Eccellenza, la Folgore Rubiera conquista applausi sul piano del gioco ma i punti vanno al Rolo. Mister Semeraro: “Sconfitta che ci punisce in modo eccessivo, loro hanno concretizzato molto di più pur creando molto meno rispetto a noi. D’altro canto, al di là del risultato, il livello della prova che abbiamo fornito è una buona base da cui ripartire in vista delle ultime 7 gare di campionato”

vacondio 2

Daniele Vacondio, difensore della Folgore Rubiera

FOLGORE RUBIERA – ROLO 0 – 3

RETI: 23’pt Napoli, 19’st rig. Napoli, 27’st Scacchetti.

FOLGORE RUBIERA: Lanzotti, Vena (dal 7’st Durantini), Vacondio, Rinieri, Ficarelli, Bassoli, Hoxha, Tognetti, Marko Malivojevic (dal 28’st Zogu), Milos Malivojevic, Porrini. A disp.: Burani, Paglia, Dallari, Blotta, Dosso, Agrillo. Allenatore: Emilio Cerlini (Alessandro Semeraro squalificato).

ROLO: Della Corte, Ziliani, Della Torre (dal 21’pt Calabretti), Faraci (dal 18’pt Casarano), Bonacini, Vincenzi, Rizvani, Vezzani, Terranova (dal 25’st Scacchetti), Ferrara, Napoli (dal 28’st Ouaden). A disp.: Cibiroli, Afzaz, Bottazzi, Iodice, Lamia. Allenatore: Pietro Ferraboschi.

ARBITRO: Benevelli di Modena (assistenti Pasi e Abiuso di Ravenna).

NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti Vena e Milos Malivojevic (F), Bonacini e Rizvani (R).

Durantini in piena azione

Contrariamente alle previsioni, anche Lorenzo Durantini (nella foto) è riuscito a essere della partita

Pur fornendo una prova contraddistinta da un gioco frizzante, propositivo e ben orchestrato, la Folgore Rubiera ha rimediato una sonora sconfitta ad opera del Rolo secondo della classe. Tuttavia, lo 0-3 finale ammonisce i nostri beniamini in modo ingiusto e senza dubbio eccessivo: nonostante le oggettive potenzialità della formazione ospite, la Folgore avrebbe meritato di ottenere quantomeno un risultato utile. I tentativi biancorossoblù di trovare la via del gol hanno trovato un argine insuperabile in Della Corte: con una lunga serie di interventi spesso al limite dell’impossibile, il guardiano rolese è stato senza dubbio tra i migliori in campo.

malivojevic marko 2

Marko Malivojevic

Per quanto riguarda più nel dettaglio la cronaca, oggi al “Valeriani” si è giocato per il 27° turno di Eccellenza: il primo sussulto giunge al 10′ con il colpo di testa da centroarea di Hoxha, che manda il pallone di poco fuori a destra di Della Corte. Al 13′ nuova inzuccata da centroarea, stavolta ad opera di Marko Malivojevic: stavolta il tentativo è più debole, ma la sfera esce comunque di pochissimo a sinistra dell’estremo ospite. Al 19′ Hoxha conclude centralmente da fuori area: palla lenta ma insidiosa, su cui Della Corte fa buona guardia. Al 20′, ficcante punizione diagonale di Milos Malivojevic (tra i grandi ex di turno): la palla esce di un niente a sinistra del portiere. Proprio nel momento migliore della Folgore, al 23 è invece il Rolo a individuare il punto del vantaggio: nella circostanza Ferrara si rende autore di un tiro molto angolato, neutralizzato da un Lanzotti che tuttavia non riesce a trattenere la sfera. Il bomber biancoblù Alessandro Napoli è il più lesto di tutti nell’approfittare della respinta, realizzando da pochi passi. Al 32′ il protagonista è ancora Ferrara, con un tiro molto simile al precedente: anche in questo caso il guardiano rubierese spazza via la palla, e sùbito dopo Calabretti lascia partire un indisioso tiro da centroarea che si perde di poco a lato. Al 43′ Milos Malivojevic pesca bene Vacondio, e quest’ultimo colpisce di testa da posizione defilata in area: anche in questo caso, la palla non inquadra per pochissimo lo specchio della porta. Al 46′ Rinieri ci prova poi da centroarea, calciando alto.

Rinieri 6

Alex Rinieri

Nella ripresa, Folgore pericolosa già al 2′: gran punizione di Milos Malivojevic, ma pure stavolta l’estremo avversario ci mette una pezza. Al 13′, è Della Corte-show: dapprima il guardiano rolese neutralizza la punizione dal limite di Hoxha, poi sulla respinta Tognetti sfiora il gol da pochi passi ma pure stavolta il portiere del Rolo si fa trovare pronto. Al 16′ Napoli potrebbe colpire in contropiede, ma Lanzotti esce con prontezza e salva. Al 18′ Porrini offre un suggerimento d’oro a Marko Malivojevic: il numero 9 biancorossoblù colpisce di testa da pochi passi, ma il solito Della Corte abbassa nuovamente la saracinesca. Al 19′ il direttore di gara concede poi il rigore al Rolo, in seguito a un contatto in area tra Lanzotti e Terranova: dal dischetto Napoli non sbaglia, insaccando con precisione a sinistra del portiere. Da lì in avanti, la strada della Folgore diventa in decisa salita: tuttavia i padroni di casa non si perdono d’animo, e al 22′ vanno vicinissimi ad accorciare le distanze. Nella circostanza Milos Malivojevic conclude da pochi passi, trovando l’opposizione di Della Corte: sulla respinta è invece Marko Malivojevic a concludere da buona posizione, ma oggi contro l’estremo del Rolo non c’è davvero partita. Al 27′, la compagine di Ferraboschi ha poi modo di arrotondare ulteriormente le dimensioni del punteggio: il neoentrato Scacchetti raccoglie l’assist di Napoli, e poi sferra un fendente all’interno dell’area rubierese che supera Lanzotti per la terza volta. Al 29′ Porrini calcia alto da favorevole posizione in diagonale, poi sul finale Della Corte chiude bene sulla punizione di Rinieri.

Alessandro Semeraro

Alessandro Semeraro

“Una sfida del genere si fa fatica a commentare – commenta il tecnico biancorossoblù Alessandro Semeraro, che anche oggi ha seguito la sfida da spettatore – Noi abbiamo costruito una quantità notevole di occasioni da gol senza mai trovare la via della rete, mentre invece loro hanno saputo concretizzare pur creando molto meno in fase offensiva. Anche se il risultato ci punisce, noi ci siamo resi autori di una prova nel complesso gagliarda e comunque di qualità: in particolare sono contento per come ci siamo espressi a inizio ripresa, dove il portiere del Rolo ha fatto davvero miracoli per rendere vane le nostre incursioni. Inutile negare una certa delusione – prosegue Semeraro – Ad ogni modo non dobbiamo certo demoralizzarci troppo, perchè ci siamo rivelati più che mai all’altezza della situazione contro un’avversaria davvero di altissimo livello. E’ da qui che bisogna ripartire in vista delle ultime 7 giornate”.

“Alla luce delle difficoltà di infermeria che abbiamo incontrato in settimana, sapevamo di dover andare incontro a una partita di sacrificio – evidenzia invece Pietro Ferraboschi, mister del Rolo – Così è effettivamente stato: la Folgore ci ha creato parecchi problemi, mantenendo fede alla sua elevata e meritata reputazione. Ad ogni modo noi siamo stati bravi nel non farci mai spaventare, mantenendo calma e lucidità: inoltre abbiamo saputo raddoppiare bene su Hoxha e Milos Malivojevic, due tra i principali perni del gioco avversario”.

Con questo risultato, la Folgore resta a quota 41 in classifica e occupa il settimo posto: il Rolo sale invece a 50, ed è sempre secondo. Domenica prossima la formazione di Semeraro sarà di nuovo al “Valeriani”, per ospitare una Correggese che ormai si sta avviando a vincere largamente il campionato.

Annunci
Pubblicato in: News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...