzionale. In vista del ritorno, non volevo correre il rischio di incappare in un problema fisico più serio: ora sto abbastanza bene, non ho lesioni, e a Sasso Marconi dovrei essere regolarmente a disposizione”.
Come è noto, il primo round contro i bolognesi è terminato a reti inviolate: a tuo parere, qual è la giusta chiave di lettura per lo 0-0 maturato a Rubiera?
“Sul piano numerico è una delusione, ma dal punto di vista del gioco ci siamo davvero distinti: credo proprio che noi avremmo meritato la vittoria. Mister Vacondio e alcuni miei compagni di squadra hanno sottolineato che ci è mancato soltanto il gol: io non posso che essere d’accordo. Nel 1° tempo ci siamo resi autori di un’ottima prestazione, contraddistinta da un gioco vivace e molto propositivo in fase offensiva: se i 45′ iniziali si fossero chiusi sul 2-0 per noi, penso che nessuno avrebbe gridato allo scandalo”.
cen_83_agrillo_fabioTuttavia, nel secondo tempo avete dato l’impressione di essere un po’ calati…
“E’ vero: il caldo ci ha creato qualche intoppo, senza poi dimenticare l’infortunio di Agrillo (nella foto qui a sinistra). Nella frazione iniziale, Fabio è stato tra i migliori in campo: la sua uscita forzata ci ha colti di sorpresa, e ha in parte spento la nostra brillantezza. Ad ogni modo, continuo a pensare che un nostro successo sarebbe stato perfettamente in linea con quanto visto in campo: del resto il Sasso Marconi non ha mai costruito grandi occasioni da rete, nemmeno nella ripresa. Come se non bastasse, sul finale ci poteva stare persino un rigore su Lusoli: comunque sia adesso non è il caso di stare qui a recriminare troppo. Il nostro pensiero deve essere finalizzato solo e unicamente alla sfida che ci attende”.
E come vi presenterete a Sasso Marconi? Quali sono le notizie che provengono dall’infermeria?
“Oltre all’assenza purtroppo cronica di Sekyere, arrivano brutte nuove per quanto riguarda Agrillo: oggi è atteso il responso degli esami, ma pare proprio che il suo infortunio sia piuttosto pesante. In ogni caso, è pressochè impossibile che lui possa scendere in campo al “Carbonchi”. In compenso, dovremmo riuscire a recuperare Blotta (nella foto qui sotto): inoltre nell’andata Hoxha ha accusato qualche dolore alla caviglia, ma niente che gli impedisca di saltare la sfida di ritorno”.
blottaPer accedere alla finale, di fatto la Folgore avrà a disposizione due risultati su tre: tale aspetto finirà per spostare gli equilibri della partita?
“Ritengo di no, perchè entrambe le formazioni dovranno cercare il gol con assoluta convinzione: in particolare noi cercheremo di trovare la rete in tempi piuttosto rapidi, per incanalare il match su binari decisamente favorevoli a noi. Se riuscissimo a portarci in vantaggio, il Sasso Marconi dovrebbe poi siglare due reti: di conseguenza, un eventuale 0-1 a nostro favore ci permetterebbe di rendere in discesa la strada verso la finale”. 
Il Sasso Marconi si è rivelato così come te lo aspettavi, o pensavi che fosse un tipo di squadra differente?
“Anche se domenica scorsa il gioco dei gialloblù non è stato così appariscente, io ho comunque ricavato una buona impressione sulla squadra guidata da mister Moscariello. Del resto i bolognesi sono molto abili nel gestire gli umori in partite come questa, e in più possono contare su individualità di livello elevatissimo: tra i giocatori che mi hanno impressionato di più al “Valeriani” ci sono senz’altro Noselli e Cortese, ma anche il portiere Lazzari che più volte ci ha chiuso la saracinesca. Prevedo quindi un confronto tiratissimo, contro un’avversaria che nel girone B di Eccellenza ha messo in mostra tutto il proprio valore: tuttavia anche la Folgore vale parecchio, e senza dubbio abbiamo i mezzi necessari per provare a inseguire fino in fondo la finalissima”.
L’Aprilia ha battuto per 2-0 lo Zenith Audax Prato nella semifinale di andata, disputata in Toscana: dobbiamo quindi prepararci a organizzare un viaggio nel Lazio?
“Piano con certi ragionamenti: prima di tutto dobbiamo pensare al Sasso Marconi. Per noi la serie D non è un chiodo fisso, perchè comunque abbiamo già vissuto una stagione fantastica: ad ogni modo “l’appetito vien mangiando”, e noi abbiamo la ferma intenzione di continuare a regalare soddisfazioni a chi ci segue. La grande affluenza di pubblico registrata domenica scorsa è per noi un ulteriore incentivo a dare il massimo”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...