Folgore Rubiera al lavoro in vista della sfida di domenica prossima sul campo del Nibbiano Valtidone: la compagine di Semeraro è l’unica squadra dell’Eccellenza emiliano-romagnola a non avere ancora subìto reti. Daniele Vacondio: “La nostra fase difensiva è un vero e proprio concetto globale di squadra. Gli sforzi per evitare di prendere gol non riguardano soltanto noi giocatori di reparto, ma l’intero undici in campo”. Sulla trasferta in terra piacentina: “Squadra e mister si stanno confrontando per trovare le migliori strategie da applicare in campo, e fin qui sono emerse idee convincenti. Ci attende una sfida di altissimo impegno, ma possiamo senza dubbio giocarcela alla pari”. Obiettivi stagionali: “Nessuna euforia, meglio mantenere un sano realismo e i piedi ben piantati a terra. Abbiamo un organico di valore, però il cammino resta lungo e i proclami devono lasciare il posto alla massima cautela”

Daniele Vacondio

Daniele Vacondio, difensore della Folgore Rubiera

Il pareggio casalingo di domenica scorsa, 0-0 con il Formigine Rosselli Mutina, non ha impedito alla Folgore Rubiera di conservare la vetta della classifica di Eccellenza: 7 i punti fin qui totalizzati, proprio come quella Correggese che adesso condivide il 1° posto con i nostri beniamini.
Restando sempre a parlare di dati meramente statistici, la compagine di mister Semeraro è riuscita a conquistare un primato tanto singolare quanto significativo: dopo le prime tre giornate di campionato, la Folgore è l’unica squadra dell’Eccellenza emiliano-romagnola a non avere ancora subìto gol. Tutte le altre formazioni sono state perforate almeno una volta, sia nel girone A sia nel gruppo B.

“La nostra fase difensiva è un vero e proprio concetto globale di squadra – spiega Daniele Vacondio, componente della retroguardia rubierese – Gli sforzi per evitare di prendere gol non si limitano a un solo reparto, ma coinvolgono l’intero undici in campo. Quando sono gli avversari ad avere palla, tutti noi ci mettiamo d’impegno per costruire un’efficace cerniera: in poche parole, anche i centrocampisti e persino le punte diventano parte attiva del fortino che costruiamo”.

Alessandro Mattioli

Alessandro Mattioli, team manager

Tuttavia, Vacondio, ti aspettavi questo attuale 0 nella casella delle reti subìte?
“I pronostici in tal senso sono sempre difficili da formulare, ancora più del solito: si tratta comunque di un dato numerico che la Folgore ha dimostrato di meritare. Nei primi tre confronti di campionato, siamo stati bravi a chiuderci e compattarci durante i momenti di maggiore difficoltà. Abbiamo giocatori di esperienza e molto validi per la categoria, senza ovviamente dimenticare l’esperienza e la saggezza dello staff tecnico: tutto ciò ha contribuito in modo determinante alla formazione di una nostra precisa e concreta identità difensiva. In qualche occasione c’è anche stata un po’ di buona sorte, che però in questo caso conferma ulteriormente il valore del lavoro svolto: se a volte siamo stati fortunati, è perchè abbiamo creato le condizioni per esserlo”.

Il pari di domenica scorsa va un po’ stretto alla Folgore?
“Noi siamo stati bravi ad approcciare la gara, affrontando l’impegno con quello spirito propositivo e combattivo che ci contraddistingue. Forse avremmo meritato qualcosa in più, ma gli errori e un pizzico di sfortuna in fase realizzativa ci hanno impedito di conquistare l’intera posta in palio: comunque sia non è il caso di drammatizzare, perchè il fatto di non trovare la via della rete è un problema che prima o poi interessa un po’ tutte le squadre. Prendiamo per buoni i tanti spunti positivi che abbiamo evidenziato contro il Formigine Rosselli, per ripartire con nuovo slancio in vista della trasferta che ci attende”.

Stefano Ficarelli

Stefano Ficarelli, in forse per domenica

E a proposito del prossimo turno, domenica 23 sarete di scena al “Pio Zuffada” di Pianello Valtidone per affrontare i padroni di casa del Nibbiano: fischio d’inizio alle alle ore 15,30. Che tipo di partita prevedi?
“Penso innanzitutto che sarà un confronto parecchio tosto da affrontare, un severo banco di prova per le nostre potenzialità. Come sempre nelle ultime stagioni, il Nibbiano Valtidone si è dotato di un organico davvero di alto livello: inoltre loro si sono ulteriormente rinforzati rispetto alla passata stagione, e hanno tutte le carte in regola per competere con efficacia nell’alta graduatoria del girone A”.

Nelle file rubieresi Mhadhbi e Vena dovrebbero tornare a disposizione, mentre sarà di nuovo assenti l’infortunato Bassoli. Ficarelli torna dalla squalifica, ridotta a una sola giornata, ma è in forse per problemi alla caviglia. Anche alla luce di tutto ciò, che cosa dovrà fare la Folgore per piazzare il blitz in terra piacentina?
“In questi giorni, noi giocatori ci stiamo confrontando con il mister per trovare le migliori strategie da seguire sul campo del Nibbiano: sono già uscite idee molto convincenti e concrete, e nonostante le assenze il nostro gruppo ha sicuramente i mezzi necessarie per applicarle in modo puntuale sul campo. Il “Pio Zuffada” rappresenta un campo molto impegnativo, non solo per noi: ad ogni modo, da parte nostra è necessario mantenere la ferma e ragionevole convinzione di potersela giocare alla pari”.

Folgore Rubiera 2 - Raduno Semeraro con la squadra

La Folgore Rubiera al lavoro in allenamento

Primo posto in classifica, zero gol subìti, notevole entusiasmo tra il pubblico: una parte degli addetti ai lavori inizia a pensare che questa Folgore Rubiera inizi davvero a essere da serie D…
“Non voglio sentire simili proclami, che peraltro in questa primissima fase della stagione sono del tutto prematuri: al contrario, noi siamo animati da una buona dose di sano realismo. Come mister Semeraro ha ribadito più volte, in estate il nostro organico è stato interessato da una mini-rivoluzione: con così tanti cambiamenti, bisogna andare davvero molto cauti nel parlare di obiettivi stagionali. L’attuale 1° posto costituisce una gradevole sorpresa: un mese fa tutti noi abbiamo iniziato ad allenarci con grande convinzione, ma non pensavamo proprio di poter cominciare in maniera così brillante il percorso in campionato. In ogni caso, da parte nostra non vi è nemmeno la lontanissima intenzione di dormire sugli allori: abbiamo una squadra di valore, però il cammino resta lunghissimo e quindi i piedi devono restare ben piantati a terra”.

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti

A livello personale, Vacondio, come ti stai trovando nell’ambiente rubierese?
“Per adesso sono molto contento, sotto ogni aspetto. Come è noto, in passato ho subìto un pesante infortunio al crociato che alcune volte si fa ancora sentire: tuttavia si tratta di un problema che va man mano risolvendosi, perchè qui a Rubiera sto trovando continuità sia a livello di gioco sia sotto l’aspetto della condizione fisica. Inoltre la Folgore ha un gruppo fantastico con ragazzi intelligenti e maturi, che credono fortemente nella forza del dialogo e della concertazione”.

* * *

Le altre partite della quarta giornata sono Pallavicino-Colorno, Solierese-Fiorano, Salsomaggiore-Bagnolese, Campagnola-Castelvetro, Cittadella Vis San Paolo-Correggese, Formigine Rosselli Mutina-Rolo, Piccardo Traversetolo-Agazzanese e San Michelese-Felino.
Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese e Folgore Rubiera 7 punti; Agazzanese e Salsomaggiore 6; Felino e San Michelese 5; Fiorano, Castelvetro, Colorno, Nibbiano Valtidone, Rolo, Formigine Rosselli Mutina e Solierese 4; Bagnolese, Campagnola e Piccardo Traversetolo 3; Cittadella Vis San Paolo 1; Pallavicino 0.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...