​Torneo Cavazzoli, è il momento della semifinale: domani sera a Scandiano la Folgore Juniores si confronterà con i pari età dell’Arcetana. Burani: “Ci presentiamo in gran forma, sia dal punto di vista fisico sia sotto l’aspetto caratteriale. Biancoverdi avversari tosti, e la loro affermazione sulla Bagnolese lo dimostra: noi cercheremo di chiuderci con efficacia, puntando molto anche sulle nostre ficcanti ripartenze. Vietato sbagliare: l’accesso alla finale e la conquista del titolo sono obiettivi in cui tutti noi speriamo fermamente fin dall’inizio”

jacopo-burani

Jacopo Burani, portiere della Folgore Rubiera

E che semifinale sia: domani sera, mercoledì 6 giugno, la Folgore Rubiera Juniores giocherà la gara secca che assegnerà l’accesso alla finalissima del Torneo ​”Aldo Cavazzoli”. A partire dalle ore 21, i nostri beniamini saranno di scena allo stadio “Torelli” di Scandiano per affrontare l’Arcetana: chi la spunterà andrà poi a sfidare nell’atto conclusivo la vincente dell’altra semifinale, quella prevista per stasera tra Castelnovese/Meletolese e Bibbiano San Polo.

“Anche se proveniamo da un quarto di finale davvero impegnativo, la Folgore si presenterà in buona forma sotto l’aspetto della condizione fisica – spiega il portiere rubierese Jacopo Burani – Il solo punto interrogativo è quello che riguarda Saverio Tavaglione, sempre alle prese con il problema al polpaccio: tuttavia, il resto della squadra sarà regolarmente a disposizione. La scorsa settimana, contro la San Michelese, siamo riusciti ad applicare quasi alla lettera le indicazioni di mister Simone Siligardi: sapendo bene di avere di fronte una tra le corazzate del Torneo, abbiamo puntato a difendere il vantaggio acquisito chiudendo bene ogni spazio. Il “quasi” è però doveroso – evidenzia Burani – perchè poi i sassolesi sono riusciti a trovare il punto del pareggio che ha permesso loro di prolungare la sfida. A quel punto noi non ci siamo affatto disuniti, trovando anzi rinnovate motivazioni per mettere a segno la vittoria: il successo, sia pure sofferto ai rigori, è un giusto premio alla straordinaria forza tecnica e caratteriale che abbiamo saputo sviluppare pure contro la San Michelese”.

Ora, la Folgore Rubiera ha già studiato l’Arcetana nel minimo dettaglio: peraltro, gli Juniores biancoverdi sono stati nostri avversari anche durante il girone C del campionato Figc. “L’Arcetana rappresenta una rivale quanto mai tosta, e il suo successo nei quarti di finale lo testimonia ulteriormente – sottolinea Burani – La formazione di mister Veneselli ha superato con grande autorità la Bagnolese, un’altra tra le principali

folgore rubiera 10-5-18 valeriani

La Folgore Rubiera Juniores, versione Torneo Cavazzoli

fuoriserie del torneo. Noi siamo comunque pronti a farci valere: siamo consapevoli delle numerose insidie che il duello ci riserva, ma nel contempo non abbiamo timori reverenziali. Anche domani sera cercheremo di sfruttare bene l’efficienza della nostra fase difensiva, puntando molto pure sulle ficcanti ripartenze in contropied che siamo in grado di costruire”. La prospettiva di accedere alla finale è senza dubbio gratificante: “A inizio Torneo non era affatto scontata, ma tutti noi ci speravamo – rimarca il portiere rubierese – A Scandiano saremo impegnati in una partita che ci costringerà a dare il 150%, ma tutti noi teniamo tantissimo ad arrivare fino in fondo. Per quanto mi riguarda personalmente, qui alla Folgore ho vissuto un’annata ricca di gratificazioni: ringrazio i miei compagni di squadra, la società e lo staff tecnico, con particolare riferimento a Vacondio, Mozzini e

tavaglione sav

Saverio Tavaglione, ancora in dubbio nelle file rubieresi

ovviamente Siligardi. Ora, conquistare il Cavazzoli sarebbe una prestigiosa e straordinaria ciliegina sulla torta: sono pronto a fare la mia parte”.

“Purtroppo, noi non ci presenteremo al 100% della forma – spiega invece Patrick Veneselli, allenatore dell’Arcetana Juniores – Innanzitutto dovremo fare a meno del lungodegente Bernabei: sono inoltre da valutare le condizioni di Borziani e Branca, entrambi usciti malconci dalle ultime partite. Problemi di rilievo, ma che non devono affatto autorizzarci a nutrire pessimismo: del resto noi la settimana scorsa abbiamo superato una Bagnolese al gran completo, e qualcosa vorrà pur dire. Di certo – prosegue Veneselli – quest’Arcetana sta dimostrando un’efficacia di gioco e una compattezza di squadra davvero apprezzabili: ora però il cammino diventa ulteriormente in salita. Fin qui la Folgore Rubiera ha compiuto un percorso straordinario, e peraltro sa chiudere gli spazi ancora meglio rispetto alla Bagnolese: di conseguenza, siamo attesi da una missione ulteriormente complessa. Difficile fare pronostici, specie in casi come questi dove la qualificazione è affidata a una partita secca: in più, il Cavazzoli sfugge per sua natura a ogni previsione. In ogni caso – evidenzia il trainer biancoverde – noi siamo convinti delle nostre chance di accedere alla finale: è un traguardo di altissimo livello, e non possiamo perdere questo treno che porta dritto al Mirabello”.
Sarà infatti lo stadio Mirabello di Reggio Emilia a ospitare la finalissima, prevista per sabato 9 giugno alle ore 17.15.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...