Prima squadra, Billo Orlandini: “Dopo la batosta presa a Carpineti avevo pensato di smettere con il calcio giocato, ma la Folgore Rubiera mi ha ridato motivazioni e fiducia. La lotta per il vertice comprenderà un buon numero di squadre, tra cui la nostra. Vacondio? Non può mancare”. Sul giovane portiere Rizzo: “La società ha fatto benissimo a puntare su di lui, perchè Nicholas sa garantire efficacia e impegno”

Orlandini per sito“Non mi nascondo affatto dietro mezze parole: dopo la batosta legata alla mancata iscrizione del Carpineti, avevo seriamente pensato di smettere con il calcio giocato. Se non avessi trovato una società e una squadra in grado di entusiasmarmi al 120%, credo proprio che il mio ritiro dal rettangolo verde sarebbe diventato una possibilità molto marcata”. A parlare è il 34enne centrocampista Daniele “Billo” Orlandini (nella foto), nuovo acquisto di lusso della Folgore: si tratta del terzo giocatore che approda a Rubiera direttamente dal Carpineti, dopo il portiere Nicholas Rizzo e il goleador Daniele Barozzi. La carriera di “Billo” non ha certo bisogno di grandi commenti a corredo: cresciuto nelle giovanili dello Sporting Chiozza, in seguito lui ha giocato nelle file di Castelnovo Monti, Castellarano, Bagnolese, Piacenza e appunto Carpineti. Un percorso lungo e titolato, che si è svolto in gran parte tra Eccellenza e serie D. “Da una quindicina d’anni a questa parte, ho sempre sposato delle cause vincenti – commenta il centrocampista – spero proprio che ciò possa essere di buon auspicio anche per la Folgore Rubiera”.

In tutta sincerità, Orlandini, le potenzialità tecnico-agonistiche che puoi mettere in campo sono ancora notevoli: anche se hai superato i 20 anni già da qualche tempo, non credi che fosse troppo presto per pensare di “andare in pensione”?
“In effetti mi sento ancora in piena forma, ma posso garantirvi che la botta morale subìta a Carpineti è stata davvero notevole. La rinuncia all’iscrizione rappresenta una sconfitta non solo per il sodalizio biancoazzurro, ma per tutta la nostra Montagna: del resto eravamo la prima squadra dell’Appennino reggiano ad essere approdata in Eccellenza, e quindi ritengo che il patrimonio calcistico del club andasse il più possibile salvaguardato. Non entro nel merito della vicenda, perchè non è certo questo il momento per farlo: in più, ho già espresso varie volte il mio pensiero in merito alla vicenda. Di certo, dopo una salvezza così avventurosa ma nel contempo così meritata, la sparizione della squadra ha rappresentato un’autentica mazzata nei denti”.
Fabrizio TagliaviniE poi, è arrivata la Folgore Rubiera…
“Il diesse Fabrizio Tagliavini (nella foto qui a destra) mi aveva già contattato varie volte in passato, ma per un motivo o per l’altro non eravamo mai riusciti a concretizzare un accordo. Ora, sono davvero contento che lui mi abbia cercato anche in questa occasione: stavolta la trattativa è stata definita in modo agevole, anche grazie alla sincera stima che Tagliavini ha rivolto sia a me sia al Carpineti dello scorso anno. 
Dal punto di vista calcistico, il mio morale sta risalendo fin da adesso: sono certo che qui a Rubiera ci siano tutte le condizioni per vivere una stagione gratificante, non solo a livello personale ma anche e soprattutto per ciò che riguarda la squadra”.
La dirigenza ha fatto le cose in grande: tante riconferme di spessore, e nuovi acquisti di assoluto rilievo come il tuo. A questo punto, quali credi che possano essere i reali obiettivi della Folgore Rubiera nel prossimo campionato di Eccellenza?
“Di certo questo organico è costruito per sognare, pensare e lavorare in grande: affermare il contrario significherebbe negare l’evidenza. Immaginare una Folgore al 1° posto non è certo fantascienza: nel contempo, guai a pensare di essere noi la squadra “ammazzacampionato”. Osservando le mosse di mercato delle altre formazioni, non intravedo una leader assoluta come la Vigor Carpaneto dello scorso anno: credo invece che la lotta per il vertice comprenderà un buon numero di formazioni, tra cui la nostra”.
 
Daniele Billo OrlandiniA livello fisico, come va? Tutto bene, o hai qualche problema da risolvere?
“Sto bene, e di inghippi non ce ne sono: non vedo l’ora che arrivi la seconda metà di agosto, per iniziare il lavoro di preparazione al campionato”.
Intanto, ti tieni in forma con il Torneo della Montagna? (nella foto qui a destra, un’altra immagine di Daniele Billo Orlandini)
“Negli anni scorsi l’ho disputato in svariate occasioni, ma stavolta ho deciso di prendermi un’edizione “sabbatica”: con il Montagna ho staccato un po’ la spina, ed è una decisione che avevo preso ben prima delle vicende che hanno riguardato il Carpineti Figc. Adesso, mi sto divertendo con il Torneo dei Bar: è una competizione di calcio a 11 che si sta svolgendo al Centro Coni “Fornaciari” di Castelnovo Monti, e io sono in forza alla compagine targata Bar delle Pinete” 
 
Rizzo in azioneDi Daniele Barozzi sappiamo già tutto, mentre Nicholas Rizzo (in azione nella foto qui a sinistra) è ancora un nome meno conosciuto al pubblico di Rubiera: quali sono le tue impressioni sul nuovo portiere titolare della Folgore?
“A mio parere, ritengo che il club abbia fatto una scelta vincente puntando su Rizzo: per quello che ho visto nei mesi scorsi non posso che dirne bene, sia sul piano dell’efficacia sia per quanto concerne serietà e impegno. Del resto, l’avvento di Nicholas in porta ha permesso al Carpineti di compiere un ulteriore salto di qualità: un passo avanti che poi si è rivelato importantissimo per raggiungere la salvezza sul campo”.
Resta ancora da sciogliere il nodo allenatore: nei prossimi giorni si attende la decisione di Ivano Vacondio. Quali sono le tue aspettative in merito?
“Ma suvvia, Ivano non può mancare! Vacondio è troppo importante per il nostro gruppo: peraltro lui sta collaborando a pieno ritmo nella costruzione dell’organico, e dunque la sua presenza come allenatore rientra nella natura delle cose. Non so ancora cosa deciderà il mister, ma io personalmente mi sento davvero ottimista in merito alla sua permanenza in panchina”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...