Eccellenza, la Folgore piazza un roboante blitz ad Agazzano: la doppietta di Rinieri prepara il terreno, poi il gol di Porrini in pieno recupero dà il via alla grande festa rubierese. Mister Semeraro: “Abbiamo costruito una vera impresa, specie considerando le parecchie e pesanti assenze che siamo stati costretti a fronteggiare. Questo successo ci porta ad affrontare con rinnovato slancio le ultime 5 gare di campionato: siamo attesi da un lavoro non facile, ma possiamo ragionevolmente puntare al filotto di vittorie”

porrini-alessandro.jpg

Alessandro Porrini, autore del definitivo 2-3

AGAZZANESE – FOLGORE RUBIERA 2 – 3

RETI: 20’pt Panigada (A), 2’st Rinieri (F), 17’st Minasola (A), 18’st Rinieri (F), 48’st Porrini (F).

AGAZZANESE: Daffe, Calegari (dal 17’st Poggi), Reggiani, Gueye (dal 43’st Peretti), Arodotti, Lombardi, Minasola, Vago (dal 18’st Lucci), Panigada, Bonomi (36’ st Pintore), Makaya. A disp.: Papaluca, Kuqja, Valdonio. Allenatore: Sandro Melotti.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Tognetti, Rinieri, Ficarelli, Dallari, Vacondio, Bassoli, Marko Malivojevic (dal 20’pt Durantini), Zogu, Porrini. A disp.: Lanzotti, Chiossi, Paglia, Kader. Allenatore: Alessandro Semeraro.
ARBITRO: Porchia di Bologna.

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Dallari, Blotta e Porrini (F).

zogu-kreshnik.jpg

L’attaccante rubierese Kresnhik Zogu

Nonostante le numerose assenze, la Folgore Rubiera fornisce una prestazione da incorniciare e centra un blitz di assoluto prestigio: oggi, al “Baldini” di Agazzano, i biancorossoblù hanno avuto la meglio nientemeno che sulla seconda della classe. La sfida era valevole per il 29esimo turno di Eccellenza: i nostri beniamini hanno manifestato fin da sùbito le proprie intenzioni, tant’è vero che gli ospiti sono andati vicini al gol già dopo 30 secondi dal fischio d’inizio. Nella circostanza Zogu fa rabbrividire la difesa piacentina, centrando il palo con un imperioso colpo di testa da pochi passi. Al 20′, tuttavia, è l’Agazzanese a passare in vantaggio: dopo aver raccolto l’indovinato suggerimento di Vago, Panigada insacca l’1-0 da ottima posizione battendo sul tempo la retroguardia rubierese. Ad ogni modo la Folgore non è affatto incline a lasciarsi scoraggiare: al 24′ Porrini lascia infatti partire un super destro a giro, che sfiora il pari colpendo il palo esterno.

RINIERI ALEX

Alex Rinieri, autore di una doppietta

Si va così a riposo con i padroni di casa in vantaggio, ma i conti si riequilibrano a inizio ripresa: nella fattispecie Dallari fornisce un gran traversone a Rinieri, e quest’ultimo non si fa pregare nel realizzare l’1-1 da posizione ravvicinata sul secondo palo. Al 12′ Bassoli fornisce un ottimo cross spiovente a Porrini, e il numero 11 biancorossoblù calcia di pochissimo a lato: al 17′ è invece Minasola a trovare la via della rete, con una conclusione a sorpresa da fuori area che trafigge Burani. Ad ogni modo, questa Agazzanese-Folgore Rubiera è tutto fuorchè una gara scontata: la Folgore Rubiera non ci sta affatto a perdere e concretizza il nuovo pareggio appena un minuto più tardi, per nulla intimorita dai numeri avversari. Al 18′ Zogu calcia a botta sicura, e Daffe smanaccia la sfera senza trattenerla: a quel punto il “solito” Rinieri si avventa sul pallone con la sua proverbiale caparbietà, e la sua conclusione da pochi passi sancisce il momentaneo 2-2. Gara terminata? Neanche per sogno, perchè in pieno recupero la Folgore Rubiera riesce a piazzare il definitivo sorpasso. Al 48′ Porrini vince un rimpallo al limite dell’area, per poi effettuare una magistrale sforbiciata: il diagonale si rivela imprendibile per Daffe, e così i biancorossoblù possono tornare a casa con tre punti davvero d’oro.

Alessandro Semeraro

Mister Alessandro Semeraro

“Siamo stati capaci di costruire una vera impresa, specie considerando le condizioni in cui ci siamo presentati – commenta il tecnico rubierese Alessandro Semeraro – Innanzitutto, avevamo fuori ben quattro squalificati di rilievo: Judmir Hoxha, Fabio Agrillo, Milos Malivojevic e Niccolò Vena. Inoltre, Mattia Paglia non ha potuto giocare a causa di un problema alla schiena: in più Marko Malivojevic ha avuto l’influenza tutta la settimana, e oggi ha potuto giocare soltanto 20 minuti poi ho dovuto toglierlo. Nonostante ciò, i nostri ragazzi sono stati capaci di interpretare la partita con precisione e determinazione: abbiamo giocato senza timori, lottando alla pari contro un’avversaria che sta albergando con pieno merito al 2° posto in classifica”. Dando proprio un’occhiata alla graduatoria, è spontaneo domandarsi se questo successo non susciti anche un pizzico di amarezza: se nelle scorse settimane la Folgore avesse raccolto qualche punto in più, ora i rubieresi sarebbero ancora in piena corsa per l’accesso ai play off nazionali. Invece, adesso i biancorossoblù sono a sesti a quota 45: la seconda piazza, che a fine stagione spalanca le porte degli spareggi, dista 8 lunghezze ed è tuttora occupato dal tandem Agazzanese-Rolo.

Folgore Rubiera 4 - Alessandro Mattioli

Il team manager biancorossoblù Alessandro Mattioli

“E’ vero che in alcune occasioni ci siamo lasciati sfuggire delle vittorie che avremmo meritato – rimarca Semeraro – Basti pensare al duello di sette giorni fa con la Correggese, o anche a quello della domenica precedente contro il Rolo. Comunque sia, nel commentare il nostro percorso fin qui, va anche detto che spesso la fortuna non ci è affatto stata amica: abbiamo dovuto fronteggiare un gran numero di assenze soprattutto per infortunio, e si è trattato di un problema rilevante per una rosa non amplissima come la nostra. Inoltre – prosegue l’allenatore – non dobbiamo dimenticare il modo in cui eravamo partiti: ci siamo presentati al via del campionato con una squadra fortemente rinnovata rispetto allo scorso anno, e quindi l’obiettivo primario stava nell’iniziare un nuovo ciclo in maniera convincente e con buoni risultati. Anche se il 2° posto è ormai difficilmente raggiungibile, i traguardi di base possono ormai dirsi centrati – sottolinea Semeraro – Ora restano ancora 5 partite, e noi ci metteremo di impegno per vincerle tutte: poi, vedremo dove riusciremo ad arrivare. La gara di oggi ci insegna ad affrontare questo finale di stagione con rinnovato slancio, già a partire dal duello casalingo di domenica prossima con il Colorno quinto della classe. Peraltro contro i parmensi rientreranno i quattro squalificati, e quindi ci presenteremo in versione molto più completa”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...