Folgore Juniores, all’orizzonte c’è la prima sfida casalinga della stagione ufficiale. Domani al “Valeriani” arriva il Pavullo: rubieresi in cerca di riscatto dopo la sconfitta di San Michele. Capitan Paterlini: “Proveniamo da una sconfitta che non meritavamo, ma in questi giorni abbiamo continuato a lavorare con impegno e motivazione. Contro la formazione appenninica, la voglia di vincere sarà elemento determinante per fare la differenza: dovremo fornire una prova convincente a 360 gradi, senza sbavature”. Organico ancora incompleto per mister Ognibene: Serpetti squalificato, Comastri e Melli infortunati e Ardente indisponibile. In dubbio Sassi

PATERLINI

Filippo Paterlini, difensore e capitano della Folgore Rubiera Juniores

Domani il campionato Juniores regionale giungerà alla disputa della seconda giornata: la Folgore Rubiera sarà impegnata nel primo confronto casalingo della stagione ufficiale, e il chiaro obiettivo dei nostri beniamini sarà quello di rialzare sùbito la testa dopo la sconfitta di sabato scorso a San Michele (1-0). A partire dalle ore 15, la formazione allenata da Marco Ognibene riceverà al “Valeriani” il Pavullo: il confronto sarà diretto dal sig. Giuseppe Atzeni, arbitro del Comitato di Reggio Emilia.

“A mio parere, e non solo mio, il ko rimediato contro la San Michelese rappresenta una punizione ingiusta per noi – spiega il capitano rubierese Filippo Paterlini, appena tornato dopo la breve esperienza alla Casalgrandese – Chi ha seguito la partita conosce bene la vivacità della prova che abbiamo fornito: il carattere non è affatto mancato, e inoltre siamo riusciti a costruire manovre che senza dubbio hanno messo in difficoltà gli avversari. Tuttavia, a fare la differenza è stata la concretezza in chiave offensiva: noi non abbiamo saputo concretizzare le pregevoli occasioni da gol create, mentre i sassolesi hanno sfruttato al meglio quello che di fatto è stato il loro unico tiro in porta. Adesso non è affatto il caso di pianere, perchè il calcio è anche questo – rimarca il difensore classe 2000 – Dobbiamo solo ripartire da tutti i buoni spunti che abbiamo manifestato sei giorni fa, per arrivare a consolidare ulteriormente il nostro gioco già a partire dalla sfida di domani”.

SERPETTI

Samuele Serpetti

Tutto lascia pensare che il Pavullo avrà un atteggiamento molto simile a quello della Folgore Rubiera: infatti anche la formazione appenninica è in arrivo da una sconfitta, 0-1 casalingo ad opera del Fiorano. Purtroppo, nemmeno stavolta Ognibene potrà contare sull’organico al completo: Serpetti sconterà una giornata di squalifica, Comastri e Melli fuori per infortunio, mentre Ardente sarà assente per motivi personali. Resta poi da definire la situazione di Sassi, in dubbio a causa di acciacchi.

“Sappiamo bene – rimarca Paterlini – di dover ancora crescere molto, sotto ogni punto di vista: ad ogni modo l’impronta di mister Ognibene si fa già sentire, e la nostra identità di squadra sta emergendo in modo marcato e convincente. Infatti, nonostante il risultato, il modo in cui ci siamo espressi a San Michele rappresenta senz’altro un punto di partenza ed un confortante e incoraggiante segnale di maturità da parte nostra”. 
Paterlini indica poi la strada da seguire per cercare di avere la meglio sul Pavullo: “So che può sembrare scontato dirlo, ma la voglia di vincere sarà un elemento determinante nella rincorsa ai tre punti. Inoltre, dovremo essere capaci di sviluppare un’efficienza a tutto campo: solidità difensiva, ma anche più decisione ed efficacia quando ci presentiamo sottoporta. In poche parole, questa Folgore ha i mezzi che servono per imporsi: ora servono tranquillità e fiducia, unite alla consapevolezza di affrontare un’avversaria che si dimostrerà coriacea e niente affatto accomodante”.
SASSI

Federico Sassi

Sui pronostici riguardo agli obiettivi stagionali, il capitano preferisce poi non sbilanciarsi troppo: “Le variabili in gioco sono tante, troppe per poter esprimere una previsione accurata. Inoltre, strada facendo bisognerà vedere se la Prima squadra avrà bisogno di qualche rinforzo: questo è un tema che ovviamente non interessa solo la Folgore Rubiera, ma riguarda anche tutte le altre formazioni. Così sulla carta – rimarca Paterlini – ritengo che Formigine Rosselli e San Michelese abbiano qualcosa in più nell’ambito del girone C: per l’alta classifica non trascurerei neppure il Castelvetro, realtà che peraltro proviene da una rilevante esperienza nel campionato Juniores nazionale”. E la Folgore? “Ancora non possiamo saperlo – spiega Filippo – Intanto tutti noi stiamo lavorando con impegno e motivazione, e questo è già di per sè un aspetto che fa ben sperare: tuttavia il vero peso specifico del nostro organico salterà fuori soltanto fra qualche settimana”.

* * *
Le altre partite della seconda giornata sono Fiorano-Maranello, Arcetana-Scandianese, Casalgrandese-Formigine Rosselli Mutina, Castelvetro-San Michelese, Castellarano-Pgs Smile e Atletico Montagna-Vezzano.
Classifica del campionato Juniores regionale – girone C: Vezzano, Pgs Smile, Scandianese, Fiorano, Formigine Rosselli Mutina e San Michelese 3 punti; Arcetana e Maranello 1; Castelvetro, Folgore Rubiera, Pavullo, Atletico Montagna, Casalgrandese e Castellarano 0.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...