Juniores, stasera gli ottavi di finale del “Cavazzoli”. Folgore di scena nella delicata trasferta sul campo della corazzata Falkgalileo: rubieresi privi di Fantini e Morris Rinaldi. Mister Cavalletti: “Per noi dovrà essere una vera e propria prova di maturità, il primo obiettivo sarà quello di evitare i tanti errori commessi contro il Montecchio”

CAVALLETTI RobertoQuesta sera, a partire dalle ore 21, la Folgore Rubiera proseguirà il proprio cammino all’interno del 36° Torneo “Aldo Cavazzoli”: nella fattispecie i nostri Juniores saranno di scena a Reggio, sul terreno di via Campioli, per sfidare i padroni di casa della Falkgalileo. Il tempo dei calcoli matematici e probabilistici è giunto alla conclusione: superata la fase a gironi (dove alla Folgore è bastato vincere due gare su tre), ora arrivano le partite in cui non si può più sbagliare. Da ora in avanti, infatti, il Cavazzoli si articolerà sulla disputa di sfide secche di sola andata: di conseguenza, la vittoria rappresenta il solo e unico risultato utile.

Stasera si giocherà per gli ottavi di finale, e i rubieresi affronteranno la squadra del club organizzatore. Da sempre il “Cavazzoli” è allestito dalla Falk (poi diventata Falkgalileo): il grande lavoro del sodalizio reggiano ha fatto sì che il Torneo diventasse un autentico punto di riferimento, nonchè un vero e proprio secondo campionato per gli Juniores reggiani e parmensi.

“Siamo attesi da un impegno tutt’altro che facile – spiega il tecnico della Folgore Roberto Cavalletti (nella foto)Peraltro, i padroni di casa schiereranno praticamente la Prima squadra: la Falkgalileo appena salita in Promozione comprende infatti tantissimi giocatori di età Juniores. Ad ogni modo, fin qui il Cavazzoli ci ha fornito risposte nel complesso confortanti: è su quelle che cercheremo di fare affidamento, sperando anche di poter contare su qualche innesto da parte dell’organico di Eccellenza”.

TEGGI MattiaIntanto, Cavalletti, come giudichi l’andamento della fase preliminare? E in particolare, quali sono state le maggiori carte vincenti che vi hanno permesso di sconfiggere Correggese e Santos?

“In entrambe le occasioni abbiamo messo in mostra un’elevata dose di personalità e di carattere, mostrando anche dei pregevoli spunti dal punto di vista tecnico. Inoltre, gli innesti forniti da Vacondio ci hanno aiutati parecchio a centrare il bottino pieno: se io allenassi una Prima squadra, giocatori come Teggi (nella foto qui a destra) e Taglia sarebbero di importanza basilare nell’impostazione che darei. Si tratta di ragazzi di talento, che possono pure contare su ottime doti umane: peraltro, domenica scorsa Teggi è stato tra i migliori in campo nella semifinale play off di andata contro il Sasso Marconi. Nella positività generale che ha contraddistinto le prime due sfide, una nota particolare va inoltre spesa per Amrani, Amdouni e Bassoli: loro hanno iniziato l’annata con noi della Juniores, ma poi sono approdati con pieno merito nei ranghi della Folgore di Eccellenza”.

DSC_7603Tutto ciò senza dimenticare Djamaradim Dabre (nella foto qui a sinistra), che si sta rendendo protagonista di un grande ritorno nelle file della Folgore Juniores…

“In effetti sì: a inizio stagione lui è stato bloccato da vari problemi fisici, ma poi si è rivelato tra i principali punti di forza della Rubierese che ha vinto i play off di Seconda. Spero proprio che per Dabre questo “Cavazzoli” possa costituire un’ulteriore occasione di rilancio: le prospettive in tal senso sembrano essere molto buone”.

Tuttavia, nell’ultima sfida del girone F vi siete inceppati contro il Montecchio: da dove nasce il 4-1 con cui i giallorossi si sono imposti al “Valeriani”?

“Eravamo rimaneggiati, e per giunta non avevamo alcun rinforzo dall’Eccellenza: nel primo tempo abbiamo retto bene rimediando al vantaggio del Montecchio, ma poi nella ripresa siamo crollati dimostrando di non saper reggere le difficoltà del confronto. E’ vero che fin qui il nostro “Cavazzoli” è positivo, ma ciò non significa affatto che la Folgore Juniores sia diventata perfetta: il ko contro la formazione della Val d’Enza ha purtroppo messo in mostra i limiti dell’organico, soprattutto sul piano caratteriale. Quando càpitano difficoltà rilevanti, non sempre siamo in grado di fronteggiarle con la giusta determinazione e concentrazione: si tratta di un problema già riscontrato pure in campionato, e da primi che eravamo siamo scesi al 5° posto anche per motivi di carattere mentale. Alla fine del match con il Montecchio mi sono arrabbiato in maniera decisamente sonora: mi dispiace avere urlato così tanto, ma… quando ci vuole ci vuole!”

morris-rinaldiE dunque, come ci presenteremo stasera a Reggio? 

“Purtroppo, ancora non sappiamo per certo se mister Vacondio ci fornirà qualche innesto: io spero vivamente di sì, ma in caso contrario non sarò certo lì a recriminare o a irritarmi. Domenica la Prima squadra affronterà la cruciale trasferta di Sasso Marconi, e tale appuntamento ha davvero l’assoluta precedenza. Per il resto saremo privi di Fantini, colpito da un attacco febbrile: con ogni probabilità dovremo fare a meno pure di Morris Rinaldi (nella foto qui a destra), che contro il Montecchio è uscito già nel 1° tempo a causa dell’infortunio al ginocchio”.

In condizioni simili, la corazzata Falkgalileo sembra partire con i favori del pronostico…

“Mi rendo conto che possa sembrare una frase preconfezionata, ma noi non ci sentiamo affatto sconfitti in partenza: sappiamo bene che per noi sarà un confronto in decisa salita, ma la sfida odierna dovrà rappresentare un’autentica prova di maturità. Il preciso compito che ci attende è quello di compiere un ulteriore passo avanti rispetto a ciò che si è fatto fin qui: dovremo saper fronteggiare con efficacia i tanti ostacoli che la partita ci presenterà, anche se non avremo dei rinforzi dall’Eccellenza. La giusta mentalità e la concentrazione saranno il primo passo nella strada verso la vittoria, perchè ci permetteranno di evitare i tanti errori commessi nel rovescio contro il Montecchio”.

Tutte le informazioni sul torneo sono disponibili all’interno del sito www.torneocavazzoli.it .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...