Eccellenza, domenica una Folgore Rubiera in versione decimata sarà di scena sul campo dell’Agazzanese: all’orizzonte c’è la sfida contro la seconda della classe. Il centrocampista biancorossoblù Fabio Agrillo: “Lo 0-0 con la Correggese è in parte una delusione, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Tuttavia si tratta comunque di un pareggio di valore, che ci deve dare rinnovato slancio in vista delle ultime 6 partite. In terra piacentina le motivazioni non mancheranno affatto: nella mia e nostra visione, tra il 4° e il 7° posto c’è una bella differenza. Purtroppo Semeraro dovrà fronteggiare tanti forfait, tra cui anche il mio: d’altro canto, chi scenderà in campo darà il 150%”

agrillo-fabio.jpg

Fabio Agrillo, navigato centrocampista della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di mister Semeraro è al lavoro in vista della trasferta piacentina in programma per domenica, 24 marzo: in occasione del 29° turno di Eccellenza, i nostri beniamini saranno impegnati al “Baldini” di Agazzano, contro i coriacei padroni di casa che sono ancora in piena lotta per accedere ai play off nazionali. Il fischio d’inizio è fissato alle ore 14.30, per l’ultima volta in questa stagione agonistica: a partire dal 31 marzo, infatti, il via delle gare sarà posticipato di un’ora.

“Siamo in arrivo da un pareggio che si presta a una doppia chiave di lettura – esordisce il centrocampista rubierese Fabio Agrillo Da un lato si tratta di una grande delusione: senza dubbio avremmo meritato di conquistare l’intera posta in palio, infliggendo alla Correggese quella che sarebbe stata la prima sconfitta stagionale. Chi ha seguito la partita conosce bene il livello su cui ci siamo espressi: abbiamo manifestato grande vivacità in ogni zona del campo, creando peraltro una quantità di occasioni da gol decisamente superiore rispetto ai biancorossi. Purtroppo, come già accaduto altre volte in questo campionato, ci è mancato quel guizzo di concretezza in più che ci avrebbe permesso di piazzare l’impresa”.

malivojevic-milos.jpg

Milos Malivojevic: domenica non ci sarà neppure lui

D’altronde, Agrillo, uno 0-0 contro la corazzata biancorossa non è certo un risultato da svalutare…

“Assolutamente no, specie osservando il modo in cui è maturato. Non si tratta di un risultato utile conquistato per pura fortuna: al contrario, è un pareggio di spessore che ci calza persino stretto. Ad ogni modo teniamoci stretto il punto, ottenuto contro una formazione che peraltro ha dominato il campionato con pieno e assoluto merito. Il pari di domenica scorsa deve servirci da ulteriore e tangibile incentivo in vista dei prossimi impegni, a partire dal duello di domenica con l’Agazzanese”.

Tuttavia, la Folgore si presenterà al “Baldini” in versione a dir poco decimata. Semeraro dovrà fronteggiare ben quattro assenze per squalifica: oltre a te mancheranno anche Judmir Hoxha, Milos Malivojevic e Niccolò Vena, tutti fermati dal Giudice Sportivo per un turno ciascuno. C’è inoltre il punto interrogativo su Marko Malivojevic, che in questi giorni sta facendo i conti con un’indisposizione. In condizioni simili, come si può sperare di fare risultato?

“Purtroppo non abbiamo una rosa molto numerosa, e i tanti problemi legati a infortuni e squalifiche hanno spesso ostacolato il nostro cammino: ad Agazzano vedrete la Folgore più incompleta dell’anno, ma non per questo avremo un atteggiamento arrendevole nè tantomeno rassegnato. Fin qui, abbiamo dimostrato a più riprese di saper affrontare i tanti forfait con una forte dose di impegno e concretezza: sono sicuro che sarà così pure stavolta, anche se dovremo affrontare una tra le maggiori potenze del girone A. Chi scenderà in campo darà sicuramente il 150%: sia per riscattare lo 0-2 che abbiamo subìto all’andata, sia per non far rimpiangere gli assenti: quindi credo proprio che sarà una Folgore vivace e propositiva, capace di riversare in campo tutta l’energia possibile”.

BLOTTA SIMONE

Il difensore rubierese Simone Blotta

I granata piacentini sono più che mai immersi nella lotta per accedere agli spareggi che valgono la serie D: viceversa, la Folgore staziona in una posizione di classifica che può ormai definirsi tranquilla. I padroni di casa potranno quindi contare su una preziosa dose di motivazioni in più?

“Che l’Agazzanese sia carica a mille è più che normale, e guai se non fosse così. D’altro canto, ritengo che la Folgore Rubiera non sarà affatto da meno in termini di grinta ed entusiasmo: nella mia e nostra visione, c’è differenza tra terminare il campionato al 4° posto e finire invece al 7°. E’ vero che stiamo parlando di piazzamenti che non danno diritto ad avere speranze in ottica serie D: tuttavia puntiamo comunque a ottenere la miglior classifica possibile, per arrivare a maggio con un risultato consono al valore tecnico e caratteriale della squadra che abbiamo. Quindi, non sono affatto preoccupato sotto l’aspetto delle motivazioni: la Folgore saprà essere tenace e concentrata in ciascuna delle 6 partite che ancora rimangono”. 

ferrari-andrea.jpg

Andrea Ferrari, preparatore dei portieri biancorossoblù

A livello personale, come va dal punto di vista fisico? Adesso il ginocchio è a posto?

“Diciamo di sì: per scendere in campo devo ancora affidarmi agli antinfiammatori, ma sono sulla strada giusta per ristabilirmi in modo completo ed efficace. Più in generale, sono davvero felice di aver vissuto anche questa stagione qui alla Folgore Rubiera: si è creato un gruppo davvero di valore, che con pochi innesti mirati potrà essere ancora più competitivo durante il prossimo campionato. Intanto uno speciale ringraziamento da parte mia va a squadra, staff tecnico e ovviamente anche alla società, sempre attenta e partecipe in ogni fase del nostro percorso agonistico. Permettetemi di aggiungere un ulteriore grazie alla mia compagna Silvia, che nell’agosto prossimo mi renderà padre di Ludovica”.

* * *

Le altre partite della 29esima giornata sono Colorno-Castelvetro, Fiorano-Campagnola, Pallavicino-Salsomaggiore, Correggese-Rolo, Cittadella Vis San Paolo-Nibbiano Valtidone, Felino-Bagnolese, Piccardo Traversetolo-Solierese e San Michelese-Formigine Rosselli Mutina.

Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese 70 punti; Agazzanese e Rolo 53; Bagnolese 48; Colorno 47; Piccardo Traversetolo 43; Folgore Rubiera 42; San Michelese 39; Castelvetro 38; Felino 37; Cittadella Vis San Paolo 35; Nibbiano Valtidone e Fiorano 32; Formigine Rosselli Mutina 28; Campagnola 27; Salsomaggiore e Pallavicino 22; Solierese 21.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...