Eccellenza, una Folgore che viaggia sulle ali dell’entusiasmo si prepara a ospitare il Colorno: appuntamento per domenica al “Valeriani”. Il difensore rubierese Francesco Tognetti: “Proveniamo da un blitz beneaugurante, che costituisce anche una bella prova di carattere. Contro i parmensi dovremo fare ancora una volta gli straordinari, ma abbiamo la concretezza e il temperamento che servono per provare a piazzare una nuova sinfonia vincente. Il secondo posto è ormai difficilmente raggiungibile, ma non è ancora tempo di vacanze: nelle prossime 5 partite, avremo il compito di confermarci in quell’alta classifica che senza dubbio meritiamo”

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti, difensore della Folgore Rubiera

Galvanizzata in misura ulteriore dal successo di domenica scorsa, 2-3 sul campo dell’Agazzanese, la Folgore Rubiera si appresta a tornare in campo con il chiaro obiettivo di vivere un finale di stagione all’insegna di gol e vittorie. Ovviamente il compito che attende i nostri beniamini non è affatto semplice, specie considerando la caratura delle avversarie in agenda: d’altro canto, la squadra di mister Semeraro dispone dello slancio e delle qualità tecniche necessarie per continuare a conquistare applausi.

Domenica pomeriggio, 31 marzo, i biancorossoblù saranno di scena allo stadio “Valeriani” contro il Colorno: un vero e proprio scontro di alta classifica, molto atteso da ambo le parti. Attenzione al nuovo orario d’inizio: con l’avvento dell’ora legale, che scatterà nella notte tra sabato e domenica, la sfida avrà inizio alle ore 15,30. Il confronto sarà valevole per la 30esima giornata di Eccellenza, che rappresenta anche il quintultimo turno.

“Ad Agazzano siamo riusciti a costruire un blitz che riveste un peso specifico davvero di rilievo, specie considerando il modo in cui è arrivato – spiega il difensore Francesco Tognetti, senza dubbio tra gli elementi più esperti della Folgore Rubiera – Come è noto, ci siamo presentati con una squadra a dir poco decimata dalle assenze: nonostante ciò, abbiamo fornito una prova accorta e di grande impatto in ogni zona del campo. Peraltro, ritengo che la vittoria sull’Agazzanese rispecchi bene anche il carattere che contraddistingue questa Folgore: quando siamo andati in svantaggio sarebbe stato facile farsi prendere dallo sconforto, e invece abbiamo tenuto un atteggiamento esattamente opposto. La nostra azione non si è affatto interrotta, tutt’altro: abbiamo continuato a macinare gioco con tenacia e attenzione, ricevendone poi un giusto premio grazie alla doppietta di Rinieri e al gol di Porrini”.

PORRINI ALESSANDRO

Alessandro Porrini

A questo punto, Tognetti, quali sono gli stati d’animo all’interno dello spogliatoio? Un successo come quello di domenica scorsa crea euforia, ma nel vostro caso può pure lasciare spazio a qualche rimpianto: se aveste conquistato qualche punto in più nei mesi scorsi, ora sareste in piena corsa per il secondo posto. Durante questo campionato, alla Folgore non sono affatto mancate le occasioni per conquistare l’intera posta in palio…

“In effetti avremmo meritato di raccogliere ancora di più, ma ora il rimpianto non abita affatto nello spogliatoio della Folgore Rubiera. Nell’arco di una stagione agonistica, ci sono sempre alcune occasioni in cui non si riesce a finalizzare ciò che si crea: vale sia per noi, sia per tutte le altre squadre di qualsiasi campionato. Dunque, credo proprio che adesso pensare in negativo non sia nè utile nè tantomeno appropriato: meglio concentrarsi sull’ottimo sentiero che siamo stati capaci di costruire fin qui, un sentiero che ci ha portati a rimanere stabilmente nella parte sinistra della classifica. Non era certo facile, specie considerando le assenze che abbiamo dovuto fronteggiare di volta in volta: inoltre, questo girone A di Eccellenza è caratterizzato dalla presenza di squadre che sono davvero di ottimo livello. Comunque sia, questa Folgore ha complessivamente dimostrato concretezza e temperamento: sono doti che potranno benissimo tornare utili non solo in questo finale di stagione, ma anche nel futuro più a medio-lungo termine”.

paglia-mattia.jpg

Mattia Paglia, ancora in forse

Intanto, domenica con il Colorno non sarete ancora al 100% per quanto riguarda i giocatori a disposizione: Simone Blotta e Omar Dallari saranno assenti causa squalifica, e inoltre c’è un punto interrogativo sulle condizioni di Niccolò Vena e Mattia Paglia. Alla luce anche di questi aspetti, come bisognerà muoversi per fare risultato pieno contro i parmensi?

“I gialloverdi meritano in pieno l’attuale classifica che hanno: le prerogative della formazione parmense sono emerse in modo chiaro pure nel confronto di andata, che loro hanno vinto con il punteggio di 1-0. Di conseguenza mi aspetto un’avversaria contraddistinta da attenzione e efficienza, in special modo per quanto riguarda la fase di attacco: ancora una volta, per venirne a capo in modo vincente dovremo davvero fare gli straordinari. Tuttavia la strada maestra per centrare i tre punti c’è, e ne abbiamo dato prova già domenica scorsa: dovremo ripetere l’intensità della prova fornita contro l’Agazzanese, lottando con energia e fiducia su ogni pallone. Così a parole può sembrare una ricetta scontata, ma in realtà non lo è affatto: e ancor meno lo è quando si affrontano avversarie di alta classifica come lo stesso Colorno”.

MALIVOJEVIC MILOS

Milos Malivojevic, al rientro

In caso di vittoria, il secondo posto potrebbe ancora essere raggiungibile da parte della Folgore Rubiera?

“Siamo alla quintultima giornata, e i punti che ci separano dai play off nazionali sono ancora 8. In queste condizioni numeriche, credo che sia difficile pensare di piazzare una simile impresa: ad ogni modo, ciò non significa affatto che scenderemo in campo rassegnati o demotivati. Il traguardo che ci prefiggiamo sta nel concludere la stagione nel modo più brillante e applaudito possibile, cogliendo un piazzamento che permetta di rispecchiare al meglio i numeri tecnici e caratteriali di questa Folgore Rubiera. Di conseguenza, le vacanze possono e devono ancora attendere: la soglia di concentrazione è ancora altissima. Intanto pensiamo a vincere, poi vedremo fino a che punto potremo arrivare”.

A livello personale, sei soddisfatto per la tua stagione in biancorossoblù?

“Nel complesso sì: ho giocato praticamente sempre, senza mai tirarmi indietro di fronte agli ostacoli. Tuttavia io ho una indole autoesigente, e quindi spero sempre di migliorarmi: e ciò che tenterò di fare pure in questo scorcio finale della stagione”.

* * *

Le altre partite della 30esima giornata sono Bagnolese-Pallavicino, Solierese-Correggese, Salsomaggiore-Piccardo Traversetolo, Rolo-Fiorano, Campagnola-Cittadella Vis San Paolo, Castelvetro-San Michelese, Agazzanese-Felino e Formigine Rosselli Mutina-Nibbiano Valtidone.

Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Correggese 73 punti; Agazzanese e Rolo 53; Bagnolese 48; Colorno 47; Folgore Rubiera 45; Piccardo Traversetolo 44; San Michelese 42; Castelvetro 41; Felino 40; Cittadella Vis San Paolo 36; Fiorano 35; Nibbiano Valtidone 33; Formigine Rosselli Mutina 28; Campagnola 27; Salsomaggiore e Pallavicino 23; Solierese 22.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...