Eccellenza, Daniele Barozzi spezza l’incantesimo dei pareggi e regala alla Folgore il primo successo ufficiale. Mister Vacondio: “Il risultato ci sta tutto, abbiamo giocato con efficacia e intelligenza pur essendo rimasti in inferiorità numerica per oltre un’ora”

barozzi per sito rubiera

Daniele Barozzi, autore del gol vittoria

FOLGORE RUBIERA – NIBBIANO VALTIDONE 1 – 0

RETE: 39’st Barozzi.
FOLGORE RUBIERA: Rizzo, Rota, Piacentini (dall’ 11’st Blotta), Orlandini (dal 1’st Bassoli), Addona, Tognetti, Lusoli (dal 55’st Kouadio), Fornaciari, Greco (dal 29’st Barozzi), Luca Ferrari (dal 31’pt Burani), Hoxha. A disposizione: Paglia, Koridze. Allenatore: Ivano Vacondio.
NIBBIANO VALTIDONE: Ziglioli, De Matteo (dal 19’st Sinigaglia), Paesotto, Selicato (dal 19’st Silva), Tacchinardi, Silvestri, Buscaglia, Jakimovski, Bertocchi (dal 27’st Filipov), Marmiroli, Di Gennaro. A disposizione: Papaluca, Peroni, Abate, El Yamani. Allenatore: Maurizio Tassi.
ARBITRO: Mazzuca di Parma (assistenti Marcoppido di Bologna e Al Hichri di Imola).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Addona e Lusoli (F), Paesotto e Marmiroli (N). Espulsi al 31’pt Rizzo (F) per intervento su Bertocchi e al 49’st mister Vacondio (F) per essere entrato in campo.

Fine settimana a dir poco trionfale per la Folgore Rubiera: ieri la vittoria degli Juniores nel big match con la San Michelese, e oggi il successo della Prima squadra contro un’altra “grande” del girone A di Eccellenza come il Nibbiano Valtidone. Per la cronaca, la squadra di Vacondio è riuscita a rompere l’incantesimo dei pareggi: si tratta infatti del primo successo in campionato dopo quattro segni X consecutivi, sei se si considerano anche le sfide di Coppa.
lusoli-nuova

Leonardo Lusoli (nella foto) è stato accompagnato al Pronto Soccorso

Il successo dei nostri beniamini non fa una grinza: pur avendo giocato in inferiorità numerica per un’ora, la Folgore ha messo in campo efficacia, concretezza e spirito di iniziativa. Una vittoria che fa davvero ben sperare, e non solo dal punto di vista statistico. Peccato soltanto per gli infortuni, che ancora continuano ad assillare la compagine rubierese: Orlandini è uscito nell’intervallo a causa di un ​problema al collo, mentre in pieno recupero la partita è stata interrotta una decina di minuti a causa dell’infortunio occorso a Lusoli. Nella fattispecie, il numero 7 della Folgore ha riportato una vistosa ferita alla fronte in seguito a un fortuito contrasto aereo: Leonardo è stato accompagnato al Pronto Soccorso, per effettuare gli accertamenti di rito.

judmir-hoxha

Judmir Hoxha, attivissimo anche oggi

Per quel che riguarda le azioni più salienti, al 3′ colpo di testa da centroarea di Hoxha: ottima risposta da parte di Ziglioli. Un minuto dopo, Di Gennaro prova a seminare scompiglio nell’area avversaria: il numero 11 ospite è tuttavia ben contrastato da Rota, e il suo tiro da posizione angolata in area termina sull’esterno della rete. Al 17′ Luca Ferrari scodella un ottimo pallone a Hoxha: l’attaccante di origine albanese potrebbe colpire da centroarea, ma la conclusione è debole e Ziglioli capisce tutto. Al 31′ Bertocchi si lancia verso la rete della Folgore: Rizzo esce dall’area con l’intento di prendere il pallone, ma purtroppo il nostro portiere sbatte anche contro le gambe del giocatore piacentino. L’arbitro non incontra dubbi nell’espellere l’estremo della Folgore: Vacondio toglie quindi Luca Ferrari, per dare spazio al secondo guardiano Jacopo Burani. Al 37′, pallonetto in diagonale di De Matteo dalla distanza: la sfera sbatte sulla traversa, con Burani che comunque è ben piazzato. Al 47′ ottima azione personale di Rota, che termina con un pregevole tentativo dal limite dell’area: l’estremo del Nibbiano Valtidone è attento.

davide rota

Davide Rota

Nella ripresa, al 7′ Hoxha ci prova da ottima posizione fuori area: tuttavia la difesa ospite riesce a smorzare il tiro, e il pallone termina così di poco fuori a sinistra di Ziglioli. Al 9′ il protagonista è ancora l’attaccante di Lushnje, che cerca il gol da posizione angolata in area: il portiere avversario si salva in angolo. Al 26′ staffilata di Greco da fuori area, con Ziglioli che si fa trovare pronto: al 37′ Burani si fa quindi trovare attento sul diagonale dalla distanza sferrato da Di Gennaro. Al 39′, la Folgore mette a segno il gol decisivo partendo da un’azione ottimamente orchestrata da Hoxha: quest’ultimo serve Rota, e l’ex Correggese fa arrivare palla a Barozzi. Il neoentrato attaccante rubierese si trova nel bel mezzo dell’area piacentina, e lascia partire una bordata che non concede scampo a Ziglioli. Debole la reazione del Nibbiano Valtidone: al 42′ Paesotto calcia alto da posizione angolata in area, poi al 45′ Burani non incontra problemi sul diagonale da fuori area di Sinigaglia.

vacondio-dopo-la-partita

Mister Ivano Vacondio

“Credo proprio che il risultato ci stia davvero tutto – commenta a fine gara il tecnico della Folgore Rubiera Ivano Vacondio – In particolare, nella prima mezz’ora siamo stati capaci di disputare una partita praticamente perfetta. Dopo essere rimasti in inferiorità numerica, il nostro gioco è stato meno appariscente: tuttavia siamo comunque riusciti a riversare in campo una consistente dose di qualità, concedendo pochissimi spazi a un’avversaria di primissimo piano come il Nibbiano Valtidone. Per rendersene conto, basta osservare il film della partita: il pur bravo Burani non ha compiuto interventi di particolare complessità, mentre il loro portiere ci ha sbarrato la via del gol varie volte”. Sulle espulsioni: “Ritengo che quella di Rizzo sia discutibile, ma pazienza – spiega Vacondio – Mi è dispiaciuto dover togliere un giocatore di altissimo livello come Luca Ferrari, ma in quel momento avevamo bisogno di qualcuno che potesse garantire un maggior tasso di velocità e di corsa. Quanto a me, non capisco proprio da che cosa sia motivato il mio allontanamento: è vero che sono entrato in campo per verificare le condizioni di Lusoli, ma il gioco era fermo”. Una parola anche sugli avversari: “Devo fare i complimenti al Nibbiano Valtidone, e non solo per l’organico che loro hanno costruito – spiega il trainer rubierese – Pur in una partita spesso nervosa e difficile come questa, i giocatori piacentini e il loro allenatore hanno mantenuto un livello di educazione e di fair play sinceramente ammirevole. Come sapete, si tratta di doti non sempre così scontate”.

Maurizio Tassi ringrazia per i complimenti, ma la sua visione relativa all’andamento della sfida è un po’ diversa. “A mio parere, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto – spiega l’allenatore del Nibbiano Valtidone – La Folgore Rubiera ha confermato quelle che erano le mie opinioni: sulla carta voi potete contare sul migliore organico del girone A, ma oggi noi non siamo stati affatto da meno. Purtroppo, questa sconfitta per noi è un risultato fortemente negativo: avremmo potuto e dovuto sfruttare meglio la superiorità numerica, invece non siamo riusciti a fare la partita e a dettare legge come avremmo voluto”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...