Eccellenza, al “Valeriani” arriva un pareggio con la Bagnolese. Entrambi i gol arrivano nel primo tempo: Marko Malivojevic porta in vantaggio i biancorossoblù, ma poi Cocconi realizza il pari ospite. Il trainer rubierese Semeraro: “Ritengo che l’1-1 ci vada stretto, perchè credo che questa Folgore abba creato molto più gioco rispetto agli avversari. Peccato per le tante occasioni sprecate in chiave offensiva, ma nel complesso il bicchiere è decisamente mezzo pieno”

malivojevic marko

Marko Malivojevic, autore del provvisorio vantaggio rubierese

FOLGORE RUBIERA – BAGNOLESE 1 – 1

RETI: 12’pt Marko Malivojevic (F), 43’pt Cocconi (B).

FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Vacondio, Rinieri, Agrillo (dal 31’pt Bassoli), Dallari (dal 44’st Paglia), Hoxha (dal 30’st Onwuachi), Tognetti, Marko Malivojevic, Milos Malivojevic, Porrini. A disp.: Lanzotti, Piacentini, Durantini, Acquafresca, Dosso, Mhadhbi. Allenatore: Alessandro Semeraro.

BAGNOLESE: Auregli, Capiluppi, Cocconi, Faye, Oliomarini, Lionetti, Formato (dal 30’st Silipo), Marani, Ruopolo, Zampino, Vernia. A disp.: Cottafavi, Farina, Raedemamshaban, Beqiraj, Hardy Nana, Shashviashvili, Aracri, Covili. Allenatore: Claudio Gallicchio.

ARBITRO: Campazzo di Genova (assistenti Pasi e Iemmi di Ravenna).

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Vacondio, Tognetti e Porrini (F), Lionetti e Zampino (B).

agrillo 3

Fabio Agrillo, uscito alla mezz’ora del primo tempo

Secondo pareggio in campionato per la Folgore Rubiera: oggi, al “Valeriani”, i nostri beniamini hanno impattato con la Bagnolese. Un risultato di spessore, ottenuto contro un’avversaria certamente degna dell’alta classifica: d’altro canto, si tratta di un 1-1 che dà comunque luogo a qualche rimpianto nell’ambiente rubierese. Dopo il punto del vantaggio, messo a segno da Marko Malivojevic, la formazione di Semeraro non è riuscita a concretizzare le svariate occasioni create per ottenere il raddoppio. Sul piano del gioco, i padroni di casa hanno saputo costruire un primo tempo davvero di buon livello: meno brillante la ripresa, con la Folgore che probabilmente ha anche sofferto l’uscita dal campo di Agrillo.

jacopo-burani

Jacopo Burani, portiere della Folgore

Per quanto riguarda i cenni di cronaca, al 7′ Hoxha colpisce al volo da posizione angolata ravvicinata: la palla termina non di molto alta sulla traversa. Al 12′, sugli sviluppi del calcio d’angolo di Hoxha, la Folgore sviluppa una tambureggiante incursione offensiva: dopo alcuni batti e ribatti Marko Malivojevic trova lo spunto vincente da pochi passi, sfruttando al meglio l’ottimo suggerimento di Rinieri. Al 23′, lo stesso Rinieri ci prova da posizione angolata in area: la sfera esce appena fuori, a destra di Auregli. Al 31′, Fabio Agrillo deve lasciare la partita e viene sostituito da Bassoli: il centrocampista classe ’83 accusa alcune fitte muscolari, che saranno da valutare nei prossimi giorni. Al 33′ la Bagnolese si fa viva con Ruopolo, che serve con il contagiri Marani: quest’ultimo lascia partire un insidioso tentativo dal limite, ma il pallone si perde alto. Al 37′ Ruopolo, su assist del già citato Marani, avrebbe un’opportunità d’oro per colpire da centroarea: il numero 9 rossoblù arpiona però male il pallone, e così la manovra sfuma. Al 43′ la Bagnolese trova comunque la via del pari, e tutto nasce dal calcio d’angolo di Vernia: una serie di batti e ribatti nell’area della Folgore favoriscono Cocconi, in rete da posizione molto ravvicinata. Al 46′ Ruopolo cerca poi di portare gli ospiti il vantaggio, ma la difesa di casa fa buona guardia su di lui: il colpo di testa del navigato attaccante manda la palla non di molto fuori a destra del portiere.

Alessandro Porrini

Alessandro Porrini

Nella ripresa, la Folgore fa la voce grossa all’ 8′: Vacondio sferra un tentativo da posizione angolata appena fuori area, e la palla termina a lato a sinistra di Auregli. All’ 11′, Porrini manca di pochissimo l’aggancio al pallone: sarebbe stato un gran colpo di testa da centroarea, con ottime prospettive in chiave gol. Al 12′, Milos Malivojevic offre un passaggio d’oro a Porrini: l’aria sembra perfetta per un gol da centroarea, ma Capiluppi anticipa l’attaccante di scuola Sassuolo con notevole prontezza. Al 20′, sùbito dopo il corner di Vernia, Marani pesca bene Ruopolo: quest’ultimo conclude dal limite dell’area, mancando di pochissimo il bersaglio. Al 38′ Vacondio lancia un eccellente assist per Porrini, ma il numero 11 rubierese manca per un soffio l’aggancio a centroarea: al 45′, poi, la conclusione centrale di Zampino viene intercettata da Burani senza troppe difficoltà.

Un po’ di ansia sul finale, per motivi di carattere extracalcistico: uno spettatore bagnolese è accidentalmente scivolato dai gradini della tribuna, battendo la testa e riportando una ferita al sopracciglio. L’intervento della Croce Rossa di Rubiera è comunque stato tempestivo e rassicurante: dopo le prime medicazioni, lo spettatore è stato accompagnato in ambulanza al Pronto Soccorso per i normali accertamenti di rito.

Alessandro Semeraro

Mister Alessandro Semeraro

“In tutta sincerità, ritengo che questo pari ci vada un po’ stretto – commenta a fine gara Alessandro Semeraro, trainer della Folgore Rubiera – La Bagnolese ha confermato di essere avversaria solida e di grandi potenzialità, ma noi siamo stati capaci di creare molto più gioco rispetto a loro: a testimonianza di ciò, basti pensare anche al numero di occasioni da gol create. Purtroppo abbiamo gettato al vento molte occasioni per siglare il secondo o addirittura il terzo gol: al contrario i rossoblù, oltre alla rete dell’1-1, hanno praticamente fatto solo un mezzo tiro in porta in tutta la partita. Ad ogni modo – rimarca Semeraro – ritengo che oggi il bicchiere sia decisamente mezzo pieno: nonostante la mancata vittoria, ancora una volta ci siamo resi artefici di una prova vivace e propositiva. Poi è vero che non siamo più in testa alla classifica, ma il nostro attuale secondo posto va ben oltre le più rosee aspettative di inizio campionato”. Il trainer veneziano ammette poi le sofferenze della squadra in seguito all’uscita di Agrillo: “L’assenza di una pedina di rilievo come Fabio ci ha tolto qualcosa, inutile negarlo – evidenzia il timoniere della Folgore Rubiera – Ad ogni modo, tutti si sono messi di grande impegno per arginare al meglio il problema. Ora i problemi di Agrillo saranno soppesati e studiati nei prossimi giorni: lo stesso vale anche per Dallari, che è uscito poco prima del triplice fischio sempre a causa di dolori muscolari”. 

Differente l’analisi di Claudio Gallicchio: “Globalmente parlando, ritengo che l’1-1 rispecchi bene l’andamento della contesa – afferma il tecnico della Bagnolese – Ci siamo resi protagonisti di una prova più che mai all’altezza, per giunta contro una Folgore che sta legittimando in pieno la propria permanenza nell’alta classifica. Purtroppo per noi, ritengo che il gol della Folgore derivi da una nostra evidente svista: senza nulla togliere ai meriti di Marko Malivojevic, l’1-0 è nato in seguito a un calcio d’angolo che abbiamo regalato. A seguire – evidenzia Gallicchio – credo che nella ripresa entrambe le squadre abbiano soprattutto pensato a cercare l’episodio decisivo: noi abbiamo creato terreno fertile per costruirlo, ma abbiamo sbagliato qualche ripartenza di troppo”.

La Folgore sale a quota 17 nella classifica di Eccellenza, e ora staziona al secondo posto: la Bagnolese è invece quinta, con 13 punti al proprio attivo. Domenica prossima, i biancorossoblù saranno impegnati oltre Secchia: i nostri beniamini affronteranno infatti il Castelvetro, sul sintetico “Venturelli” della località modenese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...