Prima squadra raggiunta all’ultimissimo istante: 1-1 a Rolo, di Hoxha il momentaneo vantaggio ospite. Mister Vacondio: “Subire il pareggio in modo simile crea senza dubbio amarezza, ma nel complesso il risultato è giusto. Da parte nostra una buona prestazione, nonostante i vari problemi fisici. Ora continuiamo a lavorare con serenità e concentrazione. Folgore corazzata? Una definizione in cui non mi ritrovo”

HOXHA Judmir

Judmir Hoxha, autore del momentaneo vantaggio

ROLO – FOLGORE RUBIERA 1 – 1

RETI: 26’st Hoxha (F), 51’st rig. Napoli (R).
ROLO: Aldrovandi, Ziliani, Visioli, Faraci (dal 47’st Barani), Vincenzi (dal 47’st Negri), Bulgarelli (dal 31’st Borghi), Rizvani (dal 37’st Casarano), Vezzani (dal 21’st Caesar Tesa), Bellesia, Malivojevic, Napoli. A disp.: Frammosa, Ferracane. Allenatore: Claudio Gallicchio.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Rota, Blotta, Orlandini (dal 37’st Bassoli), Addona, Tognetti, Hoxha (dal 30’st Koridze), Fornaciari, Greco, Luca Ferrari, Barozzi (dal 45’st Kouadio). A disp.: Gobbi, Piacentini, Paglia, Bruce. Allenatore: Emilio Cerlini (Ivano Vacondio squalificato).
ARBITRO: Crainich di Conegliano Veneto (assistenti Barbieri di Ferrara e Slobodeniuc di Modena).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Bulgarelli e Faraci (R), Greco (F).

Oggi la Folgore Rubiera ha affrontato il Rolo per la seconda volta nel giro di pochissimi giorni: mercoledì sera i nostri beniamini hanno avuto la meglio al “Valeriani” (2-1) in Coppa Italia, mentre oggi è arrivato un pareggio per 1-1 nella sesta giornata del campionato di Eccellenza. Nel complesso, un risultato che ci può stare: al “Comunale” di Rolo è andato in scena un confronto tra due contendenti vivaci e ben attrezzate, entrambe in grado di recitare un ruolo di buon livello nella parte sinistra della classifica. Tuttavia, da parte della Folgore è impossibile negare una punta di rammarico: i padroni di casa hanno infatti raggiunto il pari soltanto in pienissimo recupero, in seguito a un calcio di rigore parso quantomeno dubbio.
jacopo-burani

Jacopo Burani, che oggi ha difeso la porta della Folgore

Per la cronaca, i primi sussulti arrivano già pochi istanti dopo il fischio d’inizio: buon tiro a mezza altezza di Napoli, e grande risposta di Jacopo Burani che abbassa la saracinesca. Al 10′ Hoxha scodella in piena area rolese un pallone decisamente interessante: tuttavia nessun giocatore ospite è pronto per raccogliere la sfera, e così l’azione sfuma. Al 17′ Barozzi serve con efficacia Hoxha, e quest’ultimo conclude a lato da buona posizione: al 21′ l’attaccante di origine albanese impegna severamente Aldrovandi che intercetta la sfera, e sulla respinta Barozzi non riesce a inquadrare lo specchio della porta da posizione ravvicinata. Al 28′, Bellesia aggancia la sfera in seguito al corner di Malivojevic: tuttavia la difesa avversaria è ben schierata, e così il punteggio non cambia. Al 41′ angolo di Luca Ferrari: la sfera giunge a Sasà Greco che piazza una pregevole inzuccata da centroarea, e il portiere biancoblù è costretto a salvarsi in angolo. Nella ripresa, al 5′ Malivojevic lascia partire un autentico bolide su cui Burani non si fa affatto sorprendere: all’ 11′ Sasà Greco ci prova da ottima posizione, ma il suo tentativo si spegne non di molto a lato. Al 18′ Napoli offre un assist di platino a Rizvani, che tuttavia calcia a lato di sinistro: due minuti dopo il siluro di Vezzani viene deviato in angolo dalla difesa della Folgore, poi al 26′ Judmir Hoxha mette a segno il vantaggio rubierese con un bolide da fuori area su cui Aldrovandi non può veramente nulla. Il Rolo non ci sta, e al 35′ Bellesia di sinistro lascia partire una fiondata su cui Burani risponde di piede. Al 51′, quando la vittoria della Folgore sembra cosa fatta, l’arbitro decreta il rigore per i padroni di casa ravvisando una presunta irregolarità di Greco, che fermerebbe in area con il braccio il pallone proveniente dal tiro di Visioli. Non mancano le proteste da parte rubierese, ma l’arbitro è irremovibile: dal dischetto Napoli sancisce il definitivo 1-1, poi la partita non riprende nemmeno.

Ivano Vacondio

Mister Ivano Vacondio

“A onor del vero, trovo che il rigore sia assurdo – evidenzia il tecnico della Folgore Ivano Vacondio, oggi squalificato – Non capisco i motivi che abbiano portato il direttore di gara a un simile provvedimento: ad ogni modo eviterò di parlarne a lungo, perchè degli arbitraggi abbiamo già parlato parecchie volte e quindi sapete già come la penso. Nonostante l’amarezza per avere subìto l’1-1 in questa maniera, il pari di oggi è molto differente da quello che abbiamo maturato a Sant’Agostino nella seconda giornata: in terra ferrarese avevamo letteralmente dominato, mentre qui il risultato fotografa bene ciò che si è visto in campo. Le due squadre si sono equivalse, e il Rolo ha dimostrato di poter ambire a una classifica ben superiore rispetto a quella che ha attualmente. Da parte nostra una buona prestazione – prosegue Vacondio – anche se purtroppo abbiamo le ossa rotte: oggi, oltre allo squalificato Rizzo, mancavano anche gli infortunati Dallari e Lusoli, Poi Orlandini mi ha chiesto il cambio, così come anche Barozzi e molti altri: poi Hoxha ha giocato, pur non avendo potuto allenarsi con regolarità durante la settimana. Purtroppo iniziamo ad avere l’organico corto, e questo aspetto oggi si è fatto sentire. Inoltre – aggiunge il mister – sono un po’ stufo di sentir definire la Folgore come “corazzata”. E’ vero, siamo una buonissima squadra in grado di impensierire qualsiasi avversaria del girone: tuttavia oggi abbiamo finito con parecchi giovani, e adesso le forze fisiche iniziano a scarseggiare a causa di infortuni e acciacchi vari. Quindi, per adesso chi definisce la Folgore come “corazzata” prende un granchio: noi continuiamo a lavorare con serenità, ma senza manie di grandezza”. Sulle prove individuali, Vacondio spende due parole riguardo al portiere: “Faccio i miei complimenti a Jacopo Burani, che oggi si è reso autore di una prova davvero notevole”.

Domenica prossima la Folgore tornerà al “Valeriani”, per affrontare la Fidentina.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...