Prima squadra, il preparatore Iotti racconta il lavoro estivo: “Indicazioni molto confortanti dagli allenamenti pre-raduno. A rotazione, hanno partecipato quasi tutti i giocatori: ci siamo concentrati anche sull’aspetto tecnico, grazie alla presenza di Siligardi”. Mercoledì alle ore 18 il ritrovo ufficiale con mister Vacondio

IOTTI Gabriele (preparatore atletico)Il conto alla rovescia è ormai iniziato: dopodomani mercoledì 16 agosto, dalle ore 18, la Prima squadra della Folgore Rubiera si ritroverà allo stadio “Valeriani” per il raduno ufficiale. Tuttavia, in queste settimane estive i nostri beniamini non sono affatto rimasti a oziare in poltrona: il 14 luglio sono infatti iniziati gli allenamenti pre-raduno, guidati dal preparatore atletico Gabriele Iotti (nella foto qui a sinistra) e dal vice allenatore Simone Siligardi. E’ proprio Iotti a spiegarci come è andata: “Avevamo già svolto un’esperienza simile lo scorso anno, ottenendo riscontri più che incoraggianti. Quindi ho chiesto a Vacondio di ripetere l’iniziativa, dandole un programma ancora più strutturato rispetto a 12 mesi fa: il mister si è mostrato entusiasta, lasciando a me e a Siligardi la guida di tutto l’insieme delle attività”.
Nella fattispecie, Iotti, in che modo avete lavorato?
“Le sedute si sono tutte svolte al “Valeriani” di Rubiera, con la sola eccezione di quella del 2 agosto a Carpineti. Andando con ordine, i primi incontri si sono svolti il 14 e 26 luglio: in entrambe le occasioni ci siamo concentrati sull’aspetto fisico-atletico, con Siligardi spettatore interessato. In questi due allenamenti lui ha svolto il ruolo di osservatore, iniziando così a conoscere meglio il gruppo di questa Folgore: a partire dal 29 luglio Simone ha invece preso parte attiva agli allenamenti, e da lì la squadra ha iniziato a concentrarsi pure sugli aspetti più tecnici. Successivamente ci siamo trovati il 31 luglio, poi il 2 e 4 agosto: tutto ciò fino ad arrivare alla scorsa settimana, con gli allenamenti di martedì 8 e venerdì 11″. 

Da cosa è nata la scelta di Carpineti?
“Là abbiamo svolto delle attività molto utili sotto l’aspetto della condizione fisica: i giocatori si sono allenati in acqua e sulla sabbia, oltre a cimentarsi con la corsa in salita”.
Simone Siligardi

Simone Siligardi, vice allenatore della Folgore Rubiera

Come ha risposto il gruppo dal punto di vista numerico?

“La partecipazione a questo periodo di pre-raduno era facoltativa: tuttavia ogni allenamento è stato contraddistinto dalla presenza di una quindicina di giocatori. Eccezion fatta per Koridze e Kouadio, assenti giustificati trovandosi all’estero, tutti gli effettivi della Folgore hanno preso parte ad almeno una seduta. Del resto, quest’estate ogni giocatore ha avuto il preciso compito di portare avanti un programma di allenamenti individuale: con il pre-raduno, ciascuno ha potuto integrare e affinare le attività previste da tale programma”. 
Come hai trovato la squadra nel suo complesso?
“Dal punto di vista fisico, ho visto uno stato di forma già soddisfacente: credo proprio che questa Folgore potrà presentarsi al raduno con prospettive molto confortanti dal punto di vista dell’energia. Inoltre, tutti sono molto carichi e motivati: dopo il notevole cammino dello scorso anno, c’è la ferma volontà di continuare a distinguersi e a stupire”.
Anche tu, dunque, sei convinto che la formazione rubierese possa arrivare molto lontano nella prossima Eccellenza?
“Il numero delle formazioni in grado di lottare per il vertice sarà molto più alto rispetto alla passata stagione: tuttavia la società ha compiuto grandi e proficui sforzi per restare nei piani alti, e quindi ritengo che vi siano tutte le carte in regola per coltivare fino in fondo i nostri sogni di gloria. A proposito del club, colgo l’occasione per ringraziare lo staff dirigenziale che anche nel 2017/2018 hanno voluto avvalersi della mia collaborazione”.
Intanto, puoi descriverci il vice allenatore Siligardi in poche parole?
“Innanzitutto sono molto dispiaciuto per l’assenza di Leke, perchè con lui avevo sempre operato in modo più che efficace. Ad ogni modo, una figura come Siligardi può portare ad avere rinnovate motivazioni: quando c’è un nuovo viceallenatore sono sempre necessari dei momenti di confronto, che spesso portano a un’ulteriore crescita sul piano della qualità del lavoro svolto. Inoltre Simone è una vera garanzia: il suo curriculum da giocatore e da tecnico si presenta davvero eloquente, e sono convinto che le sue competenze ci saranno di grande giovamento”.
Con questo, tutta la Folgore Rubiera Vi rivolge i migliori auguri di Buon Ferragosto: appuntamento a dopodomani, con le prime notizie e le immancabili “cartoline” dal raduno ufficiale.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...