Eccellenza, il nuovo arrivato Francesco Silipo: “Per i pronostici approfonditi è ancora presto, ma le mosse della Folgore Rubiera stanno andando verso una direzione molto chiara: saremo in grado di esprimere qualità e tenacia nell’affrontare ogni avversaria, e avremo le stesse doti anche contro le squadre che adesso sembrano candidarsi al 1° posto”. A livello personale: “Tra le mie principali caratteristiche c’è l’efficacia nei duelli uno contro uno, ma anche la capacità di realizzare gol a sorpresa con conclusioni dalla lunga distanza. Fisicamente sono in forma, e spero che il giorno del raduno arrivi prima possibile: dopo gli 8 gol in campionato che ho messo a segno nella passata stagione, nel 2019/2020 punterò ad arrivare in doppia cifra”

Silipo Francesco

Francesco Silipo, nuovo attaccante della Folgore Rubiera

“Per i pronostici più approfonditi bisognerà ancora aspettare qualche settimana, perchè adesso il mercato è ancora in pieno svolgimento: tuttavia, credo che il mercato rubierese stia prendendo una direzione decisamente chiara e confortante. Penso proprio che questa Folgore saprà sempre essere all’altezza della situazione, anche nel confronto con le superpotenze del girone di Eccellenza che andremo a disputare”. A parlare è Francesco Silipo: l’attaccante classe 1996 è tra i volti nuovi della formazione biancorossoblù per la stagione 2019/2020. Agli inizi del suo percorso calcistico, lui ha indossato le casacche di Reggiana Giovanissimi, Parma Allievi (campione d’Italia 2013) e Torino Primavera: a seguire è arrivato il trasferimento in serie D, dove Silipo si è fatto notare nelle file di Jolly Montemurlo (Toscana) e Virtus Castelfranco. Nella prima parte del campionato 2017/2018, lui ha quindi disputato l’Eccellenza nelle file della Casalgrandese: a metà annata è poi arrivato il trasferimento in Promozione, dove Silipo è stato tra i principali punti di riferimento dell’Atletico Montagna. Nella scorsa annata, il ritorno in Eccellenza: il nuovo arrivato in casa Folgore proviene da un’intera stagione nelle file della Bagnolese. La compagine del Torrazzo ha raggiunto il 3° posto nel girone A con 60 punti, sfiorando l’accesso ai play off nazionali: l’attaccante di Fogliano ha dato un forte contributo alla causa rossoblù, totalizzando un bottino pari a 8 gol in campionato.

silipo torino

A sinistra, Francesco Silipo in azione durante la sua permanenza nella nella Primavera del Torino (stagione 2014/2015)

E adesso, Silipo, quali sono le ragioni che ti hanno spinto a scegliere la Folgore Rubiera?

“Anche se sono un nuovo arrivato, conosco già molto bene la realtà biancorossoblù: si tratta di una squadra che ho affrontato varie volte da avversario. Inoltre lo staff dirigenziale è caratterizzato da assoluta serietà e massima competenza: ne parlo a ragion veduta, perchè i miei primi contatti con la Folgore risalgono a un paio d’anni fa. Adesso l’accordo tra noi ha finalmente potuto concretizzarsi, e non posso che ringraziare la società per avermi continuato a cercare con forte e costante convinzione: un grazie particolare va ovviamente al ds Fabrizio Tagliavini, che da sempre crede fermamente nelle mie potenzialità. Inoltre, i motivi che mi hanno portato qui riguardano anche la conformazione generale della squadra: sta per nascere un organico che saprà divertirsi e far divertire, sulla falsariga di quanto è già avvenuto nella scorsa stagione. Di conseguenza, credo proprio di avere trovato la soluzione che fa al caso mio: inoltre io lavoro proprio a Rubiera, e quindi questa mia nuova sistemazione calcistica è ottimale pure dal punto di vista logistico”.

rizzuto a sx

A sinistra, il neoacquisto rubierese Antonio Rizzuto in azione

Quali sono le tue maggiori caratteristiche quando sei in campo?

“Tra i miei principali punti di forza, credo che ci sia la capacità di uscire vincitore dai duelli uno contro uno: si tratta di una abilità che sono riuscito a evidenziare più volte, anche in tempi recenti. Poi, sono capace di costruire delle conclusioni a sorpresa che vanno a bersaglio in modo inaspettato: mi riferisco in particolare ai tiri dalla lunga distanza. Nel corso degli anni, mi è capitato varie volte di segnare dai 30-35 metri. D’altro canto, non mi sento affatto arrivato: in ogni allenamento e in ogni partita c’è sempre da imparare, e sono sicuro che qui alla Folgore potrò ritagliarmi ulteriori spazi di miglioramento”.

Sei in forma, o devi ancora smaltire qualche problema fisico?

“Al momento, non devo affrontare alcun inghippo sotto l’aspetto della forma: sono in piena condizione, e come è giusto che sia mi sto tenendo sempre in allenamento. Fosse per me, sarei pronto a lavorare con la squadra già a partire da domani: non vedo l’ora che arrivi il giorno del raduno”.

SEMERARO Alessandro (allenatore)

Mister Alessandro Semeraro

Conosci già mister Semeraro?

“Ho avuto modo di parlargli proprio di recente: la qualità del lavoro che lui ha saputo svolgere a Rubiera è sotto gli occhi di tutti. Non mi riferisco solamente all’annata 2018/2019, ma anche alle precedenti stagioni che lo hanno visto alla guida della formazione biancorossoblù. Il suo modo di intendere il calcio ci porterà lontano, e rappresenterà un’occasione di arricchimento tecnico-agonistico per ciascun giocatore che comporrà l’organico”.

A proposito dei tuoi compagni di squadra, la fase offensiva della Folgore si preannuncia piuttosto scoppiettante: oltre a te ci sono anche Antonio Rizzuto e Sasà Greco, senza ovviamente dimenticare il confermato fantasista Milos Malivojevic. Arriveranno gol a grappoli?

greco per sito rubiera

Sasà Greco in azione

“Ritengo che sia sempre meglio non perdersi in eccessivi proclami, specialmente quando il calendario dice che siamo soltanto a metà giugno. Al di là dei nomi, ogni squadra dovrà sempre e comunque dimostrare il proprio valore sul campo: di certo in partita, ma anche durante l’impegno quotidiano in allenamento. Ad ogni modo, si tratta di una Folgore Rubiera che nasce sotto ottimi auspici: il ritorno di Sasà Greco è davvero significativo in tal senso, perchè ci porterà un notevole e preziosissimo contributo in termini di esperienza ed efficacia. Inoltre si tratta di un giocatore che qui a Rubiera è ormai di casa: credo proprio che il fatto di tornare a vestire la casacca della Folgore saprà dargli un’ulteriore dose di motivazioni.

MALIVOJEVIC MILOS

Milos Malivojevic, centrocampista offensivo della Folgore Rubiera

Per il resto, penso che la società abbia fatto benissimo a scommettere su Antonio Rizzuto: nelle ultime stagioni lui è stato il vero e proprio goleador della Scandianese, arrivando anche a vincere la classifica marcatori di Promozione. Ovviamente l’Eccellenza è tutt’altro palcoscenico, ma lui ha senza dubbio le caratteristiche che servono per fare bene anche a questo livello. Poi, conosco Milos fin da quando eravamo ragazzini: giocavamo infatti insieme negli Allievi del Parma. Il talento di Malivojevic emergeva fin da allora, e nel corso del tempo lui ha saputo mantenere e affinare sempre di più le sue prerogative vincenti”.

Osservando il modo in cui si è svolto il mercato fino a questo momento, sembra profilarsi un nutrito gruppo di squadre che si candidano al 1° posto…

“Al momento sembra esserci un gruppo di “sette sorelle”: in questo periodo si parla di Bagnolese e Rolo come superpotenze, così come di Piccardo Traversetolo, Virtus Castelfranco, Nibbiano Valtidone, Agazzanese e Colorno. Ad ogni modo, anche per loro vale lo stesso discorso che facevo prima per la Folgore: al di là dei pronostici che adesso si possono effettuare, tutte le formazioni saranno attese dalla prova decisiva del rettangolo verde. Per quanto ci riguarda, non posso che ribadire il mio ottimismo: la Folgore avrà un gioco convincente, con interpreti che riusciranno a rendere la vita difficile a qualsiasi avversaria.

ippolito andrea

Andrea Ippolito

Oltre agli attaccanti, di cui parlavo prima, non vanno infatti dimenticati i giocatori che lavoreranno negli altri reparti: le riconferme di Burani, Bassoli, Paglia, Dallari, Tognetti, Ficarelli e Vacondio rappresentano notizie veramente ottime per la nostra squadra. Peraltro, il club sta compiendo scelte vincenti pure sotto l’aspetto dell’assetto societario: l’arrivo di Andrea Ippolito come collaboratore della gestione sportiva ne è sicuramente una ulteriore e lampante testimonianza”.

Per quel che invece riguarda i tuoi obiettivi personali, quanti gol vorresti siglare nella prossima stagione?

“Io non faccio mai promesse sulla quantità di reti che arriverò a segnare: tuttavia ho comunque un traguardo che spero di raggiungere, perchè credo che fissare degli obiettivi sia salutare pure a livello personale. Dopo le 8 realizzazioni che ho totalizzato nel 2019/2020, stavolta spero di arrivare in doppia cifra. Più nello specifico, nella scorsa annata Hoxha e Rinieri si sono laureati capocannonieri della Folgore Rubiera con 14 gol a testa: sarebbe davvero fantastico se riuscissi almeno a eguagliarli”. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...