Eccellenza, conto alla rovescia per la ripresa del campionato. Billo Orlandini: “Domenica a Castelfranco dovremo badare innanzitutto a non prendere gol, evitando di andare in svantaggio. Così costruiremo man mano le nostre chance di vittoria, sfruttando anche i numeri e le potenzialità del nostro vivace attacco. Prevedo una partita non bella, ma disputata su ritmi molto intensi da ambo le parti”. A livello personale, notizie rassicuranti: “Sto bene, e contro la Virtus conto di essere a piena disposizione”. Sulla Coppa: “Se la Folgore Rubiera avrà accesso alla fase nazionale, potrà essere una vetrina molto gratificante per i giovani di talento che abbiamo”

Daniele Billo Orlandini

Daniele “Billo” Orlandini, centrocampista della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di mister Vacondio è ormai pronta per riprendere a pieno regime il proprio cammino agonistico: adesso non è affatto il caso di concedersi eccessive rilassatezze, anche perchè il campionato di Eccellenza tornerà già domenica prossima con la dura trasferta in quel di Castelfranco Emilia. Proprio in vista di questo avvincente derby della Via Emilia, il nostro centrocampista Daniele “Billo” Orlandini fornisce notizie incoraggianti in merito alle proprie condizioni di salute: “Come sapete nelle ultilme settimane ho accusato qualche inghippo di carattere fisico, ma ora sto bene – evidenzia l’ex Carpineti – Sono finalmente tornato in buona forma, e domenica conto di essere a disposizione. Tra l’altro, contro la Virtus Castelfranco dovremmo presentarci finalmente al completo: visto che di recente abbiamo sempre dovuto fare i conti con un numero di assenze decisamente elevato, si tratta di un’inversione di rotta davvero confortante e significativa”.

E dunque, Orlandini, quali sono le tue impressioni in merito al cammino che la Folgore Rubiera ha portato avanti fin qui?
“Il primo bilancio stagionale è senza dubbio positivo: tuttavia, osservando la classifica del girone A di Eccellenza, mancano all’appello i tre punti che non siamo riusciti a cogliere nel turno prenatalizio a Soliera. La sconfitta in terra modenese è nata da una prova piuttosto sottotono da parte nostra: inoltre, aspetto di cui quasi nessuno ha parlato, non trascurerei nemmeno la prova di notevole spessore che i gialloblù di Maestroni hanno saputo fornire contro di noi. Ad ogni modo, ora preferisco non soffermarmi troppo sullo scivolone del 17 dicembre: meglio concentarsi a fondo sulla trasferta di Castelfranco, per cancellare con la massima decisione tutte le perplessità che abbiamo suscitato al cospetto della Solierese”.

greco per sito rubiera

Il capitano rubierese Sasà Greco

Voi conoscete molto bene i biancogialli di mister Cristiani: peraltro in questa stagione li avete già affrontati in un paio di occasioni, pareggiando sia al “Valeriani” nella prima di campionato sia a Castelfranco nella sfida di Coppa. Quai doti serviranno per avere ragione di una Virtus che promette senza dubbio battaglia?

“Ritengo che la prima chiave di volta per cercare il blitz stia essenzialmente nell’approccio e nell’efficienza sul piano difensivo. Innanzitutto dovremo badare a non prendere gol, arginando al meglio le possibili incursioni dello scoppiettante attacco avversario: se sapremo chiudere bene le maglie della retroguardia, e io sono molto fiducioso in tal senso, credo proprio che la strada verso i tre punti diventerà in progressiva discesa per noi. Del resto non va dimenticato che la Folgore può contare su un attacco davvero stellare, e quindi in fase offensiva riusciamo sempre a combinare qualcosa di buono: dunque è essenziale evitare di andare in svantaggio, per poi costruire da lì le nostre chance di vittoria”.
cristiani-francesco

Francesco Cristiani, trainer della Virtus Castelfranco

All’orizzonte c’è un confronto che mette in palio punti davvero pesanti, per entrambe le contendenti: chi vincerà potrà continuare a inseguire il 2° e addirittura il 1° posto con rinnovata convinzione, mentre gli sconfitti rischiano di allontanarsi notevolmente dall’alta classifica. Di conseguenza, la tensione potrà giocare un ruolo di spessore?

“Prevedo che quella di Castelfranco sarà una partita non bella, ma comunque disputata su notevole intensità da ambo le parti. Il risultato che ne scaturirà avrà un’importanza senza dubbio rilevante nell’ambito dell’alta classifica, ma non ancora decisiva. Come avrete senz’altro notato, stiamo vivendo un’Eccellenza ben differente rispetto a quella dello scorso anno: nella passata stagione i rapporti di forza tra Vigor Carpaneto, Folgore Rubiera e le altre squadre erano chiari già a dicembre, mentre adesso la lotta per l’alta graduatoria è molto più affollata e imprevedibile. Quindi chi perderà si lascerà sfuggire una gran bella occasione, ma avrà ancora tempo e spazio per rimediare: in ogni caso, spero proprio che la sconfitta non sia un problema nostro…”.
In un gennaio ricco di sfide d’alta quota come quello che vi attende, c’è pure l’impegno con la finale regionale di Coppa Italia: ricordiamo che la sfida con il Castrocaro si giocherà mercoledì 24, nella cornice dello stadio “Nicoletti” di Riccione…
“Innanzitutto, la Coppa non va affatto vista come un intralcio. A inizio stagione, si tende a dare un peso piuttosto limitato a questa competizione: tuttavia, ora che siamo arrivati in fondo alla fase emiliano-romagnola, dobbiamo solo pensare a vincere senza farci condizionare da quanto capiterà in seguito. Come è noto per la Folgore Rubiera la finale regionale di Coppa rappresenta già un traguardo storico, e un’eventuale vittoria lo sarebbe ancora di più: quindi, non possiamo certo tirarci indietro adesso. 
 
siligardi daino gavassa

Simone Siligardi, vice allenatore della Folgore

In caso di successo, le trasferte in giro per l’Italia non rischiano di intralciare il cammino in campionato?

“Ci penseremo a tempo debito: comunque sia, se riuscissimo ad andare avanti, la Coppa può rappresentare una vetrina molto gratificante e di primo piano per i tanti giovani di talento che abbiamo in organico”.
LA SITUAZIONE. Domenica prossima si giocherà allo stadio “Ferrarini” di Castelfranco Emilia (Modena) dalle ore 14.30. Il programma della 18esima giornata di Eccellenza prevede anche i confronti Bagnolese-Nibbiano Valtidone, San Felice-Casalgrandese, Solierese-Salsomaggiore, Sant’Agostino-Fidentina, Agazzanese-Fiorano, Bibbiano San Polo-Pallavicino e Axys Zola-San Michelese: c’è anche Rosselli Mutina-Rolo, che si giocherà in anticipo dopodomani.
Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Axys Zola 36 punti; Bagnolese 33; Rosselli Mutina e Rolo 32; Folgore Rubiera 30; Virtus Castelfranco e San Michelese 29; Agazzanese 26; Fiorano 25; Solierese 24; Nibbiano Valtidone 21; Pallavicino e Sant’Agostino 19; Fidentina 15; Bibbiano San Polo e San Felice 14; Salsomaggiore 13; Casalgrandese 5.San Michelese e Pallavicino hanno una partita in meno.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...