Eccellenza, domenica tempo permettendo si proverà a tornare in campo: l’agenda della Folgore prevede il confronto casalingo con il Salsomaggiore. Fabio Agrillo: “Questa sosta forzata ci ha indubbiamente creato qualche problema, ma bisogna sottolineare anche il suo aspetto positivo. Ci siamo presi un po’ di riposo, utile per affontare al meglio il decisivo rush finale della stagione. Noi sotto le aspettative? Neanche per idea: in campionato siamo in piena corsa per la seconda piazza, e in Coppa Italia ​l’accesso ai quarti di finale nazionali resta un obiettivo tangibile. A inizio annata avrei messo la firma per arrivare così a febbraio/marzo: ora però vengono le sfide più complesse, dove dovremo far valere tutto il nostro potenziale calcistico e caratteriale”

a-destra-agrillo-in-azione

A destra, Fabio Agrillo in piena azione

Periodo di attesa per la Folgore Rubiera: dopo le ripetute sospensioni degli ultimi giorni, i nostri beniamini attendono di sapere quando potranno riprendere il percorso agonistico. Come è noto, le precipitazioni nevose della scorsa settimana hanno bloccato l’intero 25° turno di Eccellenza: così, domenica è saltato il big match del “Valeriani” tra la Folgore e la capolista Axys Zola. Stessa sorte per il confronto casalingo con il Grosseto, valevole come ritorno degli ottavi di Coppa Italia: il secondo round contro i toscani avrebbe dovuto svolgersi oggi, ma le società hanno deciso di comune accordo di spostare il tutto al 7 marzo.

Domenica prossima (ore 14.30) si proverà quindi a giocare: in programma c’è la 26esima di campionato e la formazione di Vacondio dovrebbe ospitare il Salsomaggiore, ma il condizionale resta decisamente d’obbligo. Le previsioni meteo parlano di ulteriore neve tra oggi e domani, e dunque non è affatto escluso che l’inclemenza del meteo possa portare a una nuova sospensione dei campionati: lo sapremo con maggiore precisione solo nelle prossime ore.
“Una sosta così lunga rappresenta senza dubbio una complicazione – commenta il centrocampista rubierese Fabio Agrillo Del resto, la neve e il gelo hanno quasi fermato la nostra attività: come sapete mister Vacondio preferisce evitare di svolgere allenamenti su campi sintetici, e più in generale non gradisce che la squadra lavori con temperature così polari. Ad ogni modo, non è certo il caso di fare eccessivi allarmismi: ritengo infatti che i nostri problemi siano comuni a quasi tutte le altre formazioni di Eccellenza. Intanto, pensiamo a mettere in evidenza anche l’aspetto positivo: questo stop ci permette di prendere un po’ di riposo, utile per affrontare con rinnovato slancio il decisivo rush finale della stagione. Uno stop serve pure a me personalmente, per aiutarmi a ritrovare la forma migliore”.

lusoli-nuova

Leonardo Lusoli (nella foto) è sulla via del rientro

Fin qui, Agrillo, qual è la tua opinione sul cammino che la Folgore ha svolto fin qui? Cifre soddisfacenti, o ti saresti aspettato qualcosa di meglio?

“Credo proprio che non ci si debba affatto lamentare. Se a inizio stagione mi avessero detto che a marzo saremmo stati in corsa per la Coppa nazionale e per il secondo posto in campionato, io ci avrei fatto la firma senza esitazioni: penso proprio che i miei compagni di squadra la pensino allo stesso modo. Sono davvero contento per il modo in cui stiamo lavorando: il nostro atteggiamento sta dando risultati di grande spessore, a cominciare dal campionato”.
 
Al momento sono 7 i punti che vi dividono dal 2° posto: c’è chi pensa che sia già una distanza eccessiva…
“Non sono d’accordo: la prima piazza appare effettivamente fuori portata, ma il 2° posto e il conseguente accesso ai play off nazionali restano obiettivi più che mai fattibili. Da ora in avanti ci sarà una serie di sfide decisive in tal senso, come quella che dovrà essere recuperata contro l’Axys Zola. I mezzi a disposizione per affrontare con successo queste ultime 11 giornate non ci mancano affatto: possiamo puntare a una convincente serie di risultati positivi, e dunque le nostre aspirazioni verso l’alto restano senza dubbio legittime”.
Salvatore Greco

Sasà Greco (nella foto) ha saltato la trasferta di Coppa a Grosseto, ma dalla prossima partita tornerà regolarmente a disposizione

Meteo permettendo, come vi presenterete contro il Salsomaggiore? E su quali aspetti bisognerà puntare per avere la meglio sulla compagine termale?

“Al momento l’unico giocatore in forse nelle nostre file è Addona, ancora alle prese con i suoi problemi fisici: Lusoli è invece sulla via del rientro, e domenica dovrebbe essere regolarmente a disposizione. Di fronte avremo un Salso a dir poco assetato di punti salvezza: prevedo una gara che rappresenterà un rilevante banco di prova per le nostre ambizioni, anche perchè fin qui le squadre di medio-bassa classifica sono quelle che ci hanno causato i maggiori grattacapi”.
E la Coppa Italia? La sconfitta di sette giorni fa a Grosseto (1-0) inquadra bene l’andamento del confronto?
“Nel complesso sì: peraltro, i maremmani hanno anche sbagliato un rigore. D’altro canto, va anche detto che noi abbiamo affrontato l’impegno senza tre giocatori di basilare importanza: si tratta degli acciaccati Addona e Lusoli, oltre a Greco che era assente per motivi di lavoro. Pur presentandoci in versione rimaneggiata, siamo riusciti a disputare una partita egregia: le limitate dimensioni del ko ci autorizzano a nutrire grandi speranze in vista di mercoledì prossimo, quando potremo contare su un assetto di squadra più completo”.
ivano_vacondio

Mister Ivano Vacondio

A questo punto, il calendario della fase nazionale di Coppa è davvero serrato: in caso di qualificazione, dovreste poi disputare i quarti di finale già il 14 e il 21 marzo. Un’agenda così intensa è compatibile con le energie a vostra disposizione?

“Ovviamente andare avanti in Coppa è un’impresa complessa per chiunque: noi non siamo professionisti, e le trasferte in giro per l’Italia prevedono un forte impegno tutti i livelli. Ad ogni modo, è impossibile ignorare il grande entusiasmo che ha caratterizzato le ultime due uscite in Coppa: la vittoria sul Castrocaro nella finalissima regionale, e poi la partita in Toscana. In entrambi i casi la società ci ha manifestato grande attenzione e vicinanza, organizzando le trasferte nei minimi dettagli”.
cen_83_agrillo_fabio

Fabio Agrillo

Dunque, avanti tutta…

“Il chiaro obiettivo che ci poniamo è quindi quello di andare avanti il più possibile, anche per onorare i grandissimi sforzi che la dirigenza sta mettendo in campo pure quest’anno. E poi, la presenza della Folgore nella fase nazionale di Coppa è un evento per il calcio di Rubiera e Bagno: ciò rappresenta un ulteriore incentivo per provare a continuare questa esperienza di così alto livello”.
Le altre partite del 26° turno di Eccellenza sono Bagnolese-San Michelese, Rolo-Pallavicino, Fidentina-Casalgrandese, Sant’Agostino-Bibbiano San Polo, Virtus Castelfranco-San Felice, Rosselli Mutina-Agazzanese, Nibbiano Valtidone-Fiorano e Axys Zola-Solierese.
Classifica del girone A dopo 24 gare disputate: Axys Zola 51 punti; Rosselli Mutina 48; Bagnolese 43; Folgore Rubiera 41; Fiorano 40; Virtus Castelfranco, Rolo e Solierese 39; Agazzanese 36; San Michelese 33; Sant’Agostino 32; Pallavicino 31; Nibbiano Valtidone 30; Salsomaggiore e San Felice 21; Bibbiano San Polo 18; Fidentina 17; Casalgrandese 7.
San Michelese e Sant’Agostino hanno una partita in meno.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...