Torneo Cavazzoli, la Folgore Rubiera Juniores detta legge ai rigori per la seconda volta consecutiva: nei quarti i biancorossoblù estromettono la Castelnovese/Meletolese, e ora sono attesi dalla semifinale di martedì contro l’Arcetana. Mister Ognibene: “Anche contro la formazione della Bassa, i nostri ragazzi hanno saputo reagire con piena efficacia a ogni tipo di difficoltà. Complessivamente parlando la squadra sta bene dal punto di vista fisico, e ieri ne abbiamo dato un’ulteriore dimostrazione. Tuttavia, si tratta di una sfida che ha comunque richiesto parecchio sul piano delle energie: per dopodomani sono in dubbio Ascari, Vena e Blotta”

DOSSO KADER

Kader Dosso, attaccante della Folgore Rubiera

FOLGORE RUBIERA – CASTELNOVESE / MELETOLESE 5-4 dopo i calci di rigore

(1-1 al termine del tempo supplementare)

RETI: 5’pt Dosso (F), 38’st Cavaliere (C). Sequenza rigori della Folgore Rubiera: Alex Corradini (parato), Alessandro Porrini (gol), Marco Merendino (gol), Lorenzo Durantini (gol), Luca Bassoli (alto), Andrea Di Mattia (gol).
FOLGORE RUBIERA: Burani, Serpetti, Piredda (Merendino), Bassoli, Blotta, D’Ambrosio, Vena (Corradini), Ascari (Di Mattia), Dosso, Durantini, Porrini. A disp.: Romoli, Tarsia, Melli, Bonini, Chiossi. Allenatore: Marco Ognibene.
CASTELNOVESE/MELETOLESE: Ferrari, Orlandi (Gerace), Bottoli, Cavaliere, Singh, Amadi, Chahar (Lanzi), Frignani (Iotti), Gogliormella (Bommi), Donelli, Terzo. A disp.: Cartella, Contino, Liesnjamin, Muto, Ruggeri. Allenatore: Franconi.

ARBITRO: Gippetto.
NOTE: ammoniti Burani, Bassoli, Ascari, Durantini, Corradini e Di Mattia (F), Ferrari e Iotti (C). Espulsi Singh e Terzo (C).

DURANTINI LORENZO

L’attaccante Lorenzo Durantini

Per la seconda volta consecutiva, la Folgore Rubiera Juniores ha ottenuto il passaggio del turno in seguito alla disputa dei calci di rigore: parliamo ovviamente del 38° Torneo “Aldo Cavazzoli”, competizione che i biancorossoblù stanno continuando a vivere da assoluti protagonisti. Ieri pomeriggio, sul terreno di via Campioli a Reggio, si è svolto il quarto di finale contro i pari età della Castelnovese/Meletolese: la compagine di mister Marco Ognibene ha saputo avere la meglio contro la squadra rivelazione del Cavazzoli 2019. Non a caso, la formazione della Bassa si è presentata alla sfida di ieri forte di ottime credenziali: dopo il 2° posto nel girone preliminare, negli ottavi la squadra di Franconi è addirittura riuscita a estromettere la corazzata Correggese. Tuttavia, va anche detto che il ruolino di marcia della Folgore non è affatto da meno: i nostri beniamini hanno superato la prima fase a punteggio pieno, per poi imporsi sempre ai rigori nell’ottavo di finale contro il Vezzano.

SERPETTI

Il difensore biancorossoblù Samuele Serpetti

Per quanto riguarda più nello specifico il confronto di ieri, le vicende dei minuti iniziali sembravano far pensare a una sfida piuttosto agevole per la Folgore: non a caso i biancorossoblù hanno trovato il gol del vantaggio quasi sùbito, con una pregevole e applaudita realizzazione di Kader Dosso. Tuttavia, in seguito i rubieresi hanno in parte subìto la vivace iniziativa degli avversari: infatti la Castelnovese/Meletolese non si è affatto persa d’animo, cercando a più riprese di ristabilire la parità sul piano del risultato. Le fasi successive sono comunque state contraddistinte da un sostanziale equilibrio sul piano del gioco: nonostante la fortissima dose di carattere messa in campo dagli avversari, la Folgore Juniores ha comunque saputo esprimere una manovra fluida e con molti buoni spunti tecnico-agonistici. Nel secondo tempo i biancorossoblù hanno anche potuto usufruire della superiorità numerica: la formazione della Bassa era infatti rimasta in 10 poco prima dell’intervallo. Ad ogni modo, il confronto è proseguito sulla falsariga di quanto visto in precedenza: tutto ciò fino alle battute conclusive dei tempi regolamentari, dove si è ripetuto pari pari il copione che aveva contraddistinto il duello con il Vezzano. Anche in quell’occasione, i matildici erano riusciti a trovare il punto del pareggio proprio a pochi istanti dal triplice fischio: stessa cosa anche ieri, con Cavaliere che ha realizzato l’1-1 quando ormai la partita sembrava ampiamente indirizzata sul successo rubierese.

di mattia

Il difensore Andrea Di Mattia

Durante il tempo supplementare da 15 minuti, la formazione di Ognibene è comunque riuscita a mantenere la sua consueta scorza caratteriale: la Folgore ha manifestato un atteggiamento vivace, tenace e sempre propositivo, provando fino in fondo a evitare la lotteria dei rigori. Pure in questo caso, il confronto ha continuato ad avere un andamento molto simile all’incontro che i nostri beniamini hanno disputato giovedì scorso. Alla fine, la sequenza di tiri dagli 11 metri si è resa nuovamente necessaria: stavolta la Folgore Rubiera non è riuscita a piazzare un filotto di realizzazioni, ma i due errori dal dischetto non hanno impedito ai biancorossoblù di conquistare l’obiettivo semifinale. I biancorossoblù torneranno quindi in campo dopodomani, martedì 4 giugno: a partire dalle ore 21, lo stadio “Torelli” di Scandiano ospiterà l’attesissimo derby con l’Arcetana.

marco-ognibene

Mister Marco Ognibene

“La partita contro la Castelnovese/Meletolese è stata contraddistinta dal grande caldo, e le alte temperature avrebbero potuto crearci qualche problema – commenta il trainer rubierese Marco Ognibene D’altro canto, i ragazzi hanno comunque fornito segnali molto confortanti e positivi sotto l’aspetto della condizione fisica. Per quanto riguarda più strettamente l’andamento dell’incontro, anche ieri la nostra squadra ha dimostrato di saper reagire con grande compattezza a ogni difficoltà: peraltro siamo riusciti a esprimere un gioco apprezzabile ed efficace, pure quando gli avversari hanno alzato il ritmo per cercare il pareggio. Inoltre, credo che vada sottolineata la freddezza di questa Folgore nelle conclusioni dal dischetto: una dote che peraltro era già emersa giovedì scorso. Stavolta abbiamo commesso un paio di errori dagli 11 metri, che però non cancellano affatto l’impressione globale: nei momenti che contano, anche in quelli più decisivi, la Folgore Rubiera si sta sempre facendo trovare pronta”. 

BLOTTA SIMONE

Il difensore Simone Blotta

La semifinale con l’Arcetana si preannuncia davvero avvincente. I biancoverdi hanno conquistato il 1° posto nel gruppo F, e anche loro provengono da due successi maturati ai rigori: negli ottavi contro l’Atletico Montagna, e ieri a Scandiano nella sfida con la San Michelese. “Come ho già ribadito varie volte, in questa fase a eliminazione diretta non possiamo temere alcuna avversaria – sottolinea Marco Ognibene – Dunque ci avviciniamo senza timori alla partita di dopodomani, pronti a mantenere il nostro consueto spirito combattivo. L’Arcetana rappresenta un’avversaria di primo piano, e dunque siamo attesi da un altro banco di prova molto severo. Tuttavia, la finalissima è davvero lì a un passo: quindi punteremo con fermezza a raggiungerla, senza lasciarci influenzare dalle potenzialità e dagli assetti degli avversari”.

In vista di martedì, il trainer biancorossoblù confida di recuperare le tante energie spese contro la compagine della Bassa: “Inoltre attualmente c’è qualche problema di infermeria, legato ad alcune situazioni che sono emerse durante la partita di ieri. Ascari, che sta giocando con noi in prestito, ha dovuto abbandonare il campo sul finire del primo tempo: lui ha rimediato una pesante botta, in seguito a un fortuito contrasto di gioco. Poi Vena è stato costretto a uscire durante il supplementare, perchè problemi fisici gli hanno impedito di ultimare la partita: Blotta è invece arrivato fino in fondo alla contesa, ma ha stretto i denti a causa di una caviglia gonfia. Adesso, speriamo davvero di poter risolvere tutti questi inghippi in tempo per dopodomani – rimarca Ognibene – Tuttavia, se così non dovesse essere, chi scenderà in campo al posto degli acciaccati saprà comunque dare un contributo di primo piano”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...