Juniores, una Folgore da applausi batte il Castellarano e stacca il biglietto per i quarti di finale: domani a Casalgrande i rubieresi affronteranno la San Michelese. Intanto, Koridze di nuovo protagonista con una doppietta: “Temperamento, corsa ed energie alla base del nostro successo, che non era affatto scontato. Una formula vincente, che dovremo ripetere anche con i sassolesi: se vinceremo, le nostre chance di conquistare il Cavazzoli aumenteranno ancora e in misura molto significativa”

koridze in azione

Nika Koridze in piena azione

FOLGORE RUBIERA – CASTELLARANO 4-0

RETI: Koridze su rigore, Durantini, Koridze su rigore e Kouadio.

FOLGORE RUBIERA: Burani, Serpetti (Bruce), Piacentini, Parenti (Romoli), Blotta, Paglia, Durantini (Amrani), Bassoli, Neri (Corradini), Koridze (Sassi), Kouadio. Allenatore: Simone Siligardi.

CASTELLARANO: Palandri, Paganelli R., Ferrari (Massaro), Galli, Elena (Pellesi), Messori, Mucci, Cotella (Murataj), Forti, Sana (Piccinini), Zaoui (Paganelli M.). Allenatore: Roberto Lanzafame.

ARBITRO: Tuderti.

Una Folgore Juniores da applausi avanza in modo sempre più autorevole nel 37° Torneo “Aldo Cavazzoli”: ieri sera, al “Valeriani”, i nostri beniamini hanno superato con notevole autorevolezza una grande potenza come il Castellarano. Alla vigilia del duello,

folgore rubiera 10-5-18 valeriani

La Folgore Rubiera Juniores versione Cavazzoli

la sfida presentava più di qualche incognita per la formazione di mister Siligardi: è vero che la Folgore si è qualificata agli ottavi terminando il girone di qualificazione a punteggio pieno, ma è altrettanto vero che quest’anno gli Juniores azulgrana hanno raggiunto tra gli applausi i play off del campionato regionale Figc. In effetti, la sfida è stata intensa e combattuta soprattutto nel primo tempo: tuttavia, la Folgore Rubiera ha mantenuto il carattere, la grinta e l’efficienza necessarie per portare a casa una vittoria che la spedisce direttamente ai quarti di finale.

“Il punteggio finale non deve trarre in inganno – spiega Nika Koridze, grande protagonista anche ieri sera con la sua doppietta su rigore – Il nostro successo è meritato, ma il 4-0 non dà l’idea dell’impegno e della tenacia che il Castellarano ha riversato in campo. Gli

siligardi

Mister Simone Siligardi

avversari si sono rivelati pienamente all’altezza della loro fama: soprattutto nel 1° tempo, la compagine di mister Lanzafame ha saputo costruire manovre di gioco convincenti e insidiose. Tuttavia, noi siamo stati capaci di dettare legge puntando molto su due caratteristiche in particolare: da un lato il nostro straordinario temperamento, dall’altro le grandi capacità sul piano delle energie e della corsa che siamo stati capaci di sviluppare lungo i 90 minuti. Questa Folgore Rubiera versione Cavazzoli sta assumendo un assetto sempre più incoraggiante – aggiunge Koridze – Merito dell’attento lavoro che mister Siligardi sta portando avanti, ma anche del formidabile impegno che ciascuno di noi mette in campo sia in partita sia durante gli allenamenti. Trovare un giusto punto d’incontro tra gli elementi dell’organico Juniores e i giocatori in arrivo dalla Prima squadra non è sempre così semplice: qui ci siamo riusciti, e la vittoria di ieri ci dà ulteriore slancio in vista dell’immediato futuro”. 

Già, perchè di tempo per pensare non ce n’è affatto: i rubieresi torneranno in campo già domani sera, giovedì 31 maggio, per i quarti di finale che si svolgeranno sempre con gare

PARENTI

Giacomo Parenti

secche a eliminazione diretta. A partire dalle ore 21, la Folgore sarà di scena al Comunale “Gottardi” di Casalgrande: l’avversaria di turno sarà un’autentica corazzata, ossia la San Michelese. “I sassolesi sono stati capaci di dare vita a una stagione di notevole impatto – rimarca Koridze – Basti pensare al rendimento biancoverde nel campionato Figc: loro si sono piazzati al primo posto nel girone C, prevalendo su altre grandi potenze come il Formigine e lo stesso Castellarano. Prevedo dunque un severissimo banco di prova, che ci dirà ulteriori indicazioni sulle nostre reali prospettive in questo Cavazzoli: se dovessimo vincere ancora, le nostre chance di arrivare fino in fondo aumenterebbero ulteriormente e in modo davvero significativo”. A Casalgrande vedremo di nuovo una Folgore al completo, o quasi: “L’unico punto interrogativo riguarda ancora le condizioni fisiche di Saverio Tavaglione, che ieri non è stato schierato – spiega Nika – Per il resto, dovremmo proprio esserci tutti”. A livello personale, il centrocampista offensivo di origine georgiana ha parole positive per la sua annata alla Folgore Rubiera: “Non so ancora se vestirò questa maglia anche nella

luca-bassoli

Luca Bassoli

prossima stagione – afferma Koridze – Intanto, però, qui a Rubiera ho portato avanti un percorso molto positivo e gratificante: ora manca soltanto il 1° posto al Cavazzoli, che costituirebbe la classica ciliegina sulla torta”.

“Le dimensioni del risultato ci puniscono oltremisura – commenta invece Roberto Lanzafame, tecnico del Castellarano – La Folgore ha approfittato al meglio di alcune sviste da parte nostra, che sono risultate determinanti ai fini del punteggio finale. Peccato davvero per il nostro 1° tempo, dove avremmo potuto e dovuto concretizzare molto di più. L’arbitro ha preso alcune decisioni discutibili a nostro sfavore, come il rigore negato o il gol del 2-1 annullato a Sana: tuttavia, ciò non toglie nulla alle pecche della nostra prova. Il Castellarano poteva fare meglio, e il punteggio finale certifica la meritata qualificazione dei rubieresi. Per noi si chiude un’annata che è comunque stata molto positiva”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...