Eccellenza, la Folgore Rubiera piazza la quarta sinfonia vincente consecutiva: Greco e Hoxha pongono il sigillo sul successo contro il Fiorano. Mister Vacondio: “Affermazione meritata, ottenuta contro un’avversaria che ha messo in campo un calcio di notevole qualità. Ora però serve mantenere i piedi ben saldi a terra, mantenendo la necessaria dose di umiltà e realismo: domenica prossima a San Michele ci attende un confronto in salita, specie considerando le assenze che dovremo fronteggiare”

greco per sito rubiera

Il capitano Sasà Greco, anche oggi decisivo

FOLGORE RUBIERA – FIORANO 2 – 1

RETI: 44’pt Greco (FR), 29’st Hoxha (FR), 33’st rig. Ansaloni (F).
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Piacentini, Orlandini, Addona, Tognetti, Lusoli, Fornaciari, Greco (dal 18’st Dallari), Hoxha, Baro​zzi (dal 40’st Luca Ferrari). A disp.: Gobbi, Paglia, Bassoli, Koridze, Kouadio. Allenatore: Ivano Vacondio.
FIORANO: Bonadonna, Costa (dal 40’st Di Costanzo), Hajbi, Alicchi, Saetti Baraldi, Budriesi, Algeri (dal 31’st Tardini), Baldoni (dal 31’st Cavallini), Leonardi (dal 13’st Zamble), Ansaloni, Rizzo (dal 31’st Gamberini). A disp.: Antonioni, Barbati. Allenatore: Mirko Fontana.
ARBITRO: Mori di Parma (assistenti Castellari e Fabbri di Bologna).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Orlandini, Lusoli e Hoxha (FR), Algeri e Leonardi (F).

judmir-hoxha

Judmir Hoxha, autore del secondo centro rubierese

Come previsto, il Fiorano ha saputo creare più di qualche grattacapo alla Folgore Rubiera: oggi al “Valeriani” la formazione modenese si è rivelata avversaria coriacea e volenterosa, reggendo al meglio il confronto con i padroni di casa. Tuttavia, ancora una volta i nostri beniamini hanno saputo esprimere un ottimo repertorio calcistico: grinta, qualità tecnica e grande efficacia sul piano agonistico sono alla base del successo che i rubieresi hanno saputo cogliere, un 2-1 che peraltro rappresenta anche la quarta vittoria consecutiva della squadra di Vacondio. Considerando gli oggettivi numeri dell’avversaria di turno, che al fischio d’inizio si presentava con 3 soli punti in meno rispetto alla Folgore, si tratta di un successo che assume ancora più valore: un’affermazione che proietta Greco e soci con ulteriore convinzione nell’olimpo dell’alta classifica. Dopo le prime 12 giornate di Eccellenza, i rubieresi sono rimasti terzi con 23 punti al proprio attivo: un bottino davvero ragguardevole.

jacopo-burani

Il portiere Jacopo Burani, anche oggi protagonista

Per quanto riguarda i cenni di cronaca, la prima occasione da gol vera e propria giunge al 19′: nella circostanza Hoxha si rende autore di una gran staffilata da fuori area, su cui Bonadonna è costretto a un non semplice intervento. Al 24′ gli ospiti rispondono con il tentativo di Alicchi, da posizione molto angolata in area: Burani, che oggi ha sostituito l’infortunato Rizzo, ci arriva con prontezza. Al 32′ ci prova ancora Algeri, con un insidioso diagonale da fuori area: la difesa di casa riesce a salvarsi in calcio d’angolo. Al 35′ magistrale cross da parte di Hoxha: la palla è indirizzata a Lusoli che si trova nei pressi della porta fioranese, ma il numero 7 della Folgore manca per un nonnulla l’aggancio vincente. L’appuntamento con il gol non è comunque lontano, e i padroni di casa lo centrano al 44′ con un’azione davvero da manuale. Fornaciari, su punizione, serve con il contagiri Sasà Greco: a quel punto il capitano realizza da centroarea, dimostrandosi lestissimo nell’approfittare della distrazione collettiva da parte della retroguardia biancorossa.

Nella ripresa i “Gatti” modenesi tentano di graffiare a più riprese, ma la fase difensiva della Folgore risponde sempre con precisione e maestria ponendo un ottimo argine alle manovre ospiti. Al 23′ sono invece i rubieresi a costruire una buona occasione per il raddoppio: Fornaciari colpisce di testa da pochi passi dopo aver intercettato il traversone di Hoxha, ma l’azione si perde in un nulla di fatto anche perchè l’ex Bibbiano San Polo viene contrastato con efficacia da Saetti Baraldi. Al 25′ calcio d’angolo di Rizzo: la sfera giunge a Budriesi, che calcia non di molto alto da favorevole posizione angolata in area.

Daniele Fornaciari

Daniele Fornaciari

Al 29′ la Folgore trova quindi il raddoppio: Tognetti pesca bene Hoxha, e quest’ultimo aggira una serie di avversari con una serpentina che si conclude con il sigillo del 2-0. L’attaccante di origine albanese giunge nel pieno dell’area ospite, e lascia partire una ficcante conclusione che risulta davvero imparabile per Bonadonna. La sfida sembra ormai chiusa, ma al 33′ i modenesi trovano modo di riaprirla: dopo una serie di rimpalli Addona commette un fortuito intervento in area su Ansaloni, e l’arbitro decreta il calcio di rigore nonostante le proteste dei nostri beniamini. Dal dischetto Ansaloni non fallisce e insacca rasoterra a sinistra di Burani, anche se il portiere aveva intuito la direzione del pallone. Al 43′ grande brivido con la staffilata da fuori area di Tardini, che trova l’eccellente opposizione di Burani: la Folgore regge bene il forcing del Fiorano e in pieno recupero potrebbe siglare persino il 3-1, ma Zamble capisce tutto e impedisce che il traversone in contropiede di Hoxha giunga sui piedi del neoentrato Luca Ferrari.

ivano_vacondio

Mister Ivano Vacondio

“Sapevamo benissimo che sarebbe stata una partita tutt’altro che semplice – commenta a fine gara il trainer rubierese Ivano Vacondio – Il Fiorano ha un’ottima reputazione di squadra, e oggi i modenesi l’hanno confermata in pieno mettendo in campo ottime doti e una consistente solidità a livello di organizzazione di gioco. Spicca in particolare il primo tempo: nei 45′ iniziali si è visto un calcio di livello ben superiore rispetto all’Eccellenza, e il merito è di entrambe le squadre. Per quanto riguarda il risultato – prosegue il timoniere della Folgore – ritengo comunque che la vittoria sia meritata: siamo stati capaci di applicare con efficienza ciò che avevamo provato in allenamento, e peraltro abbiamo saputo colpire gli avversari sfruttando al meglio due occasioni d’oro. Peccato solo per l’episodio del rigore: non è la prima volta che ci capitano sviste simili, e sono svarioni che dovremo man mano arrivare a eliminare”. A livello generale, Vacondio è quindi soddisfatto ma nel contempo continua a predicare cautela: “La strada che abbiamo preso è quella giusta, ma come sempre è meglio non abbondare in facili e sterili proclami. A costo di sembrare ripetitivo, ribadisco che non siamo il Real Madrid: serve quindi la massima dose di umiltà e realismo, specie in vista dell’impegnativa agenda che ci attende”. Mercoledì sera la Folgore sarà di scena a Castelfranco Emilia, nella sfida decisiva per l’accesso alla semifinale di Coppa Italia: domenica tornerà invece il campionato, con la trasferta sul sempre complesso campo della San Michelese. “In terra sassolese dovremo

orlandini

Billo Orlandini

affrontare la pesante assenza di Orlandini, che sarà squalificato – evidenzia il mister – Poi purtroppo non potremo contare su Fornaciari, assente a causa di un impegno di lavoro che lui ci aveva già annunciato in precedenza. Tutto ciò senza dimenticare la situazione dell’infermeria: i tempi di recupero che riguardano Rizzo sono ancora da determinare, mentre per Rota dovrebbe purtroppo trattarsi di una cosa piuttosto lunga”. 

“La Folgore è davvero quella grande squadra che ci aspettavamo di incontrare – afferma invece il tecnico dei “Gatti” Mirko Fontana Ad ogni modo, in tutta sincerità ritengo che la sconfitta ci ammonisca in modo eccessivo. Considerando la mole di gioco che siamo stati capaci di sviluppare contro un’avversaria di così notevole impatto, il pareggio ci sarebbe stato ampiamente: durante l’intera partita abbiamo commesso due sole distrazioni, che tuttavia ci sono costate parecchio care visto che la Folgore ci ha infilzati in entrambe le occasioni. Inoltre – evidenzia l’allenatore del Fiorano – abbiamo costruito un buon numero di occasioni da rete: purtroppo siamo stati un po’ troppo sciuponi in fase offensiva, e ciò ha senza dubbio propiziato la vittoria rubierese”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...