Eccellenza, la Folgore Rubiera veleggia verso una settimana con tre partite nel giro di 7 giorni. Domenica la trasferta di Campagnola, poi le sfide casalinghe contro Nibbiano Valtidone e Salsomaggiore: occhio però alla neve, che potrebbe ancora portare a variazioni di programma. Il centrocampista biancorossoblù Alex Rinieri: “La speranza è quella di giocare, altrimenti dovremmo compiere ulteriori sforzi per ritrovare il giusto ritmo-partita. In ogni caso, se la sosta dovesse prolungarsi, sono certo che sapremo fronteggiare il problema nel modo migliore. Con tre vittorie, arriveremmo di fatto alla salvezza diretta: a quel punto le nostre possibilità di raggiungere il 2° posto aumenterebbero, ma non dobbiamo scordarci che l’elenco delle pretendenti ai play off nazionali si presenta molto ampio e agguerrito”

Rinieri 6

Alex Rinieri, centrocampista della Folgore Rubiera

La Prima squadra della Folgore Rubiera sta andando incontro a una settimana decisamente impegnativa, contraddistinta dalla disputa di ben tre gare ufficiali nell’arco di appena sette giorni. Andando con ordine, domenica i biancorossoblù saranno di scena al “Sabbadini” di Campagnola per affrontare i padroni di casa rosanero: fischio d’inizio previsto alle 14,30. A seguire, l’agenda rubierese prevede due confronti casalinghi: mercoledì sera il recupero contro il Nibbiano Valtidone (ore 20.30), poi domenica 10 febbraio il duello con il Salsomaggiore (ore 14.30).

Ad ogni modo, il duello di Campagnola resta tuttora in forte dubbio: le abbondanti nevicate di ieri notte hanno creato difficoltà anche sui campi della Bassa reggiana, e quindi l’ipotesi di un rinvio della sfida non è completamente da escludere. Stesso discorso anche per quanto riguarda la partita con il Nibbiano: il terreno del “Valeriani” si presenta nuovamente coperto da una coltre bianca, e le gelate notturne rendono molto difficoltoso lo scioglimento della neve.

“La speranza è ovviamente quella di giocare, sia domenica sia mercoledì – evidenzia Alex Rinieri, centrocampista della Folgore Rubiera – Ci siamo già fermati lo scorso fine settimana, e ulteriori stop ci costringerebbero a un sovrappiù di sforzi per ritrovare con efficacia il giusto ritmo-partita. Comunque vada, io resto ugualmente ottimista: se questa sosta forzata del campionato dovesse proseguire anche nei prossimi giorni, ritengo che il nostro organico abbia la maturità che serve per fronteggiare il problema in modo efficace e convincente.

Di certo sarebbe meglio giocare con continuità ogni domenica, senza continue variazioni di calendario: tuttavia in questo periodo la neve va sempre messa in preventivo, e una squadra con la S maiuscola non può certo lasciarsi condizionare in negativo da questo tipo di inghippi”.

lanzotti riccardo per sito

Il portiere biancorossoblù Riccardo Lanzotti

Intanto, Rinieri, a tuo parere quali sono le maggiori insidie che incontrerete a Campagnola? Chi o che cosa bisogna temere in modo particolare?

“Innanzitutto, faccio fatica a spiegarmi l’attuale posizione di classifica dei rosanero: osservando la caratura della loro compagine, credo proprio che loro dispongano di tutto quel che serve per mirare almeno a un tranquillo centroclassifica. Il Campagnola può contare su numerosi elementi di ottimo livello, e di consistente esperienza per la categoria: solo per fare qualche esempio basti pensare a gente come Marco Bellesia e Cremaschi, senza dimenticare i grandi ex rubieresi Sasà Greco e Davide Addona. Inoltre loro provengono dal pesante ko per 4-1 subìto a Castelvetro, e quindi saranno assetati di punti per riprendere immediatamente quota in chiave salvezza: si tratta di un confronto che ci costringerà ancora una volta a mettere in campo sforzi consistenti, sia sotto l’aspetto fisico sia per quel che riguarda l’atteggiamento sul piano mentale. Inoltre, dovremo tenere che il terreno del “Sabbadini” è di piccole dimensioni: noi abbiamo un gioco che funziona meglio sugli spazi larghi, e quindi incontreremo maggiori difficoltà nell’esprimere il nostro tipo di manovra”.

IOTTI Gabriele (preparatore atletico)

Gabriele Iotti, preparatore atletico della Folgore Rubiera

Il Campagnola sarà privo soltanto dello squalificato Prandi, mentre voi sarete al completo: anche Fabio Agrillo, ex lungodegente, tornerà regolarmente a disposizione. Quale sarà la chiave di volta per tornare a casa con i tre punti?

“Dovremo ripartire con efficacia e decisione dalla vittoria del 20 gennaio scorso, che abbiamo ottenuto su un campo decisamente ostico come quello di Formigine. In quell’occasione siamo riusciti a interpretare la sfida nel migliore dei modi, e mister Semeraro ci ha anche portati a dosare al meglio le nostre energie: contro il Rosselli non abbiamo effettuato cambi, e ciò la dice molto lunga sulla freschezza fisica che siamo riusciti a sviluppare. Tuttavia, a Formigine siamo pure stati un po’ spreconi: osservando l’elevato numero di occasioni da gol create, avremmo potuto ottenere una vittoria ben più larga rispetto allo 0-1 finale. La trasferta di Campagnola sarà dunque l’occasione giusta per compiere ulteriori miglioramenti in termini di concretezza”. 

malivojevic marko

L’attaccante Marko Malivojevic

Parlando invece di mercoledì prossimo, ospiterete un Nibbiano Valtidone che adesso staziona in zona play out proprio come il Campagnola: quali dinamiche dobbiamo aspettarci durante il confronto con i piacentini?

“Vincendo a Rubiera, il Nibbiano potrebbe uscire dalla zona play out o comunque andarci molto vicino: ci aspettiamo quindi un’altra avversaria che giocherà con il classico coltello fra i denti, ben sapendo di valere di più rispetto all’attuale piazzamento in graduatoria. Come è noto, i valtidonesi possono contare su elementi che hanno rilevanti esperienze pure a livello di categorie superiori: di conseguenza sarà un banco di prova molto severo per la Folgore, e in questo caso ritengo che il fattore-campo potrebbe rivelarsi un vantaggio. I piacentini giocano infatti su un campo di dimensioni piuttosto limitate, proprio come il Campagnola: mercoledì saremo invece al “Valeriani”, e dunque potremo sviluppare meglio la nostra tipologia di calcio”.

ricchetti-angelo-presidente

Il presidente biancorossoblù Angelo Ricchetti

I risultati delle sfide di andata autorizzano a ben sperare, perchè voi avete vinto in tutte e tre le occasioni: 3-1 sul Campagnola a Campogalliano, 2-1 sul terreno del Nibbiano Valtidone e 2-1 a Salsomaggiore. Se nei prossimi giorni dovesse arrivare un nuovo filotto di successi, la Folgore rafforzerebbe in misura notevole la propria candidatura per il raggiungimento del 2° posto…

“Siamo immersi in un campionato di Eccellenza contraddistinto da una grande incertezza, sia nell’alta classifica sia per quanto riguarda la corsa alla salvezza. La Correggese ha ormai fatto il vuoto in ottica 1° posto, ma da lì in avanti tutto può ancora accadere. Considerando questa situazione generale, penso che l’obiettivo primario sia quello di guadagnare quanto prima la salvezza diretta: con 41-42 punti, credo proprio che tale traguardo potrà dirsi raggiunto. E’ una quota a cui non siamo lontanissimi, e confidiamo di arrivarci in tempi brevi: prima la raggiungeremo, maggiore sarà il tempo che potremo dedicare a sogni di gloria più consistenti.

Nella fattispecie, la meta del 2° posto è gratificante e fa bene al morale della squadra: in tal caso la Folgore disputerebbe i play off nazionali per la seconda volta in due anni, e non è certo cosa da poco. D’altronde, come detto, bisogna muoversi con determinazione unita alla massima umiltà: la rosa delle possibili pretendenti agli spareggi per la serie D è infatti molto nutrita. Agazzanese, Bagnolese e Rolo sono senza dubbio tra le candidate più accreditate in tal senso: io non trascurerei nemmeno Colorno e Piccardo Traversetolo. Noi? Vedremo…”.

DALLARI Omar

Il capitano Omar Dallari

Per quanto ti riguarda personalmente, Rinieri, come sta andando la tua stagione alla Folgore ? Peraltro tu sei rubierese, e quindi quest’anno puoi definirti “profeta in patria”…

“Sta andando tutto come pensavo a inizio anno: mi trovo molto bene perchè qui c’è un ambiente serio, motivato e di elevato valore a livello umano. Parlando invece di argomenti più strettamente tecnici, nel complesso per ora posso ritenermi soddisfatto del rendimento che sto manifestando: inoltre ho siglato 5 gol, e quindi sono in linea anche con gli obiettivi che mi ero prefissato sotto l’aspetto realizzativo. Da qui a fine stagione, spero di raggiungere la doppia cifra nella classifica cannonieri: sarebbe una gran bella soddisfazione per me, ma soprattutto sarebbe un bel modo per contribuire a spingere questa Folgore Rubiera verso le gratificazioni che merita. Il nostro è un organico di talento, che ha i mezzi per continuare a distinguersi tra le realtà di maggiore vivacità e spessore in questo campionato di Eccellenza”.

* * *

Le altre partite del 22° turno (domenica 3 febbraio) sono Solierese-Bagnolese, Salsomaggiore-Agazzanese, Cittadella Vis San Paolo-Fiorano, Castelvetro-Rolo, Formigine Rosselli Mutina-Correggese, Piccardo Traversetolo-Colorno, Nibbiano Valtidone-Felino e San Michelese-Pallavicino.

Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese 57 punti; Agazzanese 41; Bagnolese 37; Rolo 36; Colorno 35; Piccardo Traversetolo 34; Folgore Rubiera e Felino 32; Castelvetro e Fiorano 27; Cittadella Vis San Paolo 26; San Michelese 22; Nibbiano Valtidone, Formigine Rosselli Mutina e Campagnola 21; Solierese 19; Salsomaggiore 17; Pallavicino 15 (Folgore Rubiera e Nibbiano Valtidone hanno una partita in meno).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...