Il ritorno di Marko Malivojevic: “Grazie alla Folgore posso rimettermi in gioco a livello di Eccellenza, ed è un’occasione che non potevo affatto rifiutare. A livello personale, sto bene: dopo due anni in Prima Categoria, ora dovrò impegnarmi innanzitutto per ritrovare i ritmi di lavoro richiesti dal campionato che andrò ad affrontare. Sul piano degli obiettivi globali, intravedo le caratteristiche giuste per restare stabilmente nella parte sinistra della classifica. Mister Semeraro è guida efficace e autorevole: in più, mio fratello Milos ha quel che serve per essere tra i principali valori aggiunti della squadra”.

malivojevic marko

Marko Malivojevic

Quello di mister Semeraro non è l’unico gradito ritorno nelle file della Folgore Rubiera: spicca anche il rientro di Marko Malivojevic, di nuovo all’ombra del Forte dopo le rilevanti esperienze nell’ambito della Prima Categoria. “Come sapete ho vestito la maglia della Folgore fino alla primavera 2016, poi sono stato girato in prestito ad altre società – ricorda l’attaccante classe ’95 – Nella stagione successiva sono rimasto in terra reggiana, giocando a Levizzano: durante la scorsa annata ho invece indossato la casacca modenese del Colombaro”.

Adesso, Marko, quali sono le ragioni che ti hanno convinto a tornare qui a Rubiera?
“Innanzitutto devo ringraziare la società, che in questo mercato estivo mi ha offerto un’occasione davvero imperdibile: cimentarmi ancora una volta con l’Eccellenza, all’interno di una realtà calcistica che conosco già benissimo come quella della Folgore. Una prospettiva davvero gratificante, a cui non potevo affatto dire di no: mi appresto a iniziare questo nuovo percorso rubierese con massimo slancio e grande fiducia, spinto dalla ferma volontà di rimettermi in gioco”.

Come descriveresti mister Semeraro? E poi, il centrocampo della Folgore potrà contare pure su tuo fratello Milos…
“La loro presenza ha avuto un ruolo di primo piano nella scelta che ho fatto. Per quanto riguarda l’allenatore, la sua idea di calcio è senza dubbio convincente: peraltro i risultati gli danno ragione, prova ne sia il 4° posto in Eccellenza conquistato con la Folgore nell’annata 2015/2016. Per attuare il tipo di gioco che lui ha in mente, Semeraro non esita a usare un atteggiamento fermo e talvolta severo nei confronti della squadra: tuttavia la sua è sempre una guida autorevole, che nei momenti giusti sa anche essere assolutamente dialogante con i giocatori. 
malivojevic in azione

A destra, Milos Malivojevic in azione

Parlando invece di Milos, credo che abbia le caratteristiche necessarie per rappresentare uno tra i principali valori aggiunti del nostro organico: io posso sembrare di parte nel dire questo, ma il rendimento che lui ha sviluppato nel corso degli anni parla da solo. Milos è un elemento che farebbe molto comodo a quasiasi formazione, e dobbiamo essere più che felici per il fatto di poterlo schierare qui alla Folgore”. 

A livello personale, tu come stai sotto l’aspetto della forma fisica? Tutto regolare, o nelle prossime settimane dovrai smaltire qualche problema?
“Ora, la mia missione primaria sarà quella di ritrovare velocemente i ritmi che caratterizzano l’Eccellenza: come è facile immaginare si tratta di un campionato in cui serve ancora più impegno rispetto alla Prima Categoria, sia durante gli allenamenti sia nel corso delle partite. Ad ogni modo io non ho inghippi legati agli infortuni, e ciò mi aiuterà a entrare in tempi rapidi nella dimensione di lavoro richiesta dalla Folgore”.
Capitolo obiettivi di squadra: quali sono i traguardi a cui si potrà ragionevolmente puntare nella stagione 2018/2019?
VALENTINI Nicola (vice allenatore)

Nicola Valentini, collaboratore tecnico della Folgore Rubiera

“Al momento serve massima cautela riguardo ai pronostici: so che si tratta di una frase già sentita, ma vale la pena ripeterla perchè le cose stanno davvero così. Per adesso, non conosciamo neppure la composizione del girone che andremo ad affrontare: c’è chi dice che tra le nostre future avversarie potrebbe esserci addirittura la Reggiana. In un quadro ancora così incerto, diventa davvero complesso formulare previsioni che siano precise”.

 
Come hai trovato la campagna acquisti messa in campo dalla Folgore?
“Sono arrivati dei rinforzi di notevole rilievo: l’elenco dei volti nuovi è contraddistinto da un ottimo mix tra giovani di buone prospettive ed elementi d’esperienza. Non dimentichiamo poi le numerose riconferme, che tanto bene hanno fatto nella scorsa stagione. Tenendo sempre presente tutta la necessaria prudenza del caso, ritengo che vi siano le condizioni giuste per rimanere stabilmente nella parte sinistra della classifica: il potenziale c’è, e ora sta a noi il compito di esprimerlo sul campo nel modo più efficace possibile”.
Quanti gol hai promesso di segnare?
“Ho l’abitudine di non perdere tempo con promesse di carattere numerico: io in genere tendo a evitare i troppi clamori, specie quando si inizia un nuovo cammino agonistico. Di certo ringrazio di nuovo la dirigenza e ovviamente mister Semeraro, che anche stavolta ha dimostrato di credere in me con notevole convinzione”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...