Folgore Juniores all’opera per preparare il derby casalingo di sabato: al “Valeriani” arriverà la corazzata Castellarano. Il centrocampista rubierese Filippo Bonini: “Contro la Casalgrandese non meritavamo di perdere, ma siamo stati carenti sul piano della mentalità. Il nuovo derby che ci attende non deve spaventarci: al contrario, la prospettiva di sfidare la seconda della classe ci aiuterà a ritrovare quella tenacia e quella concentrazione di cui abbiamo bisogno. In ogni caso, noi non siamo affatto demoralizzati: puntiamo a risollevarci con brillantezza, perchè la stagione ha ancora parecchio da dire”

bonini filippo

Filippo Bonini, centrocampista della Folgore Rubiera Juniores

Nuovo derby in vista per la Folgore Rubiera Juniores: dopo tre partite contraddistinte dall’assenza di successi, i nostri beniamini avranno il chiaro compito di ritrovare con fermezza e decisione la strada della vittoria. Il cliente di turno si preannuncia tutt’altro che agevole, ma i biancorossoblù non possono certo permettersi di lasciarsi influenzare dai numeri degli avversari. La stagione regolare prevede gli ultimi 5 turni, e la Folgore può ancora nutrire delle aspirazioni verso l’alto: tuttavia, per mantenere vivi i sogni di gloria, la compagine allenata da Marco Ognibene dovrà rendersi autrice di un cammino pressochè perfetto.

Sabato prossimo, a partire dalle ore 15, i nostri beniamini saranno di scena al “Valeriani” per ospitare nientemeno che il Castellarano: il duello rientra nella 22esima giornata del campionato regionale. In questo momento gli azulgrana rappresentano la seconda forza del girone C, e provengono da una lunghissima striscia di risultati utili: ben 9 di fila. Per ritrovare l’ultimo ko dei prossimi avversari, bisogna addirittura risalire a novembre 2018: in quell’occasione, il Castellarano venne superato 2-0 nella super sfida sul terreno della capolista Formigine Rosselli.

Questo insieme di dati rispecchia bene le difficoltà che la Folgore dovrà fronteggiare: tuttavia, Filippo Bonini intravede ugualmente dei buoni spiragli per provare a impensierire la seconda della classe. “In tutta sincerità, stiamo attraversando un momento complesso dal punto di vista dei risultati – evidenzia il centrocampista rubierese – D’altro canto, nonostante le recenti amarezze, il nostro ambiente è riuscito a mantenere una consistente dose di motivazioni e di carica agonistica: anche se siamo a secco di affermazioni da 270 minuti, siamo comunque riusciti a costruire qualcosa di buono anche nelle tre sfide più recenti. Il 16 febbraio, contro la Scandianese, è arrivato un apprezzabile pari casalingo contro una squadra indubbiamente in buona forma”.

MELLI

Martino Melli, ancora out

“A seguire – rimarca Bonini – martedì 19 è arrivata la sconfitta casalinga al cospetto della Pgs Smile: con tutto il rispetto degli sforzi e dell’impegno che i formiginesi hanno messo in campo, si tratta di un ko che non meritavamo proprio. Sabato scorso, invece, la Folgore ha avuto delle visibili carenze che hanno determinato il successo della Casalgrandese: la battuta d’arresto rimediata a Villalunga dovrà servirci come precisa lezione: nelle prossime 5 partite, possiamo e dobbiamo fare decisamente meglio”.

A che cosa ti riferisci quando parli di carenze?

“Se osserviamo l’andamento del confronto con la Casalgrandese, alla fin fine si tratta di un altro ko che non ci rende giustizia: io dovevo scontare un turno di squalifica e quindi ero semplice spettatore, ma ho comunque seguito l’incontro nel minimo dettaglio. I biancoblù si sono dimostrati tenaci e combattivi proprio come ci aspettavamo, dimostrando di avere tutte le caratteristiche necessarie per raggiungere la salvezza: tuttavia siamo stati noi ad avere il pallino del gioco, per quasi tutti i 90 minuti. Non a caso, la Folgore ha saputo costruire un numero di occasioni da gol ben superiore rispetto agli avversari. Purtroppo ci è mancata la mentalità giusta: non siamo stati coriacei come dovremmo essere, e in vari frangenti della sfida ho intravisto un po’ di superficialità soprattutto in fase realizzativa. Questa è una Folgore Rubiera che vale, ma per dimostrarlo dovremo recuperare un atteggiamento molto più solido e determinato”.

Cena Rubiera - Chiossi

Il centrocampista rubierese Davide Chiossi, fin qui autore di 4 gol

Sulla carta il calendario non sembra affatto aiutare, perchè da tre mesi a questa parte il Castellarano si sta dimostrando invincibile. Tu potrai tornare in campo, ma mister Ognibene dovrà fare a meno degli infortunati Martino Melli e Filippo Paterlini: inoltre, Francesco Ardente e Comastri sono in dubbio. Considerando anche questi aspetti, quali sono le strategie da attuare per cercare di sorprendere gli azulgrana?

“Anche se loro stanno attraversando un periodo molto più soddisfacente rispetto al nostro, ritengo che il pronostico sia ben lontano dall’essere scritto in partenza. Per quanto ci riguarda, fare risultato pieno rappresenta una missione possibile: la prospettiva di affrontare una rivale di primo piano come il Castellarano potrà addirittura aiutarci, perchè sarà senz’altro un incentivo in più per ritrovare quella mentalità che serve in questo finale di campionato.

Parlando più nel dettaglio degli aspetti tecnici, penso che di strategie particolari non ce ne siano: gli azulgrana possono contare su parecchie individualità di spessore, oltre che su un solido impianto di squadra. Il loro secondo posto non deriva affatto dal caso, ma non dobbiamo esserne condizionati: sabato la Folgore dovrà essenzialmente pensare alle proprie potenzialità, con il chiaro intento di dare una nuova svolta al proprio campionato. Peraltro all’andata abbiamo bloccato il Castellarano sull’1-1, ed è un precedente stagionale che fa ben sperare: peraltro il nostro gol venne realizzato da Alessandro Ruggiero, che adesso è appena rientrato a disposizione del gruppo”.

comastri

Il difensore Lorenzo Comastri

Dopo il derby in programma sabato, voi affronterete Arcetana, Castelvetro, Maranello e Fiorano. Per avere la sicurezza dei play off bisogna centrare almeno il secondo posto, che attualmente è occupato proprio dal Castellarano: l’accesso agli spareggi per il titolo regionale è ancora possibile?

“Detta sinceramente, ritengo che ormai l’aggancio alla seconda piazza sia molto difficile da concretizzare per noi: anche se dovessimo battere il Castellarano ci porteremmo a 6 lunghezze dagli azulgrana, e si tratterebbe di una distanza comunque considerevole. Ad ogni modo, finchè la matematica non ci esclude, noi abbiamo il preciso obbligo di inseguire fino in fondo qualsiasi scenario di gloria: tutto ciò senza dimenticare il più fattibile obiettivo del 3° posto, che potrebbe spalancare le porte degli spareggi mediante ripescaggio. Come sapete, passeranno il turno pure le due migliori terze dei sette gironi emiliano-romagnoli: quindi, ora la Folgore Juniores non può e non deve lasciare nulla al caso. La stagione ha ancora parecchio da dire: anche se dovessimo fallire l’aggancio ai play off, un finale in crescendo sarebbe senz’altro un ottimo modo per acquisire fiducia in vista del Torneo Cavazzoli”.

Cena Rubiera - foto 2 di gruppo Juniores

Foto di gruppo informale per la Folgore Juniores

Fin qui, sei sempre soddisfatto per la tua stagione agonistica? I commenti che ti riguardano sono molto positivi…

“Per ora, il bilancio è senza dubbio positivo: mi trovo bene, e sono felice del rendimento che sto sviluppando. A tal proposito devo ringraziare i miei compagni di squadra, e ovviamente mister Ognibene: qui alla Folgore Juniores sto crescendo molto anche grazie a loro”.

* * *

Le altre partite del 22° turno sono Fiorano-Atletico Montagna, Maranello-Scandianese, Castelvetro-Casalgrandese, Formigine Rosselli Mutina-Arcetana, Pavullo-Vezzano e San Michelese-Pgs Smile.
Classifica del campionato Juniores regionale – girone C: Formigine Rosselli Mutina 48 punti; Castellarano 42; Castelvetro 38; Atletico Montagna 35; Folgore Rubiera 33; Vezzano e Scandianese 29; San Michelese 28; Fiorano 27; Maranello 26; Pgs Smile 20; Arcetana 18; Casalgrandese 16; Pavullo 14 (Atletico Montagna e Maranello hanno una partita in meno).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...