Eccellenza, la Folgore si appresta a chiudere il 2017 con due impegni cruciali: domenica in campionato a Soliera, mercoledì prossimo al ​”Valeriani” la semifinale decisiva di Coppa contro il Pallavicino. Judmir Hoxha: “Domenica scorsa dopo il 4-0 ci siamo rilassati troppo, ma abbiamo disputato 60 minuti di grandissimo impatto tecnico e caratteriale. Con la Solierese saremo rimaneggiati, però chi scenderà il campo darà il 120%. Ci sono tutte le condizioni per arrivare nel migliore dei modi alle vacanze di Natale”

HOXHA Judmir

Judmir Hoxha, l’attaccante di origine albanese della Folgore Rubiera

Le vacanze natalizie sono ormai alle porte, ma per la Folgore Rubiera non è ancora il tempo di abbassare la guardia: prima di gustare panettone, pandoro e spumante, i nostri beniamini hanno il compito di ben figurare in due impegni di grande rilievo previsti a breve. Domenica prossima, la formazione di mister Vacondio sarà di scena nella 17esima giornata di Eccellenza, ultima della fase di andata: nella fattispecie i rubieresi giocheranno allo “Stefanini” di Soliera, contro la locale formazione modenese (ore 14.30). Mercoledì 20 sarà poi la volta della sfida casalinga con il Pallavicino, valevole come semifinale di ritorno della Coppa Italia di Eccellenza: in palio c’è l’accesso alla finalissima della fase regionale, che si disputerà in gara unica entro il 28 gennaio contro Granamica o Castrocaro.

“Nella sfida di domenica scorsa contro il San Felice, ci siamo resi autori di 60 minuti contraddistinti da una consistente dose di tenacia, concretezza ed efficacia – evidenzia l’attaccante della Folgore Judmir Hoxha – E’ quindi da lì che dobbiamo ripartire, in vista degli ultimi due impegni di questo 2017 agonistico. Siamo un gruppo capace di puntare ai migliori traguardi: con ciò non dico affatto che la strada sarà sempre facile, tutt’altro, ma i numeri e il livello medio delle nostre prestazioni autorizzano davvero a un crescente ottimismo”.

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti: anche lui a Soliera non sarà della partita

Tuttavia, tornando a domenica scorsa, Vacondio ha criticato senza mezzi termini il vostro atteggiamento nell’ultima mezz’ora di gara: non a caso i modenesi sono riusciti ad addolcire la sconfitta, portandosi sul definitivo 4-2…

“In effetti il mister ha ragione: una volta acquisito il 4-0 ci siamo rilassati, pensando più che altro a vivere di rendita. Così, abbiamo smesso di sviluppare quel gioco attento e tambureggiante che ci aveva contraddistinti nelle fasi precedenti: quando si arriva ad acquisire un vantaggio così consistente è quasi fisiologico mollare un po’ la presa, anche se non dovevamo dormire così tanto sugli allori. Mi riferisco in particolare alla doppietta che D’Este ha messo a segno per il San Felice: in entrambi i casi abbiamo preso due gol evitabilissimi, e ciò non deve affatto succedere nemmeno quando la partita è chiaramente indirizzata a nostro favore”.
Ora, è il turno della trasferta sul campo della Solierese: come vi presenterete?
“Purtroppo dovremo fare i conti con numerose assenze di rilievo: purtroppo io sarò squalificato, così come Tognetti e Koridze. Inoltre sono da valutare Orlandini e Fornaciari, entrambi in dubbio a causa dei rispettivi problemi fisici: in compenso c’è da registrare il ritorno di Addona, che ha saltato la sfida con il San Felice a causa di un improvviso attacco influenzale”.
Addona per sito 2

Davide Addona, verso il rientro

Quali sono le maggiori difficoltà che questa trasferta ha in serbo?

“Innanzitutto i gialloblù di casa non vincono dallo scorso 22 ottobre, e quindi sarà necessario fare i conti con la fortissima sete di vittoria che caratterizza la compagine di Maestroni. Poi lo “Stefanini” è un campo di dimensioni non eccezionali: si tratta dunque di una superficie che rende difficile la costruzione del gioco da parte nostra. Tutto ciò senza dimenticare le tipiche manovre che caratterizzano la Solierese: loro punteranno molto sui lanci lunghi diretti al reparto avanzato, e dunque non sarà affatto facile smantellare le loro azioni”.
Di conseguenza, su quali aspetti bisognerà puntare per fare risultato pieno? Tra l’altro, con un ulteriore successo, la classifica diventerebbe sempre più interessante: non va infatti dimenticato che voi siete ad appena tre punti dalla vetta…
“Punteremo con decisione sulle nostre elevate potenzialità, sia sul piano tecnico sia per quel che concerne la fibra caratteriale. E’ vero che ci presenteremo in formazione rimaneggiata, ma chi scenderà in campo darà sicuramente il 120% e anche di più. Del resto, durante un’annata possono sempre capitare periodi con più assenze in contemporanea: una grande squadra come la nostra deve saperli affrontare con le giuste strategie e con un spirito vincente”.
 
Daniele Fornaciari

Daniele Fornaciari: le sue condizioni restano da valutare

Poi, sarà la volta della semifinale di Coppa al “Valeriani”…

“Per quel che riguarda il confronto con il Pallavicino, non posso che ripetere ciò che è già stato ribadito tante volte da società, staff tecnico e compagni di squadra. Adesso non possiamo affatto tirarci indietro, specie dopo avere vinto per 1-2 la sfida di andata a Busseto: tra l’altro si è trattato di una prestazione di grande impatto da parte nostra, e ora siamo più che intenzionati a ripeterla mercoledì prossimo. A essere sincero, non temo per un eccessivo sovraccarico dal punto di vista del dispendio di energie: credo proprio che sapremo gestire al meglio le forze a disposizione, sospinti anche dall’indubbio prestigio che la Coppa sa dare a chi arriva fino in fondo”.
 
A livello personale, Hoxha, stai vivendo una stagione davvero fantastica: non siamo nemmeno a metà strada, e hai già totalizzato 6 gol in campionato…
“Stagione dopo stagione, ritengo di essere riuscito a piazzare continui miglioramenti: tuttavia adesso sto segnando molto più del solito, perchè per me 6 gol erano una media da fine annata. Chiaramente il mio obiettivo è di continuare su questa strada, per cercare di spingere questa Folgore sempre più in alto”.
Le altre partite della 17esima giornata di Eccellenza sono San Felice-Salsomaggiore, Sant’Agostino-Rolo, Virtus Castelfranco-Fidentina, Agazzanese-Pallavicino, San Michelese-Fiorano, Bibbiano San Polo-Casalgrandese, Rosselli Mutina-Nibbiano Valtidone e Axys Zola-Bagnolese.
Classifica del campionato di Eccellenza (girone A): Axys Zola e Bagnolese 33 punti; Rolo 31; Folgore Rubiera 30; Virtus Castelfranco e Rosselli Mutina 29; San Michelese* 26; Fiorano 25; Agazzanese 23; Nibbiano Valtidone* e Solierese 21; Pallavicino* 19; Sant’Agostino* 15; San Felice 14; Fidentina 12; Bibbiano San Polo* 10; Salsomaggiore* 9; Casalgrandese 5. Le squadre  con l’asterisco hanno una partita in meno.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...