Torneo Cavazzoli, Folgore Rubiera Juniores in campo domani a Scandiano per la semifinale: in agenda c’è il gran derby con l’Arcetana. Il difensore biancorossoblù Samuele Serpetti: “Stiamo andando oltre le migliori aspettative, e ora possiamo puntare con rinnovata convinzione a centrare quel 1° posto che lo scorso anno ci è sfuggito davvero per un soffio. Adesso inizia a farsi largo un po’ di stanchezza, come è normale che sia dopo una stagione così intensa: d’altro canto, mister Ognibene sa impostare un lavoro di grande efficacia anche per quanto riguarda il recupero delle energie”. Sui biancoverdi: “I nostri prossimi avversari possono contare su una buona prestanza fisica e su una fase di centrocampo particolarmente efficiente. Sfida complessa, ma l’affronteremo facendo valere le migliori doti che ci caratterizzano”

SERPETTI

Samuele Serpetti, difensore della Folgore Rubiera

Tempo di semifinali al 38° Torneo “Aldo Cavazzoli”: la Folgore Rubiera Juniores ha l’opportunità di disputare la finalissima per il secondo anno consecutivo, ma prima bisognerà superare un ostacolo che si preannuncia tutt’altro che semplice. Domani sera 4 giugno, a partire dalle ore 21, i biancorossoblù saranno di scena al “Torelli” di Scandiano nel gran derby contro l’Arcetana: si tratta della semifinale, che ovviamente si giocherà con la consueta formula della gara secca a eliminazione diretta. In caso di parità al termine degli 80 minuti regolamentari, si procederà allo svolgimento di un tempo supplementare della durata di un quarto d’ora: se l’equilibrio nel punteggio dovesse persistere, spazio ancora una volta ai calci di rigore. Considerando il recente cammino delle due contendenti, l’espressione “ancora una volta” risulta decisamente appropriata: sia la Folgore sia l’Arcetana provengono infatti da due affermazioni maturate in seguito ai tiri dagli 11 metri. Nella fattispecie i nostri beniamini hanno superato il Vezzano negli ottavi e la Castelnovese/Meletolese nei quarti, mentre i biancoverdi sono riusciti ad avere la meglio su Atletico Montagna (ottavi) e San Michelese (quarti).

“Fin dall’inizio del 38° Cavazzoli, sapevamo di avere a disposizione una serie di potenzialità più che egregie – osserva il difensore rubierese Samuele Serpetti D’altro canto si tratta di un torneo in cui i pronostici hanno un valore davvero relativo, addirittura inferiore rispetto al solito: dunque, non era affatto scontato che noi riuscissimo ad arrivare così lontano. Prendendo in esame il modo in cui abbiamo raggiunto la semifinale, credo che questa Folgore stia andando ben oltre le più rosee aspettative: d’altro canto, come è ovvio che sia, ora non ci sentiamo affatto con la pancia piena”.

“Io sono tra i giocatori che hanno fatto parte della Folgore Juniores che ha partecipato al Cavazzoli 2018 – rimarca Serpetti – Quella sconfitta in finale contro il Bibbiano San Polo brucia ancora, e adesso ciascuno di noi può contare su una dose di motivazioni davvero elevata: siamo intenzionati, anzi intenzionatissimi a centrare quel trofeo che lo scorso anno ci è sfuggito davvero per un soffio. Chiaramente, la semifinale contro l’Arcetana rappresenta un passaggio di basilare importanza in tal senso”.

PIREDDA

Il difensore rubierese Matteo Piredda

E proprio a proposito del derby con i biancoverdi, sembrano profilarsi buone notizie per quanto riguarda la situazione dell’infermeria biancorossoblù: gli inghippi fisici emersi nelle ultime due sfide appaiono quasi tutti risolti. Stando all’attuale situazione, domani mister Marco Ognibene potrà contare anche su Mattia D’Ambrosio, Niccolò Vena e Simone Blotta: l’unico punto interrogativo è quello che riguarda le condizioni di Giacomo Parenti. “Globalmente parlando iniziamo ad accusare un po’ di inevitabile stanchezza, ma nulla di così pesante o grave – sottolinea Serpetti – Del resto siamo nelle fasi finali del torneo, e proveniamo da due vittorie che sono scaturite al termine di partite molto lunghe: di conseguenza, quello legato alla stanchezza è un problema quasi naturale. Ad ogni modo, sono certo che domani sapremo esprimerci con la brillantezza necessaria: il lavoro impostato da mister Ognibene è molto efficace sul piano del recupero delle energie. Inoltre, anche l’Arcetana proviene da due successi ai rigori: quindi, credo proprio che loro siano in una situazione pressochè uguale alla nostra”.

PARENTI

Il centrocampista Giacomo Parenti, in dubbio per domani sera

Il difensore biancorossoblù procede quindi a soffermarsi sui prossimi avversari: “Quest’anno, abbiamo affrontato l’Arcetana in due occasioni durante il campionato regionale Figc – ricorda Samuele Serpetti – All’andata noi siamo stati capaci di riportare una maiuscola vittoria per 4-1, mentre loro hanno prevalso 3-0 nel confronto di ritorno. La formazione biancoverde è molto fisica e combattiva: inoltre, ritengo che la fase di centrocampo sia uno tra i maggiori punti di forza della squadra che affronteremo domani. Comunque sia, noi siamo pronti a far nuovamente valere le potenzialità che ci caratterizzano: oltre allo spirito di squadra, che senza dubbio non ci manca, ritengo che la nostra crescente efficienza sul piano tecnico sia sotto gli occhi di tutti. In buona sostanza, la Folgore che sta affrontando il Cavazzoli è nata da una miscellanea senza dubbio vincente – rimarca Serpetti – Noi giocatori che abbiamo disputato il Campionato Juniores regionale siamo partiti con grande entusiasmo, e con un anno di esperienza in più: nel corso della stagione 2019/2020, il nostro valore ha avuto modo di affinarsi e migliorarsi ulteriormente. Inoltre, gli innesti provenienti dall’Eccellenza ci stanno tuttora aiutando a compiere dei significativi salti di qualità come squadra”. 

BURANI JACOPO

Il portiere biancorossoblù Jacopo Burani

Intanto, il difensore della Folgore Rubiera traccia un bilancio positivo anche a livello personale: “Nella stagione che sta volgendo al termine, ho potuto giocare ancora di più rispetto all’annata precedente. Di conseguenza, non posso che ringraziare lo staff tecnico per la grande fiducia che mi è stata concessa: la mia gratitudine va inoltre ai compagni di squadra, con cui ho condiviso parecchi mesi di lavoro impegnativo ma comunque molto gratificante”.

* * *

QUI ARCETO. Un commento flash da parte di Ettore Becchi: “Siamo la vera sorpresa di questo Cavazzoli – evidenzia il tecnico della Juniores biancoverde – Abbiamo anche chiuso il girone preliminare al 1° posto, precedendo persino una fuoriserie come il Colorno. All’inizio della competizione, erano davvero pochissimi gli addetti ai lavori che ci vedevano in grado di arrivare così lontano. D’altro canto, in campionato abbiamo raggiunto una salvezza sofferta ma comunque meritatissima: possiamo quindi fare affidamento su un nucleo di giocatori di valore, e anche nel nostro caso gli innesti in arrivo dalla Prima squadra hanno fornito un contributo di primo piano. Tra l’altro – evidenzia Becchi – l’Arcetana disputa la semifinale del Cavazzoli per il terzo anno consecutivo: si tratta senz’altro di un punto d’orgoglio per tutto il nostro club, e ora abbiamo lo slancio motivazionale che serve per giocarci la finale fino in fondo. Domani sera dovremmo essere al completo, e sarà senz’altro un consistente aiuto nell’affrontare un’avversaria davvero tenace e di consistente qualità: fin qui la Folgore Rubiera è risultata vittoriosa in tutte le partite del Torneo, e si tratta di un dato quanto mai significativo – aggiunge il mister – I biancorossoblù sono a pieno titolo tra le maggiori potenze dell’edizione 2019, e stasera ci dedicheremo a studiare le adeguate contromosse per affrontarli al meglio”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...