Eccellenza, incognita neve sulla partita di domenica: la Folgore Rubiera dovrebbe ospitare il Nibbiano Valtidone, ma il condizionale resta necessario. Intanto, l’attaccante biancorossoblù Niccolò Vena racconta il proprio esordio da titolare in Prima squadra: “Sono felice di aver dato un tangibile contributo alla vittoria di Formigine, un successo che tutti noi abbiamo dimostrato di meritare ampiamente. Ad ogni modo, mi sento tutt’altro che “arrivato”: nel calcio non si smette mai di imparare”. Sugli orizzonti stagionali: “Ben vengano le ambizioni legate al 2° posto, perchè possono rappresentare un ulteriore incentivo a fare bene. D’altro canto, guai a perdere di vista le elevate difficoltà che questo campionato ha ancora in serbo per noi. Nulla è scontato”

vena giorn

Niccolò Vena

Ulteriormente galvanizzata dalla prima vittoria del 2019, ottenuta domenica scorsa sul campo del Formigine, la Folgore Rubiera si appresta ad affrontare l’ostica sfida casalinga contro il Nibbiano Valtidone. Il confronto, valevole per la 21esima giornata di Eccellenza, dovrebbe giocarsi domenica prossima a partire dalle ore 14.30: il condizionale resta tuttavia necessario, perchè la fitta coltre bianca che al momento ricopre il “Valeriani” rende più che possibile l’ipotesi di un rinvio della partita. Dopo la copiosa nevicata che stanotte ha interessato quasi tutta la Regione, non è affatto escluso che la Figc regionale decida di rimandare in blocco lo svolgimento del 21° turno: nelle prossime ore ne sapremo sicuramente di più.

Intanto, quattro giorni fa i biancorossoblù hanno avuto due validi motivi per festeggiare: oltre ai 3 punti conquistati in terra modenese, c’è stato anche il positivo esordio di Niccolò Vena nelle vesti di titolare in Prima squadra. “L’intero ambiente della Folgore mi sta concedendo grande fiducia, e io non posso che esserne felice – sottolinea il promettente attaccante classe 2001 – Il debutto da titolare ha rappresentato una soddisfazione di alto livello, che per me rappresenta un ulteriore incentivo nel proseguire con rinnovato slancio il mio impegno qui a Rubiera. Complessivamente parlando, sono felice per la prestazione che ho fornito a Formigine: al tempo stesso ciò non significa affatto che io mi senta “arrivato”.

“Nel gioco del calcio, così come in tanti aspetti della vita, non si finisce mai di migliorare e imparare: bisogna sempre porsi nuovi obiettivi di crescita, specie quando si è ancora così giovani come me. Se mi permettete un pensiero particolare – prosegue Vena – vorrei dedicare alla mia famiglia la prova che ho fornito domenica scorsa: mamma e papà mi sostengono da sempre, e non mancano mai di seguire con costanza e attenzione ogni partita che mi coinvolga direttamente”.

Rinieri 6

Alex Rinieri

A livello di squadra, i tre punti ottenuti a Formigine possono dirsi meritati?

“Sì, senza dubbio. Contro il Rosselli siamo stati capaci di disputare una gara intelligente, priva di imprecisioni e sbavature. Siamo riusciti a fornire una prova di livello ampiamente apprezzabile, su un campo niente affatto semplice: peraltro i padroni di casa avevano bisogno di una vittoria per dare inizio a un’operazione di rilancio, e il carattere tenace e coriaceo dei verdeblù si è fatto puntualmente sentire sul terreno di gioco. Ad ogni modo, la Folgore ha dettato legge con una sicurezza e una personalità davvero confortanti. All’infuori della traversa che loro hanno colpito nel primo tempo, gli avversari non sono mai riusciti a creare delle vere e proprie occasioni da rete: un dato, questo, che la dice senz’altro lunga sulla qualità che siamo stati capaci di sviluppare L’unico rammarico, per così dire, è dato dal fatto di non avere chiuso la partita prima del triplice fischio: potevamo fare qualcosa di più sotto l’aspetto realizzativo, ma pazienza: per ora va bene così, e ora siamo già proiettati a fondo sulla prossima sfida.

Un altro aspetto da sottolineare è quello legato alla tenuta fisica: l’undici di partenza ha retto in campo per oltre 90 minuti senza avere bisogno di cambi. Ciò significa che la Folgore ha dalla propria parte una precisa e accorta preparazione atletica”.

agrillo 3

Fabio Agrillo

Neve permettendo, vi troverete dunque di fronte il Nibbiano Valtidone. Il precedente stagionale parla a vostro favore, visto che l’andata in terra piacentina si è chiusa sull’1-2 per la Folgore: inoltre domenica rientrerà Alex Rinieri, e Fabio Agrillo potrebbe scendere in campo per disputare qualche scampolo di partita. D’altro canto dovrete fronteggiare la pesante assenza di Alessandro Porrini, fermato per un turno dal Giudice Sportivo…

“Il Nibbiano può contare su un signor potenziale: peraltro loro hanno giocatori che nel recente passato hanno frequentato categorie superiori, fino addirittura alla serie C. Di certo, la classifica non rende giustizia al valore dei valtidonesi: d’altro canto, noi abbiamo validi motivi per essere animati da un elevato tasso di fiducia e autostima. Innanzitutto, credo che questa Folgore Rubiera abbia ormai maturato il dna necessario per non farsi intimorire dal blasone o dal potenziale degli avversari di turno: allo stesso modo credo proprio che non commetteremo il grave errore di adagiarci sugli allori, ripensando continuamente alla pur preziosa vittoria del settembre scorso.

Il compito primario dovrà essere quello di dare precisa continuità alla prova di Formigine, magari con un pizzico di concretezza in più per quello che riguarda la zona gol: uno sforzo migliorativo che dovrà vedere protagonista tutta la squadra, e non solo i nostri validi elementi del reparto avanzato. Ci attende un compito non semplice, e lo sappiamo bene: d’altro canto, abbiamo tutte le carte in regola per potercela fare”.

Folgore Rubiera 4 - Alessandro Mattioli

Il team manager biancorossoblù Alessandro Mattioli

In caso di vittoria, la Folgore tornerebbe in corsa con decisione per il secondo posto?

“Considerando il contesto così difficile e impegnativo di questa Eccellenza, ritengo che concentrarsi su una partita per volta sia la cosa più saggia da fare: del resto, si tratta dell’atteggiamento che mister Semeraro ci sta portando a seguire fin dall’inizio dell’annata. Per quanto riguarda altre considerazioni, io ho un carattere che tende sempre a puntare al meglio: credo proprio che lo stesso valga anche per i miei compagni di squadra. Pensare al 2° posto può essere un’ulteriore spinta a fare bene, settimana dopo settimana: quindi ben venga qualche sana ambizione di altissima classifica, pur senza perdere di vista i coriacei ostacoli che la stagione ci porrà ancora di fronte da qui a fine campionato”.

* * *

Le altre partite del 21° turno sono Bagnolese-Salsomaggiore, Colorno-Pallavicino, Fiorano-Solierese, Correggese-Cittadella Vis San Paolo, Rolo-Formigine Rosselli Mutina, Felino-San Michelese, Castelvetro-Campagnola, Agazzanese-Piccardo Traversetolo.

Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese 54 punti; Agazzanese 40; Bagnolese 36; Rolo e Piccardo Traversetolo 33; Felino, Folgore Rubiera e Colorno 32; Cittadella Vis San Paolo e Fiorano 26; Castelvetro 24; Nibbiano Valtidone, Formigine Rosselli Mutina e Campagnola 21; San Michelese 19; Solierese 18; Salsomaggiore 16; Pallavicino 15.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...