Prima squadra verso la trasferta di Sant’Agostino: Greco e Teggi al rientro. Siligardi: “In dubbio Amdouni e Kouadio, che comunque stanno man mano recuperando con efficacia. Ci attende un confronto ricco di insidie, ma la nostra condizione globale è davvero soddisfacente: sia sul piano fisico, sia dal punto di vista del morale”

TEGGI Mattia

Mattia Teggi, di nuovo a disposizione dopo avere scontato la squalifica

La Prima squadra della Folgore Rubiera viaggia a grandi passi verso la prima trasferta di campionato: dopo il pareggio casalingo di domenica scorsa (1-1 con la Virtus Castelfranco), domenica i nostri beniamini saranno di scena al “Comunale” di Sant’Agostino per affrontare la locale formazione ferrarese. In programma c’è la seconda giornata del girone A di Eccellenza: la compagine estense si presenta alla sfida di dopodomani con un ottimo biglietto da visita, ossia la vittoria maturata cinque giorni fa sul sempre ostico campo della Fidentina.

“La condizione globale del nostro gruppo può dirsi soddisfacente – evidenzia il viceallenatore della Folgore Simone Siligardi – Il morale è decisamente alto, e al momento l’infermeria non si presenta così affollata. Innanzitutto, noi siamo animati dalla certezza di avere iniziato la stagione in modo decisamente positivo: un pareggio col Castelfranco alla prima giornata non è affatto un risultato da buttar via. I biancogialli modenesi hanno tutto quel che serve per distinguersi nell’ottica dell’alta classifica: di conseguenza, sono certo che col passare delle settimane il punto ottenuto domenica scorsa assumerà sempre più valore”.

Simone Siligardi

Simone Siligardi, viceallenatore della Folgore Rubiera

“Parlando più nel dettaglio della sfida in terra ferrarese – prosegue Siligardi – siamo consapevoli di avere all’orizzonte un confronto ricco di incognite: lo scorso anno il Sant’Agostino disputava infatti il girone romagnolo, e quindi per tanti versi rappresenta una sorta di punto interrogativo per qualsiasi squadra del girone A. Ad ogni modo noi potremo contare su un organico preparato sotto ogni aspetto, e su due ritorni di assoluto rilievo: Sasà Greco e Mattia Teggi torneranno a disposizione, dopo aver scontato domenica scorsa le rispettive squalifiche. Per il resto, mister Vacondio dovrebbe avere a disposizione quasi tutti gli effettivi: l’unico sicuro assente sarà il lungodegente Fabio Agrillo, che tuttavia potrebbe tornare in campo addirittura entro il 2017. Restano poi i dubbi legati a Osema Amdouni e Jean-Marc Kouadio, che comunque stanno proseguendo bene nel loro lavoro di recupero dal punto di vista fisico”. 

Morale elevato anche in casa Sant’Agostino, come testimoniano le parole del tecnico Riccardo Ghedini: “A Fidenza la nostra vittoria avrebbe potuto essere ancora più rotonda – ha dichiarato il mister dei “ramarri” al quotidiano “La Nuova Ferrara” – Il meritato successo ottenuto nel turno inaugurale rappresenta un segnale di ottimo auspicio per raggiungere gli obiettivi che ci poniamo. Nella passata stagione ci siamo piazzati a metà classifica nel girone B, conquistando 49 punti in 38 partite: quest’anno puntiamo a migliorarci ulteriormente, pur sapendo di essere inseriti in un girone ancora più complesso e con tante squadre ben attrezzate”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...