Mercato Eccellenza, il punto del diesse Tagliavini in merito a Luca Ferrari: “Situazione in perenne evoluzione, nulla è ancora definito”

Luca Ferrari per sito

L’attaccante Luca Ferrari in azione

In queste ultime ore, svariati siti internet che trattano di calcio dilettantistico hanno dato per certo l’addio di Luca Ferrari alla Folgore Rubiera. In realtà il divorzio non è ancora cosa fatta, ed è il nostro diesse Fabrizio Tagliavini a chiarire gli esatti termini della questione.

“Io e il diretto interessato, cioè Luca Ferrari, abbiamo valutato con cura tutta la situazione – spiega il direttore sportivo della Folgore – Insieme siamo giunti a formulare alcune considerazioni in merito, che qui riassumo.

– La rosa è ampia soprattutto nel settore avanzato: oltre a Ferrari possiamo infatti contare su Hoxha, Greco, Barozzi, Lusoli e Koridze.
– Lo schema a due punte e 4 centrocampisti sembra quello che ha dato migliori risultati, ed è il preferito dallo staff tecnico.
– Luca si adatta meno a fare l’esterno a tutto campo: per giunta il turn-over non è digerito bene da tutti, lui compreso.
Fabrizio Tagliavini

Il direttore sportivo Fabrizio Tagliavini

– Fortunatamente non abbiamo avuto infortuni e squalifiche in quella zona del campo, e quindi ogni partita obbliga a compiere scelte difficili e a lasciare sempre qualche giocatore molto importante in panchina.

– La società ha definitivamente inserito in rosa Agrillo: a dire il vero Fabio si è sempre allenato con noi anche durante il lungo stop per infortunio, ma ora lui è guarito e può dunque ricoprire un ruolo di centrocampista diverso dagli altri che abbiamo.
– Vogliamo evitare di rendere problematici i rapporti personali sia con la società sia con il gruppo, che è diventato di 21 giocatori. Questi rapporti sono sempre stati ottimi, e vogliamo che tali rimangano con la persona e con il giocatore.

Stiamo quindi valutando insieme cosa sia conveniente fare, compreso la possibilità che Luca Ferrari passi ad una altra squadra: non è ancora deciso nulla in via definitiva – evidenzia Tagliavini – ma ci si potrebbe avvicinare a tale soluzione soprattutto se arriverà al giocatore una proposta capace di dargli gli stimoli giusti. Ritengo di avere precisato bene l’attuale stato delle cose: stiamo comunque parlando di una situazione in evoluzione, e come tale va a tutti gli effetti considerata”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...