Eccellenza, una Folgore Rubiera rimaneggiata paga dazio a Correggio ma lotta egregiamente contro la fuoriserie del girone A. Mister Semeraro: “Peccato per avere fallito l’1-1 a inizio ripresa, in caso di gol la sfida avrebbe potuto prendere una piega differente. Comunque sia siamo rimasti in partita per tre quarti della gara, contro una vera corazzata che sta dimostrando di meritare l’attuale primo posto. La sconfitta dispiace, ma in fin dei conti non dobbiamo rimproverarci nulla”

Marko Malivojevic

Marko Malivojevic

CORREGGESE- FOLGORE RUBIERA 3 – 0
RETI: 32’pt, 30’st e 36’st Carrasco.
CORREGGESE: Sorzi, Camara (dal 27’st Setti), Calanca, Valeriani, Carrasco, Ghizzardi, Davoli, Landi (dal 40’st Binini), Razzoli (dal 32’st Sarzi Maddidini), Corbelli (dal 32’st Guerri), Sackey (dal 19’st Locko). A disposizione: Ceci, Mustica, Vecchi, Valim. Allenatore: Cristian Serpini.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Vacondio, Rinieri, Paglia, Dallari (dal 37’st Piacentini), Bassoli, Tognetti, Marko Malivojevic (dall’ 11’pt Acquafresca), Milos Malivojevic, Onwuachi (dal 40’st Dosso). A disposizione: Lanzotti, Durantini, Mhadhbi, Vena. Allenatore: Alessandro Semeraro.
ARBITRO: Calogero Volpe di Vibo Valentia (Assistenti: Mario Capasso di Piacenza; Stefano Girgenti di Ferrara).

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Corbelli, Vacondio, Sackey, Landi e Setti (C), Paglia e Milos Malivojevic (F).

L’impegno non è certo mancato, e neppure la determinazione giusta per cercare quantomeno un risultato utile: tuttavia, una Folgore Rubiera di nuovo in versione rimaneggiata ha dovuto cedere sul campo della vera e propria Juventus dell’Eccellenza. Oggi pomeriggio, in occasione dell’undicesima giornata, i nostri beniamini sono usciti sconfitti dal “Borelli” di Correggio: un campo su cui pochi quest’anno sono destinati a fare risultato, specie considerando l’eccezionale tasso di qualità tecnico-agonistica che contraddistingue i biancorossi. E’ una Correggese che può contare su un organico degno della categoria superiore, e anche oggi lo ha dimostrato: d’altro canto questa Folgore merita comunque applausi, sia per avere sfiorato il pareggio sia per essere rimasta ampiamente in partita fino alla mezz’ora della ripresa.

benjamin 2

Benjamin Onwuachi, vicino al gol

Parlando nel dettaglio della cronaca, la sfida si articola seguendo binari di sostanziale equilibrio fino al 32′ del primo tempo: a quel punto Carrasco si inventa però un vero e proprio bolide da fuori area, e la conclusione non lascia scampo a Burani. Come detto, a inizio ripresa i rubieresi hanno l’occasione giusta per pervenire al pari: un frizzante Onwuachi è lanciatissimo verso la rete biancorossa, ma Calanca arresta la sua azione poco prima del tiro ravvicinato che poteva valere l’1-1. Al 30′, sono invece i locali a modificare nuovamente il punteggio: Landi serve alla perfezione Carrasco, e quest’ultimo entra imperiosamente nell’area della Folgore per poi segnare da posizione ravvicinata con un tiro tanto preciso quanto ficcante. Al 36′, giunge quindi il definitivo 3-0: l’azione viene innescata da Sarzi Maddidini e Ghizzardi, con quest’ultimo che si rivela abile nel servire il “solito” Carrasco. L’attaccante panamense si trova al centro dell’area, e non si fa pregare nel mettere a segno il suo tris personale.

SEMERARO Alessandro (allenatore)

Mister Semeraro

“Non siamo certo noi a scoprire i numeri della Correggese – commenta a fine gara Alessandro Semeraro, trainer della Folgore Rubiera – Oggi abbiamo affrontato una squadra che si è attrezzata per disputare un tipo di campionato ben diverso dal nostro. Ad ogni modo, il risultato finale ci punisce troppo severamente: tra noi e loro non c’è stato tutto quel divario che il 3-0 lascerebbe pensare, anche perchè siamo rimasti più che mai in partita per ben tre quarti dell’incontro. Peccato poi per avere fallito l’occasionissima dell’1-1, a inizio ripresa: se fossimo pervenuti al pari, credo proprio che in seguito la partita avrebbe potuto incanalarsi su una piega ben differente. Ad ogni modo, non è certo il caso di stare a piangere lacrime amare – aggiunge Semeraro – Ovviamente la sconfitta dispiace, ma in fin dei conti non abbiamo proprio nulla da rimproverarci. In buona sostanza abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Inoltre oggi si è chiusa una settimana intensissima, contraddistinta dalla disputa di ben 3 partite: le fatiche degli ultimi 7 giorni si sono senza dubbio fatte sentire”. 

Come se non bastasse, continua il momento difficile della Folgore relativamente alle assenze: anche stavolta mancavano gli infortunati Ficarelli, Hoxha, Agrillo e Porrini, e oggi è arrivato pure un nuovo problema che riguarda Marko Malivojevic. Il centrocampista biancorossoblù ha dovuto abbandonare la gara già all’11’ del primo tempo, a causa di uno stiramento: “L’esatta entità del danno sarà valutata nei prossimi giorni, ma tutto lascia pensare a circa un mese di stop – spiega Semeraro – Domenica prossima affronteremo l’Agazzanese seconda della classe, e credo proprio che non recuperemo nessuno. Abbiamo un calendario molto difficile e un’infermeria molto affollata: purtroppo, il calcio è anche questo”.

Con la vittoria di oggi, la Correggese è sempre più al comando della classifica con 31 punti raccolti fin qui: a seguire troviamo l’Agazzanese con 22, mentre la Folgore resta terza a quota 20 e viene raggiunta dal Felino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...