Eccellenza, la Folgore Rubiera deve fare attenzione agli artigli dei “Gatti”: domenica la trasferta sul sintetico del Fiorano. Marko Malivojevic: “Proveniamo da un pari che si presta a due chiavi di lettura, entrambe veritiere. C’è soddisfazione per il livello della nostra prova, sotto ogni punto di vista: non manca però una punta di rammarico, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Ad ogni modo, nessuna disperazione: continuando a esprimerci come stiamo facendo, sono certo che il ritorno alla vittoria non sia per niente lontano. Dobbiamo solo recuperare un po’ di fortuna, acquisendo anche un pizzico di mira in più per quel che riguarda la fase offensiva”. Sulle condizioni fisiche: “Il risentimento muscolare è ormai superato, sono all’80% della forma e presto tornerò al meglio”

malivojevic marko

Marko Malivojevic, attaccante della Folgore Rubiera

Ancora tre tappe prima delle vacanze natalizie: il campionato di Eccellenza sta per dare inizio al trittico di sfide che concluderanno sia il 2018 agonistico, sia il programma della fase di andata. Per quanto riguarda più nello specifico la Folgore Rubiera, l’agenda del fine settimana prevede un singolare doppio confronto con il Fiorano: sabato i due club si affronteranno al “Valeriani” nell’ambito degli Juniores regionali, mentre domenica la Prima squadra di mister Alessandro Semeraro si recherà in terra modenese. In quest’ultimo caso, l’appuntamento sarà sul sintetico “Ferrari” di piazza dei Ciliegi, ovviamente a Fiorano: il duello sarà valevole per il 15° turno di Eccellenza, e l’orario d’inizio ha subìto una variazione rispetto al consueto. A causa di alcune esigenze organizzative legate all’utilizzo del campo, il “via” della sfida è stato posticipato alle ore 15.

In questa trasferta d’oltre Secchia, Semeraro potrà contare anche su Marko Malivojevic: l’attaccante classe ’95 ha ormai risolto i recenti problemi legati a un fastidioso risentimento muscolare. “Ho ripreso ad allenarmi venerdì scorso, ottenendo riscontri incoraggianti – spiega il diretto interessato – Poi, come sapete, domenica scorsa è finalmente avvenuto il mio rientro ufficiale in campo: contro il Felino ho giocato soltanto nei minuti finali, ma si tratta comunque di una tappa molto significativa nel percorso che porta a ritrovare la migliore condizione fisica. Adesso non sono ancora al meglio, ma la strada è quella giusta: adesso mi sento all’ 80% della forma, e le prospettive per tornare al massimo nel giro di breve tempo ci sono davvero tutte”.

Folgore Rubiera 4 - Alessandro Mattioli

Alessandro Mattioli, team manager biancorossoblù

Parliamo del pareggio di domenica scorsa: come va decifrato l’1-1 che avete ottenuto contro i parmensi? Un punto guadagnato, o due lasciati per strada?

“E’ un risultato che si presta a due interpretazioni, entrambe veritiere. Innanzitutto abbiamo impattato con una tra le maggiori potenze del campionato, che di certo ha i mezzi necessari per continuare a veleggiare stabilmente nell’alta classifica. Inoltre, questo pari ci ha permesso di interrompere il momento no che stavamo attraversando sul piano dei risultati: non dobbiamo infatti dimenticare che provenivamo da 4 sconfitte di fila, e quindi l’1-1 rappresenta un motivo in più per rinvigorire il nostro tasso di fiducia e di entusiasmo. Tutto questo senza dimenticare l’alto livello della prova che siamo stati capaci di fornire, soprattutto in chiave offensiva: domenica abbiamo tirato in porta ancora più del solito, e non a caso ci siamo finalmente sbloccati in zona gol dopo quasi 500 minuti senza segnare”.

Tuttavia, qual è l’altra possibile chiave di lettura?

“Un certo rammarico c’è, inutile negarlo: anche con il Felino, si è ripetuto il copione già visto troppe volte in questo novembre che sta per chiudersi. Nel mese che volge al termine abbiamo ottenuto solo 1 punto in 5 partite, ma tutti coloro che ci hanno seguiti sono concordi nell’affermare che avremmo meritato di più: lo stesso vale anche per quello che si è visto nella sfida con i rossoblù d’oltre Enza. Se avessimo sconfitto i parmensi, credo proprio che nessuno avrebbe gridato allo scandalo: noi ci siamo resi autori di una prova molto più vivace e propositiva rispetto agli avversari, e un successo della Folgore avrebbe rispecchiato decisamente meglio l’andamento della sfida”.

blotta

Il difensore Simone Blotta

E allora, che cosa vi è mancato per centrare l’intera posta in palio?

“Verrebbe spontaneo pensare al rigore sbagliato, ma non è lì che sta la nostra mancata vittoria: l’errore dagli 11 metri è soltanto un episodio, uno fra i tanti che ci hanno girato contro anche nel duello con i rossoblù. Purtroppo ci servirebbe un tocco di fortuna in più, unito a un pizzico di ulteriore efficacia per migliorare la mira in chiave offensiva. Ad ogni modo, il pari da cui proveniamo ci invita una volta di più a non mollare di un millimetro: nè sul piano del morale, nè tantomeno dal punto di vista dell’impegno”.

Blotta sta meglio ed è pronto per tornare a piena disposizione: di conseguenza, a Fiorano vedremo una Folgore quasi al completo…

“Quasi” è l’avverbio giusto. Purtroppo saremo ancora privi del lungodegente Agrillo, la cui assenza si fa sentire: non solo a centrocampo, ma pure per quel che riguarda l’assetto generale della squadra. Ad ogni modo, all’interno dello spogliatoio c’è l’aria giusta per far bene: considerando il buon livello del lavoro che stiamo portando avanti fin dall’agosto scorso, crediamo fortemente che i tempi per il ritorno alla vittoria siano più che maturi. Di certo siamo in arrivo da un novembre amaro, ma per fortuna è finito: mese nuovo vita nuova. Una “nuova vita” sotto l’aspetto dei risultati è proprio ciò che stiamo cercando, con ragionevole convinzione”.

IOTTI Gabriele (preparatore atletico)

Gabriele Iotti, preparatore atletico della Folgore Rubiera

Tuttavia, il calendario non sembra affatto essere così amico: anche il Fiorano staziona nell’alta classifica proprio come il Felino, e per giunta hanno due punti in più rispetto alla Folgore. Quali sono le maggiori difficoltà che vi aspettate di incontrare contro i “Gatti”?

“So che nelle file biancorosse giocano due grandi ex rubieresi, ossia James Sekyere e Andrea Saetti Baraldi: sono due singoli di ottimo livello, anche se a dire la verità non è sui singoli giocatori che ci stiamo concentrando. Il Fiorano dispone di un’intelaiatura di squadra solida, e quanto mai convincente: i “Gatti” stanno pienamente meritando il loro cammino di alta graduatoria, e il rallentamento delle ultime due gare non ci autorizza affatto a prendere la sfida blandamente. E’ vero che nelle ultime due partite i modenesi hanno ottenuto solo un punto: prima il pari con Rolo, poi la sconfitta di domenica scorsa a Bagnolo. Proprio per questo, ci aspettiamo un’avversaria contraddistinta da un consistente tasso di combattività: anche i padroni di casa saranno motivatissimi nel cercare un roboante e significativo ritorno alla vittoria, proprio come noi.

Alla luce di tutti questi aspetti, la formula per cercare di fare risultato sta nel mantenere quell’atteggiamento che stiamo manifestando fin da inizio stagione: sul piano del carattere, ma pure sotto il profilo tecnico. Continuando a giocare così come stiamo facendo, torneremo presto a lasciare il segno in chiave vittoria”.

ricchetti-angelo-presidente

Il presidente Angelo Ricchetti

Pochi giorni fa, attraverso alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa, Angelo Ricchetti ha ribadito che fin qui la Folgore è in linea con gli obiettivi stagionali: d’altro canto, il nostro presidente ha comunque espresso la speranza di poter lottare fino in fondo per il secondo posto. Se domenica si dovesse vincere, le quotazioni rubieresi in tal senso aumenterebbero sensibilmente: non trovi?

“Le parole del presidente sono più che condivisibili: fin qui siamo in linea con le aspettative, ma non saremmo una vera squadra se non puntassimo a migliorarci sempre più. Fissare un obiettivo gratificante come il 2° posto è sempre salutare: il morale ne trae beneficio, e poi si tratta di un traguardo che dà un’ulteriore spinta ad esprimersi al meglio. Se dovessimo espugnare Fiorano, di certo avremmo buoni motivi per guardare al futuro con rinnovata fiducia: il tutto, beninteso, senza però farsi prendere da eccessive euforie. Qualsiasi sarà il risultato che scaturirà a Fiorano, non si tratterà affatto di una sentenza definitiva: va infatti ricordato che non siamo neppure arrivati a metà percorso, e quindi c’è ancora una strada lunghissima da fare. Intanto continuiamo a seguire la strada disegnata da mister Semeraro, concentrandoci a fondo su una partita per volta proprio come lui ci suggerisce ad ogni allenamento”.

* * *

Le altre partite della 15esima giornata sono Colorno-Agazzanese, Pallavicino-Rolo, Cittadella Vis San Paolo-Castelvetro, Felino-Correggese, Formigine Rosselli Mutina-Solierese, Piccardo Traversetolo-Campagnola, Nibbiano Valtidone-Salsomaggiore e San Michelese-Bagnolese.
Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese 40 punti; Piccardo Traversetolo 28; Agazzanese 25; Felino 24; Fiorano e Bagnolese 23; Colorno 22; Rolo e Folgore Rubiera 21; Cittadella Vis San Paolo 19; Campagnola 17; San Michelese 16; Formigine Rosselli Mutina 14; Castelvetro 13; Nibbiano Valtidone e Salsomaggiore 12; Pallavicino 11; Solierese 7.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...