Coppa Italia di Eccellenza, il grande giorno è alle porte: domani la Folgore Rubiera inizia il proprio cammino nel tabellone nazionale, con l’andata degli ottavi di finale sul campo del Grosseto. Billo Orlandini: “Purtroppo dovremo fare a meno di capitan Greco, e quasi sicuramente mancheranno pure Addona e Lusoli. Tuttavia, chi scenderà in campo darà il 150% per non far rimpiangere gli assenti: domani ciascuno di noi vivrà un appuntamento calcistico davvero speciale, giocare allo “Zecchini” ci darà una preziosa dose di adrenalina che potrebbe anche essere determinante”. Un occhio anche al campionato: “Se sapremo fornire una prova soddisfacente, è una trasferta che ci rafforzerà in vista del duello di domenica contro l’Axys. Speriamo solo di non incappare in ulteriori infortuni”

Daniele Billo Orlandini

Billo Orlandini, centrocampista della Folgore Rubiera

Il grande giorno è ormai arrivato: domani la Folgore Rubiera inizierà il proprio cammino nel tabellone nazionale di Coppa Italia. Come è noto i nostri beniamini saranno di scena allo stadio “Carlo Zecchini” di Grosseto, per affrontare proprio i padroni di casa maremmani: si tratta del primo round degli ottavi di finale, mentre la gara di ritorno si disputerà al “Valeriani” di Rubiera mercoledì prossimo 28 febbraio. A passare il turno sarà la squadra che avrà complessivamente messo a segno più gol nei due incontri.

Intanto, ovviamente in casa Folgore c’è grande fermento per questa trasferta: tra l’altro il nostro club ha provveduto a organizzare il viaggio nel dettaglio, e a questo link https://folgorerubiera.com/2018/02/15/%E2%80%8Bcoppa-italia-di-eccellenza-tutti-i-dettagli-della-trasferta-di-mercoledi-prossimo-a-grosseto-vi-aspettiamo-per-tifare-folgore-insieme-a-noi/ chi volesse aderire in extremis trova tutti i dettagli.
Il duello in terra toscana avrà inizio alle ore 17: il confronto sarà diretto dal sig. Alessio Schiavon, arbitro del Comitato di Treviso. “Sfidare il Grosseto è senza dubbio un compito molto gratificante – evidenzia Daniele “Billo” Orlandini, navigato centrocampista della Folgore Rubiera – Del resto la formazione maremmana può vantare un recente passato a livello di serie B: fino a pochi anni fa, immaginare una gara ufficiale tra noi e i “Grifoni” maremmani sarebbe stato un esercizio di pura fantascienza”.

Addona per sito 2

Il difensore rubierese Davide Addona

Tuttavia, Orlandini, quali sono le ultime notizie che giungono dal nostro spogliatoio? Come vi presenterete allo “Zecchini”?

“Purtroppo non saremo al completo: dovremo fare i conti con la pesante assenza di capitan Greco, assente a causa di motivi legati al lavoro. Inoltre, pare proprio che mancheranno anche Davide Addona e Leonardo Lusoli: entrambi sono usciti piuttosto malconci dalla gara di domenica scorsa contro la Fidentina, e dunque credo che non si vorrà correre il rischio di peggiorare la loro situazione fisica. In compenso, al momento sembrano esserci novità incoraggianti per quel che riguarda il portiere: a Fidenza Jacopo Burani ha riportato una pesante ginocchiata, ma per domani dovrebbe farcela”.
jacopo-burani

Il portiere Jacopo Burani

Con queste defezioni di così grande rilievo, come è possibile pensare di sbancare Grosseto? Oltre alla storia che caratterizza il club toscano, i “Grifoni” stanno facendo bene nel loro girone di Eccellenza…

“In effetti i biancorossi hanno una media punti davvero molto alta: il Grosseto è terzo nel proprio raggruppamento, e fin qui ha raccolto 48 punti in 24 partite. Siamo consapevoli di incontrare una squadra che ci riserverà parecchie insidie: d’altro canto la Folgore sarà rimaneggiata, ma non vanno dimenticate le peculiarità che caratterizzano il nostro organico. Disponiamo infatti di una rosa ampia e di grande talento: mister Ivano Vacondio ha a disposizione parecchie soluzioni, e sono certo che chi scenderà in campo darà il 150% per non far rimpiangere gli assenti”.
Salvatore Greco

Capitan Greco, grande assente

 

L’aspetto del morale avrà una sua importanza?

“Certo che sì: sarà e dovrà essere un rilevante punto a favore della Folgore. Domani vivremo un avvenimento davvero speciale, sotto ogni punto di vista: giocare allo “Zecchini” ci darà una preziosa carica di adrenalina, perchè a noi dilettanti non capita certo tutti i giorni di poter calcare l’erba di uno tra gli stadi più storici e prestigiosi del calcio italiano. A essere sinceri non conosciamo moltissimo il Grosseto sotto l’aspetto tecnico-agonistico, così come loro conoscono poco la Folgore Rubiera: tuttavia so per certo che noi siamo animati fin da ora da una formidabile dose di entusiasmo, e abbiamo tutto ciò che serve per riversarla in campo con la massima efficacia. Poi, lo ammetto, per me questa trasferta ha un grandissimo significato anche a livello personale e familiare”.
Sarebbe a dire?
“Una trentina di anni fa, mio padre Marcello ha giocato proprio da quelle parti: nella fattispecie lui ha vestito la maglia dell’Orbetello, che ai tempi giocava in serie D. Da allora la nostra famiglia ha mantenuto solidi rapporti con tanti amici di Grosseto e dintorni: non a caso, ogni anno ci rechiamo là per un periodo di vacanza. Quindi, la sfida con i “Grifoni” mi dà un ulteriore sovrappiù in termini motivazionali”.
 
ivano_vacondio

Mister Ivano Vacondio

Una domanda che sta balenando a buona parte del pubblico che segue la Folgore Rubiera: le fatiche di Grosseto non vi sottrarranno energie fisiche e mentali in ottica campionato? Non dimentichiamo infatti che domenica prossima al “Valeriani” tornerà il girone A di Eccellenza, e nell’occasione voi riceverete la visita della capolista Axys Zola…

“L’unico vero rischio che corriamo è quello degli infortuni, visto che ultimamente l’infermeria è stata piuttosto frequentata. Per il resto, non credo proprio che la trasferta di domani ci toglierà smalto ed energie: al contrario, se forniremo una prova soddisfacente, ritengo che questo ottavo di finale saprà darci ancora più carica in vista dell’Axys Zola. Tra campionato e Coppa stiamo vivendo un periodo di grande intensità, che comunque è l’ideale per mettere in mostra tutto il nostro valore. Ora è il momento di lasciare il segno, e ciascuno di noi è motivatissimo nell’incidere positivamente in entrambe le competizioni”.
danesi

Andrea Danesi, tecnico del Grosseto (foto tratta da grossetosport.com)

QUI GROSSETO. Proprio come la Folgore Rubiera, domenica scorsa anche il Grosseto ha piazzato un successo in trasferta: i biancorossi hanno avuto la meglio sul Ponte Buggianese per 0-1, lo stesso punteggio con cui i nostri beniamini si sono imposti sulla Fidentina. L’allenatore è Andrea Danesi, che un mese fa ha preso il posto dell’esonerato Luigi Consonni: domani il tecnico di casa avrà a disposizione anche Raito e Ciolli, che ieri l’altro erano entrambi squalificati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...