Prima squadra, Simone Blotta: “A Rolo siamo stati capaci di fornire una prova davvero pregevole, ma dopo il vantaggio firmato da Hoxha avremmo dovuto essere un po’ più spavaldi senza ripiegarci troppo nel difendere il risultato”. Domenica al Valeriani arriva la Fidentina: “Stiamo svolgendo un lavoro di grande valore, e questa consapevolezza contribuirà a darci lo slancio giusto per cercare la vittoria. I tanti pareggi non devono preoccupare: fin qui la Folgore non ha mai perso, e al momento è proprio questo ciò che conta”

blotta

Simone Blotta, difensore della Folgore Rubiera di Eccellenza

“Considerando le tempistiche e le circostanze in cui è maturato, il pareggio di ieri l’altro a Rolo fa decisamente rabbia: del resto, credo che subire l’1-1 al 96′ con un rigore inesistente non faccia piacere proprio a nessuno”. Simone Blotta, difensore della Folgore Rubiera, non fa segreto dell’amarezza legata al risultato di domenica scorsa: tuttavia, il rammarico viene stemperato da un’analisi più approfondita e complessiva della partita. “A fine gara eravamo comprensibilmente delusi e anche un po’ arrabbiati – spiega Blotta – Poi abbiamo iniziato a commentare la partita a mente fredda, e da lì abbiamo iniziato a dare maggior valore al punto conquistato in questa trasferta”.

Rigore a parte, mister Vacondio ha detto che il segno X scaturito a Rolo può dirsi complessivamente giusto. Tu condividi il suo parere?
“Senza dubbio sì. Noi siamo stati capaci di fornire una prova concreta e molto efficace, soprattutto in ambito difensivo: per contro i padroni di casa non sono affatto stati da meno, e hanno saputo crearci difficoltà in varie occasioni. Inoltre va detto che cogliere un risultato utile a Rolo era un compito tutt’altro che semplice, specie perchè loro si presentavano con il nuovo allenatore: di conseguenza ogni giocatore biancoblù era carico a mille per cercare di mettersi in luce davanti a mister Gallicchio, e così abbiamo incontrato un’avversaria ancora più determinata del solito nell’inseguire la vittoria”.

Se è vero che la Folgore ha ben impressionato sul piano del gioco, che cosa è mancato per cogliere quella che sarebbe stata la terza vittoria consecutiva tra campionato e Coppa?

“Dopo il gol del vantaggio messo a segno da Hoxha, qualcosa è cambiato nel nostro atteggiamento: una volta passati in vantaggio avremmo dovuto continuare a essere spavaldi e propositivi anche in avanti, e invece ci siamo ripiegati troppo all’indietro con l’intenzione primaria di difendere il risultato. La rete del momentaneo 0-1 avrebbe dovuto darci rinnovato slancio, e non indurci ad amministrare semplicemente il punteggio: ad ogni modo pazienza, si tratta di una lezione che ci sarà molto preziosa in vista dell’immediato futuro”.
 
La foto presente su Facebook - Da sinistra Omar Dallari della Folgore e Fabio Galli della Fidentina

A sinistra, Omar Dallari in piena azione

Prendendo in considerazione il solo campionato di Eccellenza, a Rolo avete colto il 5° pareggio su 6 turni fin qui disputati: una serie intervallata soltanto dal successo casalingo del 1° ottobre contro il Nibbiano Valtidone. C’è chi si chiede perchè questa Folgore non riesca più a vincere con regolarità…

“Io non ne farei un dramma o un problema eccessivo: di certo vincere sarebbe meglio, ma ritengo che i pareggi conquistati fin qui non vadano liquidati in maniera frettolosa o superficiale come delle “mancate vittorie”. Fin qui ci siamo trovati a fronteggiare un calendario tutt’altro che agevole: abbiamo costretto al pari delle squadre di primo piano come ad esempio Virtus Castelfranco e Rosselli Mutina, ma anche il Rolo di domenica scorsa. Anche se la classifica lo vede soltanto a quota 5 punti, l’undici dell’Autobrennero ha dimostrato di avere tutto quel che serve per risalire presto in classifica. In definitiva, io la vedrei in positivo: per ora la Folgore non ha ancora perso nè in campionato nè in Coppa, e ciò rappresenta certamente un notevole punto di forza”.
 
Domenica prossima al “Valeriani” arriva la Fidentina, in occasione della settima giornata di Eccellenza: i borghigiani sono terzultimi con soli 3 punti racimolati, e domenica hanno pagato dazio 2-1 sul campo della capolista Axys Zola. Con quale spirito vi state avvicinando al confronto che vi opporrà alla compagine di Montanini?
“Stiamo portando avanti un lavoro serio, credibile ed efficace: è con questa consapevolezza che scenderemo in campo, e la parziale delusione legata al pareggio di ieri l’altro non scalfirà affatto il nostro stato d’animo. E’ vero che la Fidentina sta vivendo un periodo complesso, ma siamo ben lontani dal sottovalutarla: l’avvio sottotono non significa affatto che la formazione borghigiana sia scarsa o priva di mezzi. Per giunta, a inizio ottobre loro hanno saputo sconfiggere proprio il Rolo: un dato, questo, che la dice veramente lunga sulle difficoltà che incontreremo domenica. Comunque sia noi svilupperemo la nostra consueta tipologia di gioco: inoltre, io credo che dovemo pure mostrare un tocco in più di sana “spavalderia” rispetto all’ultima mezz’ora della sfida col Rolo”.
lusoli-nuova

Leonardo Lusoli

Come vi presenterete? Quali sono le notizie che provengono dall’infermeria?

“Ultimamente la condizione fisica globale non è stata certo la migliore, ma ora la situazione sembra man mano rasserenarsi. Indicazioni confortanti giungono da Leonardo Lusoli e Omar Dallari: entrambi hanno saltato l’impegno di ieri l’altro a causa dei rispettivi problemi fisici, ma contro la Fidentina dovrebbero regolarmente tornare a disposizione. C’è inoltre da registrare il rientro di Nicholas Rizzo, che ha scontato il proprio turno di squalifica”.
Dove arriverà la Folgore Rubiera?
“Senza dubbio disponiamo di un organico con un alto livello qualitativo in ogni reparto, e la tenacia non ci manca affatto: d’altro canto penso che sia ancora presto per applicare la definizione di “corazzata”, sia a noi sia alle squadre che dovrebbero essere protagoniste nell’alta classifica. Siamo ancora a ottobre, e gli scenari possibili sono ancora parecchi: dunque mi pongo in piena sintonia con la prudenza espressa da Vacondio, e per ora non dobbiamo affatto eccedere in proclami. Pensiamo intanto alla Fidentina”.
 
siligardi daino gavassa

Simone Siligardi, viceallenatore della Prima squadra

E a tal proposito, se nemmeno domenica prossima si dovesse vincere, non temi che possa iniziare a farsi largo un clima di insoddisfazione capace di condizionare in negativo il cammino successivo?

“Non credo proprio: quando parlo di “alto livello qualitativo”, mi riferisco anche alla scorza caratteriale che contraddistingue la Folgore Rubiera. Abbiamo i mezzi necessari, sia tecnici sia psicologici, per affrontare con efficacia qualsiasi avversità: per capirlo basta osservare non solo i nomi presenti nell’organico, ma anche le elevate competenze dello staff tecnico e la forte carica caratteriale che la società sa sempre darci. E poi, non vanno scordate le vicende dello scorso anno: nel 2016/2017, abbiamo iniziato a macinare punti solo a partire da novembre…”.
A livello personale, Blotta, sei soddisfatto per il tuo avvio di stagione?
“Decisamente sì: continuo a trovarmi molto bene con tutti, compreso il nuovo viceallenatore Simone Siligardi. So bene che quest’anno guadagnarsi spazio è un compito ancora più difficile rispetto alla passata stagione, ma ciò non mi spaventa affatto. Nelle ultime partite ho giocato, e la forma fisica mi sta dando indicazioni convincenti: il bilancio in questo primissimo scorcio di annata può dunque dirsi positivo, e ciò non fa che aumentare ulteriormente la mia determinazione nel dare un mio fattivo contributo a questa Folgore Rubiera”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...