Eccellenza, la marcia trionfale della Folgore subisce un brusco stop a San Michele. Mister Vacondio: “La Coppa ci ha tolto energie preziose e l’arbitraggio è stato piuttosto discutibile, senza dimenticare le nostre pesanti assenze. D’altro canto, tutto ciò non rappresenta affatto un alibi: ko meritato, e domenica prossima avremo il chiaro compito di dimenticarlo in fretta”

Addona per sito 2

Davide Addona

SAN MICHELESE – FOLGORE RUBIERA 3 – 0

RETI: 4’pt Casta, 38’pt Ierardi, 27’st Achiq.
SAN MICHELESE: Giaroli, Saccani (dal 40’st Vacondio), Bursi, Andreoli, Martino, Zagnoni, Caselli, Cristiani (dal 24’st Achiq), Ierardi (dal 35’st Zocchi), Casta (dal 46’st Pellesi), Puglisi (dal 19’st Galanti). A disp.: Lettieri, Meglioli. Allenatore: Enrico Frigieri.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Rota (dal 27’st Blotta), Piacentini (dal 35’st Paglia), Dallari, Addona, Tognetti, Hoxha, Lusoli (dal 35’st Bruce), Koridze (dal 9’st Bassoli), Luca Ferrari, Barozzi. A disp.: Rizzo, Agrillo. Allenatore: Ivano Vacondio.
ARBITRO: Braschi di Rimini.
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Saccani e Puglisi (S), Hoxha e Bruce (F). Espulso al 10’st Addona (F) per intervento in area.

Daniele Billo Orlandini

Billo Orlandini, oggi squalificato

Dopo quattro vittorie consecutive in campionato, la marcia trionfale della Folgore Rubiera subisce un’interruzione tanto brusca quanto inaspettata. Oggi, sul sintetico “Zanti” di San Michele dei Mucchietti, si è giocato per il 13° turno di Eccellenza: i nostri beniamini sono stati pesantemente sconfitti da una San Michelese che ha manifestato un netto predominio, sotto ogni punto di vista. Per la formazione guidata da Ivano Vacondio, le prime difficoltà di rilievo sono arrivate dopo pochissimi minuti: Casta porta in vantaggio i biancoverdi sassolesi già al 4′, risultato poi bissato da Ierardi al 38′. A inizio ripresa la Folgore rimane addirittura in 10, in seguito a circostanze che si prestano a più di qualche discussione. Nella fattispecie l’arbitro decreta il rigore a favore dei padroni di casa, determinato da un intervento che Addona avrebbe commesso in piena area: nella circostanza, il difensore ospite riceve anche un cartellino rosso. Poco dopo tuttavia il direttore di gara cambia idea, in seguito a breve consultazione con il segnalinee: il penalty viene commutato in semplice rimessa laterale, ma tuttavia l’espulsione di Addona è ugualmente confermata tra le comprensibili proteste rubieresi. Al di là di questo episodio per la Folgore è davvero una giornata no: gli ospiti riescono a essere ben poco incisivi dalle parti di Giaroli, e al contrario al 27′ è Achiq a fissare il punteggio sul definitivo 3-0 a favore della compagine d’oltre Secchia. Da notare che Vacondio ha dovuto fare i conti con rilevanti assenze: improvvisa quella di capitan Greco, che ha dovuto dare forfait a causa di una forma influenzale. Fuori pure lo squalificato Orlandini e Daniele Fornaciari, assente a causa di un impegno di lavoro già annunciato da qualche settimana: inoltre l’infortunato Rizzo ha seguito la sfida dalla panchina, e l’unica nota positiva è rappresentata dal rientro in extremis di Rota. Ad ogni modo tutto ciò non giustifica assolutamente un capitombolo così sonoro, ed è lo stesso allenatore rubierese a sottolinearlo.

ivano vacondio

Mister Ivano Vacondio

“Dopo le fatiche del confronto di mercoledì sera, temevo fortemente una prestazione sottotono da parte nostra – spiega Ivano Vacondio La Coppa Italia richiede infatti un ulteriore sovrappiù di energie fisiche e mentali, e a volte le ripercussioni sul campionato possono essere negative come è successo stavolta. Peraltro oggi ha perso anche la Virtus Castelfranco, che mercoledì ha pareggiato 2-2 con noi: alla luce di quanto ho appena detto, si tratta di una sconfitta che non è affatto casuale. Inoltre – prosegue il timoniere della Folgore – ho visto un arbitraggio decisamente incerto: vedere una simile direzione di gara è qualcosa che dispiace davvero. Ad ogni modo, non siamo affatto nella condizione di trovare alibi: anche se le dimensioni del punteggio ci ammoniscono forse in modo eccessivo, la vittoria della San Michelese è stata del tutto meritata. Purtroppo, oggi non siamo stati capaci di esprimere quel tipo di calcio frizzante e convincente che ci ha caratterizzati fin qui. Adesso – sottolinea Vacondio – dobbiamo guardare con slancio al confronto casalingo di domenica prossima contro l’Agazzanese: in tale occasione avremo il chiaro compito di dimenticare e far dimenticare questa amara trasferta sassolese, dimostrando che quello odierno è stato soltanto un incidente di percorso. Contro i piacentini mancherà lo squalificato Addona, ma per il resto spero proprio di poter contare sull’organico al completo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...